Ammenda per il datore che mette a disposizione dei dipendenti macchine pericolose

  seacinfo

La Corte di Cassazione, con l'Ordinanza n. 23506 del 4 agosto 2020, ha statuito la punibilità con ammenda del datore di lavoro che mette a disposizione dei lavoratori attrezzature inidonee al rispetto della loro salute e sicurezza.Inutile per il datore sostenere che l'utilizzo improprio del macchinario fosse stato una scelta arbitraria del lavoratore, ancor più quando era già consapevole dell'irregolarità del macchinario e della sua conseguente pericolosità per i lavoratori.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più