Carburanti: nuovo calendario per l'invio dei corrispettivi

  seacinfo

Con Provvedimento 22 aprile 2020, l'Agenzia delle Entrate e l'Agenzia delle Dogane hanno modificato il Provvedimento 28 maggio 2018, a sua volta modificato dal Provvedimento 30 dicembre 2019, riguardante le regole tecniche per la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri relativi alle cessioni di benzina o di gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori.In particolare, il nuovo provvedimento ha previsto che la memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi è obbligatoria:dal 1° settembre 2020 per gli impianti che nel 2018 hanno erogato complessivamente benzina e gasolio, destinati a essere utilizzati come carburanti per motori, per una quantità superiore a 1,5 milioni di litri;dal 1° gennaio 2021 per gli impianti che nel 2018 hanno erogato complessivamente benzina e gasolio, destinati a essere utilizzati come carburanti per motori, per una quantità uguale o inferiore a 1,5 milioni di litri.L'obbligo in oggetto è soppresso retroattivamente per gli impianti di distribuzione di carburante che nel 2018 hanno erogato complessivamente più di 3 milioni di litri; tali soggetti infatti erano obbligati alla memorizzazione elettronica dal 1° gennaio 2020 e alla trasmissione telematica dei corrispettivi entro il 30 aprile 2020 (per il primo trimestre).Si ricorda che rimane inalterata la frequenza di trasmissione dei dati dei corrispettivi: entro l'ultimo giorno del mese successivo al trimestre di riferimento per quanti effettuano la liquidazione periodica IVA con cadenza trimestrale ed entro l'ultimo giorno del mese successivo al mese di riferimento per coloro che attuano la liquidazione mensile dell'IVA.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più