Conversione di co.co.co. invalida e relativa indennità risarcitoria

  seacinfo

La Suprema Corte di Cassazione ha fornito la corretta interpretazione dell'art. 50 della Legge 183/2010, secondo cui il datore che abbia offerto al collaboratore la trasformazione a tempo indeterminato di una co.co.co. invalida, debba unicamente versare al lavoratore un'indennità tra un minimo di 2,5 e un massimo di 6 mensilità.Con la Sentenza n. 25582 del 10 ottobre 2019, la Corte ha sottolineato che la suddetta indennità incide solo sul risarcimento a cui ha diritto il lavoratore, e non compromette il diritto dello stesso alla conversione del rapporto.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più