Cause ostative al regime forfetario: Risposte ad Interpello

  seacinfo

L'Agenzia delle Entrate ha fornito ulteriori risposte ad interpello (risposte nn. 397, 398, 399 e 401/2019) relativamente all'integrazione delle cause ostative al regime forfetario ex lettere d) e d-bis), comma 57, Legge n. 190/2014, introdotte dalla Legge di Bilancio 2019. In particolare, si ricorda nei documenti di prassi che non possono avvalersi del regime forfetario i soggetti:che controllano direttamente o indirettamente società a responsabilità limitata, le quali esercitano attività economiche direttamente o indirettamente riconducibili a quelle svolte dagli esercenti attività d'impresa, arti o professioni [lettera d)];la cui attività sia esercitata prevalentemente nei confronti di datori di lavoro con i quali sono in corso o erano intercorsi rapporti di lavoro nei due precedenti periodi d'imposta (o nei confronti di soggetti direttamente o indirettamente riconducibili ai suddetti datori di lavoro), ad esclusione dei soggetti che iniziano una nuova attività dopo aver svolto il periodo di pratica obbligatorio ai fini dell'esercizio di arti o professioni [lettera d-bis)].

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più