Attivo il servizio INPS per la richiesta delle domande per l'indennità Covid per il mese di maggio

  seacinfo

L'INPS ha comunicato sul proprio sito internet che è stato attivato il servizio online per la presentazione delle domande per l'indennità Covid relativa al mese di maggio prevista dall'art. 84, commi 2, 3 e 6, D.L. n. 34/2020. Il beneficio, pari ad euro 1.000, non concorre alla formazione del reddito ed è riconosciuto a:liberi professionisti, compresi partecipanti a studi associati/società semplice, con partita 'attiva' al 19 maggio 2020, ossia la data di entrata in vigore del citato D.L., iscritti alla Gestione Separata INPS, non titolari di pensione e non iscritti ad altre forma previdenziali obbligatorie, in presenza di una comprovata riduzione di almeno il 33% del reddito del secondo bimestre (marzo e aprile) 2020, rispetto al reddito del secondo bimestre (marzo e aprile) 2019;collaboratori coordinati e continuativi, iscritti alla Gestione Separata INPS, non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie che hanno cessato il rapporto di lavoro al 19 maggio 2020;lavoratori stagionali del settore turismo e degli stabilimenti balneari, ai lavoratori in somministrazione, impiegati presso imprese utilizzatrici operanti nei medesimi settori, che hanno cessato involontariamente il rapporto di lavoro nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 17 marzo 2020, non titolari di pensione, né di rapporto dipendente, né di Naspi al 19 maggio 2020.I co.co.co e i lavoratori stagionali non devono presentare la domanda se hanno già usufruito del bonus relativo a marzo ed aprile.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più