Emergenza Coronavirus: le richieste dell'AdEPP al Ministro del Lavoro ed il sostegno delle Casse ai professionisti

  seacinfo

A causa dell'emergenza sanitaria ed economica dovuta al diffondersi del COVID-19, in data 11 marzo 2020, l'Associazione degli Enti Previdenziali Privati (AdEPP) ha inviato una lettera al Ministro del Lavoro nella quale richiede, in particolare, di poter erogare misure assistenziali in favore degli iscritti relative allo stato di emergenza attuale, e ciò anche in deroga alle eventuali limitazioni, o ai requisiti previsti nei regolamenti delle Casse previdenziali professionali.Ad oggi, alcune tra le Casse facenti parte dell'AdEPP, hanno disposto quanto segue:la Cassa forense ha sospeso fino al 30 settembre 2020 i termini dei versamenti e degli adempimenti previdenziali;la CNPADC (Cassa dei dottori commercialisti) ha congelato per il periodo tra il 23 febbraio 2020 ed il 30 aprile 2020 gli obblighi ed i versamenti previdenziali in scadenza;l'ENPACL (Cassa dei consulenti del lavoro) ha sospeso per tutto il 2020 i versamenti nei territori del Nord Italia inizialmente indicati quali 'zone rosse'.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più