Demansionamento: va provato l'impoverimento delle capacità e competenze

  seacinfo

In materia di demansionamento, la Corte di Cassazione ha sancito, con la Sentenza n. 5431 del 25 febbraio 2019, che per provare il demansionamento il dipendente non deve dimostrare solamente l'inattività sul posto di lavoro, ma anche la perdita di competenze e capacità conseguente alle scelte operate dall'azienda.Nel caso in specie, i giudici hanno inoltre riconosciuto che la richiesta di risarcimento del danno connessa alla causa per demansionamento deve essere supportata dagli elementi probanti l'effettiva sussistenza del danno, cioè volti a provare la durata e le mansioni svolte prima e dopo il demansionamento.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più