Detrazione per forze armate e forze di polizia: definito il limite

Detrazione per forze armate e forze di polizia: definito il limite

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 23 marzo 2020, n. 77, l’atteso D.P.C.M. 7 febbraio 2020, con il quale sono state definite la misura massima nonché le modalità applicative della detrazione prevista in favore del personale operante nel comparto sicurezza e difesa

L’agevolazione è riservata ai lavoratori appartenenti al personale: 

  • delle Forze armate, compreso il Corpo delle capitanerie di porto;
  • delle Forze di polizia ad ordinamento civile e militare,

che sono stati in servizio costante nel 2019 e hanno percepito, nel 2018, un reddito di lavoro dipendente ai fini IRPEF complessivamente non superiore ad € 28.000,00.

Il beneficio consiste nell’attribuzione di una riduzione d’imposta (detrazione) dell’importo massimo di € 507,00, per ciascun beneficiario

La detrazione è determinata dal datore di lavoro. Nel caso in cui quest’ultimo, in qualità di sostituto d’imposta, non abbia riconosciuto tale detrazione, il contribuente interessato, per usufruire dell’agevolazione, sarà tenuto alla presentazione della dichiarazione dei redditi.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più