Condannabile il datore che non paga i contributi anche in costanza di concordato con riserva.

  seacinfo

In tema di omesso pagamento dei contributi previdenziali, la Corte di Cassazione ha statuito che è condannabile il datore, anche nel caso in cui la società sia oggetto di concordato preventivo con riserva (Legge n. 106 del 12 luglio 2011).Con la Sentenza n. 31327 del 17 luglio 2019 viene sottolineato che la procedura concorsuale, anche con riserva, implica solo uno 'spossessamento attenuato' del legale rappresentante, senza escluderlo completamente dalla gestione. I giudici chiariscono che per ottenere la non punibilità l'imprenditore può scegliere di adempiere l'obbligazione in nome e per conto della società (art. 1180 c.c.), oppure di richiedere l'autorizzazione del giudice.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più