Corrispettivi telematici: modifiche al Provvedimento 28 ottobre 2016

  seacinfo

Con Provvedimento 20 dicembre 2019, l'Agenzia delle Entrate ha apportate alcune modifiche al Provvedimento 28 ottobre 2016 (come modificato dal Provvedimento 18 aprile 2019) in tema di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri.Di seguito, le principali novità:i Registratori di cassa in corso di validità alla data del 1° gennaio 2017 possono essere utilizzati per la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi purché adattati nel rispetto di quanto stabilito dalle specifiche tecniche allegate al provvedimento 28 ottobre 2016;qualora un modello di RT/Server RT sia già stato approvato, fino al 30 giugno 2020 la conformità del modello al provvedimento 31 ottobre 2019 ovvero la conformità del modello alle specifiche tecniche del provvedimento 31 ottobre 2019, può essere dichiarata dal produttore mediante una comunicazione all'Agenzia delle Entrate;i soggetti di cui all'art. 2, comma 1, D.Lgs. n. 127/2015 memorizzano i dati dei corrispettivi giornalieri al momento dell'effettuazione dell'operazione mediante l'uso dell'RT; la trasmissione dei dati memorizzati dall'RT può essere effettuata entro 12 giorni dall'effettuazione dell'operazione;dal 1° marzo 2020 è possibile trasmettere i dati dei corrispettivi secondo le specifiche previste dall'allegato denominato 'TIPI DATI PER I CORRISPETTIVI' – versione 6.0 – novembre 2017' o, in alternativa, secondo le specifiche previste dall'allegato denominato 'TIPI DATI PER I CORRISPETTIVI' – versione 7.0 – marzo 2020'.Dal 1° luglio 2020 i dati dei corrispettivi sono trasmessi esclusivamente nel rispetto del predetto allegato 'TIPI DATI PER I CORRISPETTIVI' – versione 7.0 – marzo 2020'.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più