Bonus facciate o ecobonus: cappotto termico del condominio

  seacinfo

Con Risoluzione 1° settembre 2020, n. 49, l'Agenzia delle Entrate, confermando quanto precisato nella Risposta ad Interpello n. 294, dello stesso giorno, ha fornito chiarimenti in merito alla cumulabilità del cd. 'bonus facciate' con interventi di riqualificazione energetica.Nel caso di specie, un condominio sostiene delle spese per il restauro delle facciate con installazione del cappotto termico, per cui alcuni condomini intendono fruire della detrazione pari al 90% prevista dal cd. 'bonus facciate', mentre altri del cd. 'ecobonus' con la possibilità di cedere il credito corrispondente alla detrazione spettante. L'Agenzia delle Entrate ha chiarito che nel caso di interventi caratterizzati da requisiti tecnici che consentano di ricondurli astrattamente a due fattispecie agevolabili diverse ('bonus facciate' ed 'ecobonus'), ogni condomino, per la parte di spesa a lui imputabile, può applicare una sola agevolazione, indipendentemente dalla scelta operata dagli altri condomini.L'amministratore di condominio dovrà suddividere la spesa complessiva sostenuta in base alle scelte operate dai singoli condòmini, tenuto conto che gli interventi hanno limiti e percentuali di detrazione diverse, e dovrà indicare nella comunicazione per la dichiarazione precompilata i due distinti interventi e per ciascuno:le spese sostenute;i dati delle unità immobiliari interessate;i dati dei condomini a cui sono attribuite le spese e le relative quote di spesa, specificando chi ha esercitato l'opzione per la cessione del credito.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più