Autotrasporto: chiarimenti del Ministero dell'Interno sul corretto uso del tachigrafo digitale

  seacinfo

Il Ministero dell'Interno, con la Circolare n. 300 del 3 luglio 2020, è intervenuto in merito all'utilizzo del tachigrafo digitale (Regolamento UE n. 165/2014 del 4 febbraio 2014), per chiarire che il conducente ha l'obbligo di estrarre la propria carta dall'apparecchio di controllo solo nel caso in cui il veicolo esca dalla sua esclusiva disponibilità e quindi non possa evitare che un altro conducente utilizzi lo stesso veicolo, impedendo, così che la registrazione dell'attività prosegua sulla carta lasciata inserita.In tutti i casi in cui, invece, il conducente debba iniziare un periodo diverso dalla guida perché impegnato in altre mansioni, in tempi di disponibilità o per una pausa o un riposo, e il veicolo rimanga nella sua esclusiva disponibilità, ha la facoltà di lasciare inserita la propria carta all'interno del tachigrafo digitale.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più