Agevolata l'individuazione codici conguaglio per le autorizzazioni delle integrazioni salariali COVID-19

  seacinfo

In riferimento alle misure di sostegno al reddito in costanza di rapporto di lavoro adottate dal Governo per fronteggiare l'emergenza COVID-19 (DL n. 9/2020 e DL n. 18/2020), l'INPS precisa che è necessario utilizzare i nuovi codici solo per le autorizzazioni di CIGO, FIS e per i Fondi di solidarietà bilaterali per COVID-19 oltre i limiti di fruizione previsti dal regime ordinario (D.Lgs n. 148/2015), in quanto queste misure sono a carico di un apposito stanziamento statale.Con il Messaggio n. 1997 del 14 maggio 2020, l'Istituto afferma che, per agevolare le aziende nell'individuazione dei codici da esporre, ha disposto:l'invio di comunicazioni PEC alle aziende, tramite Comunicazione Bidirezionale, con oggetto 'Comunicazione sulle autorizzazioni-conguagli CIG' e notifiche via e-mail ai rispettivi intermediari, con i codici di conguaglio associati alle autorizzazioni, da esporre nella sezione "DenunciaAziendale" della denuncia Uniemens.Si evidenzia, inoltre, che il codice di conguaglio è visualizzabile, nel sito Internet dell'Istituto, all'interno del 'Cassetto previdenziale Aziende' - 'Dati complementari', accedendo all'applicazione 'Cruscotto Cig e Fondi di Solidarietà', nell'ambito dei Servizi per le Aziende e consulenti.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più