È operativa dal 23 ottobre la nuova disciplina dell'ISEE corrente: validità e fattispecie

  seacinfo

Con Messaggio 23 ottobre 2019, n. 3835, l'INPS ha comunicato l'effettiva operatività della nuova disciplina dell'ISEE corrente, così come modificata dall'art. 28-bis del D.L. 30 aprile 2019, n. 34 (cd. Decreto Crescita).La nuova disciplina si applica all'ISEE corrente presentato a partire dal 23 ottobre 2019 e prevede:l'alternatività dei requisiti della variazione della situazione lavorativa di almeno un componente del nucleo e la variazione superiore al 25% dell'indicatore della situazione reddituale corrente. I requisiti erano precedentemente cumulativi;la possibilità di presentare l'ISEE corrente nel caso in cui ci sia un'interruzione dei trattamenti previdenziali, assistenziali e indennitari non rientranti nel reddito imponibile, per almeno un componente del nucleo;che la variazione della situazione lavorativa deve essere avvenuta dopo il 1° gennaio del secondo anno precedente;che la validità dell'ISEE corrente è estesa da due a sei mesi dalla data di presentazione.A decorrere dalla medesima data vanno utilizzati i nuovi modelli approvati con Decreto 4 ottobre 2019, n. 347.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più