Cessione del contratto anche dopo 60 giorni dal trasferimento

  seacinfo

Il lavoratore ha facoltà di far accertare la cessione del proprio contratto di lavoro nei confronti del cessionario anche decorsi 60 giorni dall'avvenuto trasferimento.La massima è stata pronunciata dalla Corte di Cassazione nella Sentenza n. 9872 del 9 aprile 2019, secondo la quale solo chi si oppone alla cessione del contratto deve impugnare entro 60 giorni dal trasferimento, ma poiché la cessione si è realizzata automaticamente ex art. 2112 c.c., non vi è alcuna preclusione per il lavoratore che voglia far dichiarare ceduto il proprio rapporto di lavoro nei confronti di un soggetto piuttosto che di un altro.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più