Assicurazione INAIL: no copertura universalistica delle tutele

  seacinfo

La Corte di Cassazione ha sottolineato che i professionisti, membri di uno studio associato, non sono soggetti alla copertura assicurativa obbligatoria per gli infortuni e le malattie professionali gestita dall'INAIL, a meno che essi non svolgano attività manuale o intellettuale di vigilanza sul lavoro altrui resa in regime di subordinazione. Con la Sentenza n. 30428 del 21 novembre 2019, la Suprema Corte ha chiarito che l'obbligo assicurativo INAIL non è soggetto al principio assoluto di copertura universalistica delle tutele, riscontrando al contrario dei limiti oggettivi e soggettivi di applicabilità.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più