Descrizione analitica delle modalità esecutive dell'appalto legittima se non pregiudica l'autonomia organizzativa

  seacinfo

La descrizione analitica delle modalità esecutive di un contratto d'appalto non configura un'intermediazione illegittima di manodopera da parte dell'appaltante. È quanto ha statuito la Corte di Cassazione con l'Ordinanza 15557 del 10 giugno 2019, nel respingere la richiesta dei lavoratori volta a far dichiarare nullo il contratto d'appalto.I giudici hanno precisato che la descrizione dettagliata presente nel capitolato era giustificata da esigenze di adeguatezza della prestazione richiesta e che non incideva sull'autonomia organizzativa, né sul potere direttivo e disciplinare della società appaltatrice.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più