Bonus pubblicità: possibile inviare l'apposita comunicazione fino al 31 marzo

  seacinfo

A decorrere dal 1° marzo fino al prossimo 31 marzo 2020 è possibile presentare al Dipartimento per l'Informazione e l'Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri, tramite i servizi telematici messi a disposizione dall'Agenzia delle Entrate, la comunicazione per l'accesso al credito d'imposta per investimenti pubblicitari incrementali effettuati o da effettuare nel 2020.Il modello e le istruzioni sono disponibili sia sul sito dell'Agenzia delle Entrate che su quello del Dipartimento per l'Informazione.A tal proposito, l'Agenzia ricorda che il credito in esame, istituito dall'art. 57-bis, D.L. n. 50/2017, è rivolto alle imprese, ai lavoratori autonomi e agli enti non commerciali in relazione agli investimenti pubblicitari incrementali effettuati sulla stampa quotidiana e periodica, anche online, e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali. La norma inoltre prevede che possano essere oggetto del contributo fiscale soltanto gli investimenti in campagne pubblicitarie il cui valore superi almeno dell'1% gli analoghi investimenti effettuati sugli stessi mezzi di informazione nell'anno precedente.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più