Cessione del credito per interventi di recupero edilizio ex art. 16-bis, comma 1, lett. h), TUIR

  seacinfo

Con Risposta ad Interpello 7 agosto 2020, n. 255, l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che il credito corrispondente alla detrazione di cui all'articolo 16-bis, comma 1, lettera h), TUIR, spettante per le spese sostenute nel 2019 per l'acquisto e installazione di impianti fotovoltaici, può essere ulteriormente ceduto dal 20 marzo 2020, nonostante il comma 3-ter, art. 10, D.L. n. 34/2020 che disciplinava tale opzione, sia stato abrogato dal 1° gennaio 2020. In base a quanto precisato nel Provvedimento 18 aprile 2019, richiamato dal Provvedimento 31 luglio 2019 che ha definito le modalità di attuazione della cessione del credito per detti interventi, da un punto di vista procedurale, il cessionario deve attendere che il credito d'imposta per le spese sostenute nel 2019, ceduto da parte dei clienti, sia pubblicato nell'apposita piattaforma accessibile nell'area riservata del sito internet dell'Agenzia delle Entrate. Dal 20 marzo 2020, tramite tale piattaforma, il credito d'imposta deve essere accettato dal cessionario che a sua volta può eventualmente cederlo ai propri fornitori o utilizzarlo in compensazione.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più