Cessione del credito per ecobonus per lavori su parti comuni condominiali

  seacinfo

Con Risposta ad Interpello 13 novembre 2019, n. 481, l'Agenzia delle Entrate ha precisato che un condomino può cedere la quota di credito a lui imputabile corrispondente alla detrazione spettante prevista per interventi di riqualificazione energetica di parti comuni di edifici, solo ad uno dei comproprietari, in quanto l'importo non può essere frazionato tra più cessionari.Nel caso di specie, l'istante chiedeva di acquisire, insieme agli altri comproprietari, la quota di detrazione spettante ad un altro condomino.L'Agenzia osserva, tuttavia, che nel Provvedimento 28 agosto 2017, disciplinante le modalità attuative della cessione del credito in esame:viene precisato che il condomino può cedere solo l'intera detrazione edè utilizzato il termine singolare ('cessionario'), intendendo quindi che il citato credito non può essere suddiviso tra più soggetti.Si ricorda che il condomino che ha ricevuto il credito di imposta, una volta che è diventato disponibile, potrà a sua volta cederlo tutto o in parte.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più