Ammesso al passivo della società fallita il credito del lavoratore membro del cda

  seacinfo

Le copie della busta paga, quando munite dei requisiti previsti dalla legge, hanno piena efficacia probatoria del diritto del dipendente di essere ammesso tra i creditori della società fallita.È quanto affermato dalla Corte di Cassazione con l'Ordinanza n. 14012 del 7 luglio 2020 in merito al ricorso di una lavoratrice subordinata la quale vantava un credito che era stato escluso dal passivo fallimentare della società sulla base della sua passata partecipazione al consiglio di amministrazione della stessa.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più