È sufficiente la notifica a solo uno dei soci di una Snc: Cassazione

  seacinfo

Con Sentenza 22 gennaio 2019, n. 2834 la Corte di Cassazione ha stabilito che non c'è alcun obbligo di notifica da parte dell'Agenzia delle Entrate a tutti i soci di una società in nome collettivo.Nella fattispecie il ricorrente, in qualità di socio di una snc in cui tutti i soci, in assenza di patto contrario, sono solidalmente ed illimitatamente responsabili dei debiti sociali, sostiene che l'Agenzia delle Entrate avrebbe dovuto notificare la diffida ad adempiere il debito tributario non solo al ricorrente, ma anche a tutti gli altri soci amministratori che, a loro volta, avrebbero dovuto essere chiamati a rispondere del reato.La Corte di Cassazione ritiene che non è previsto alcun avviso da parte dell'Agenzia delle Entrate a tutti i soci delle società in nome collettivo, tanto più che nel caso di specie non risulta che le incombenze fiscali siano state delegate ad uno solo dei soci. Inoltre sottolinea che la normativa (art. 2291 C.c.) prevede che all'interno di una società in nome collettivo tutti i soci rispondono solidalmente e illimitatamente per le obbligazioni sociali, pertanto il creditore, in base alla disciplina delle obbligazioni solidali (art. 1292 C.c. e seg.) può chiedere l'adempimento per la totalità, indifferentemente, a ciascuno dei condebitori solidali, così che l'adempimento di uno libera anche gli altri.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più