Contabilità semplificata per cassa: la determinazione del reddito in presenza di documenti non rilevanti ai fini IVA

Contabilità semplificata per cassa: la determinazione del reddito in presenza di documenti non rilevanti ai fini IVA

Come noto, la Legge di Bilancio 2017, art. 1, commi da 17 a 23, ha previsto la modifica dell’art. 66, TUIR, a seguito della quale, a decorrere dal 1° gennaio 2017, le imprese in contabilità semplificata determinano il reddito in base al principio di cassa in luogo di quello per competenza.

In realtà, non si tratta di un criterio di cassa “puro”, in quanto, per la determinazione del reddito di impresa, si applica il criterio:

  • di cassa, con riferimento al computo dei componenti positivi e negativi dell’attività caratteristica ed all'irrilevanza delle variazioni delle rimanenze;
  • di competenza, per quanto riguarda gli altri componenti (plusvalenze, minusvalenze, sopravvenienze, canoni di leasing, ammortamenti e accantonamenti) richiamati dall'art. 66, TUIR.

Inoltre, sono stati modificati gli obblighi contabili, prevedendo tre possibili alternative:

  1. tenuta (oltre ai registri IVA) di due distinti registri nei quali annotare, rispettivamente, i ricavi percepiti e le spese sostenute (metodo 1);
  2. tenuta dei registri IVA, con indicazione, a fine anno, dell’importo complessivo dei ricavi/spese non incassati/pagati (metodo 2);
  3. tenuta dei soli registri IVA, con presunzione di incasso/pagamento del ricavo/spesa nell'anno di annotazione del documento nei registri IVA. Tale possibilità è ammessa solo previa opzione triennale (metodo 3).

In presenza di documenti non rilevanti ai fini IVA, si segue sempre il principio di cassa, anche qualora venga adottato il metodo di n. 3 (data di registrazione = data pagamento/incasso). 

Pertanto le spese quali affitti da privati, interessi, assicurazioni, tasse, ecc. seguono sempre il principio di cassa, e concorreranno alla determinazione del reddito solo quando effettivamente incassate/pagate.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più