È dipendente il collaboratore fisso pubblicista che svolge l'attività giornalistica in modo esclusivo

  seacinfo

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno confermato la natura subordinata del rapporto di lavoro del collaboratore fisso, iscritto all'elenco dei pubblicisti ma che svolge l'attività giornalistica in modo esclusivo, attraverso una collaborazione continuativa, con vincolo di dipendenza e responsabilità di un servizio. Con la Sentenza n. 1867 del 28 gennaio 2020, le Sezioni Unite hanno precisato che, ai fini del riconoscimento dello status di giornalista, non devono farsi distinzioni tra l'iscrizione nell'elenco dei professionisti, a cui il lavoratore non era iscritto, piuttosto che dei pubblicisti, essendo entrambe le figure iscritte all'albo dei giornalisti.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più