ECOBONUS 110%: Libro + Formazione + Aggiornamento Online

ECOBONUS 110%: Libro + Formazione + Aggiornamento Online

Il pacchetto nasce dall'esigenza di fornire un valido supporto sulla disciplina delle detrazioni fiscali per la casa alla luce delle importanti novità introdotte.

Approfitta dello speciale per avere nelle tue mani tutta l'esperienza e l'operatività di Seac:


• 
Copia cartacea del libro Seac Editore + e-book online in Libreri@Seac;

• Corso in differita, visionabile più volte per 180 giorni; relatore: Dott. Nicola Forte;

 Aggiornamenti online del Centro Studi Seac, garantiti fino al 31 dicembre 2020.

storage Pacchetto
127.00 €
189 €
+ IVA
Qta

Prodotti nel pacchetto

ECOBONUS 110% E ALTRE DETRAZIONI CASA

Il testo, nella sua seconda edizione per il 2020, nasce dall’esigenza di fornire un valido supporto sulla disciplina delle detrazioni fiscali per la casa alla luce delle importanti novità introdotte con il D.L. n. 34/2020.


  • Superbonus 110%

  • Nuova disciplina cessione del credito e sconto in fattura

  • Recupero del patrimonio edilizio

  • Riqualificazione energetica degli edifici

  • Sismabonus

  • Bonus facciate

  • Bonus verde

  • Bonus arredo

  • Infrastrutture di ricarica di veicoli elettrici

Il testo nasce dall’esigenza di fornire un valido supporto sulla disciplina delle detrazioni fiscali per la casa alla luce delle importanti novità introdotte con il D.L. n. 34/2020. 

La super detrazione fiscale del 110% è la misura chiave studiata per rilanciare l’economia dopo il lockdown imposto dal Covid 19.

È infatti prevista la possibilità di recuperare più velocemente (5 anni) l’importo speso (+ addirittura un 10%) beneficiando della detrazione fiscale in dichiarazione dei redditi; in alternativa il contribuente può scegliere di non “pagare i lavori” sfruttando la nuova disciplina della cessione del credito e del cd. “sconto in fattura”, opzione che, tuttavia, non riguarda solo il “Superbonus 110%” ma anche altre tipologie di agevolazioni sulla casa. 

Sono comunque analizzati nel dettaglio tutti gli interventi di miglioramento degli immobili per i quali il legislatore prevede l’attribuzione di specifiche detrazioni di imposta: 

  • interventi di recupero del patrimonio edilizio;
  • interventi di riqualificazione energetica degli edifici;
  • interventi per la riduzione del rischio sismico (cd. “sisma bonus”); 
  • interventi per i quali spetta la maxi detrazione del 110% (D.L. n. 34/2020);
  • interventi di sistemazione delle facciate degli edifici (cd. “bonus facciate”);
  • interventi di sistemazione a verde (cd. “bonus verde”);
  • acquisto di mobili e grandi elettrodomestici per l’arredo degli immobili ristrutturati (cd. “bonus arredo”);
  • installazione di infrastrutture di ricarica di veicoli elettrici.

Nell’ambito della trattazione sono evidenziati i nuovi Decreti Interministeriali e i Provvedimenti attuativi pubblicati dall’Agenzia delle Entrate nonché i documenti di prassi (Circolari, Risoluzioni, Interpelli) emanati a chiarimento delle problematiche più operative.

Lo scopo del testo è approfondire i requisiti con i quali si accede alle diverse tipologie di agevolazione, per quali tipi di interventi è possibile usufruirne, al fine di consentire una opportuna valutazione di convenienza.

Il libro tiene conto dei decreti interministeriali nella loro forma ante pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Si evidenzia che i testi dei decreti hanno subito delle correzioni di natura formale tese a meglio specificare i raccordi normativi e a colmare delle lacune a seguito delle osservazioni espresse dalla Corte dei conti. L'unica modifica sostanziale è relativa al limite di spesa dei pannelli solari che è stato riportato a euro 60.000 (anziché euro 30.000) nell'applicazione della detrazione del 65% (non 110%).

L’analisi teorica è come usuale completata da tabelle, schemi riassuntivi ed esempi di documentazione, al fine di rendere più agevole la lettura e la comprensione dei concetti illustrati.


Struttura del Libro

Premessa

  • Maxi detrazione del 110%
  • Detrazione per recupero del patrimonio edilizio
  • Detrazione per risparmio energetico
  • Bonus arredo
  • Interventi di riduzione del rischio sismico (c.d. “Sisma bonus”)
  • Interventi di sistemazione a verde (c.d. “Bonus verde”)
  • Detrazione per restauro della facciata esterna degli edifici
  • Installazione di colonnine di ricarica per veicoli elettrici

Parte Prima - INTERVENTI DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO

Sezione Prima - Immobili interessati

Immobili residenziali e pertinenze

  • Immobili residenziali
  • Pertinenze
  • Iscrizione in catasto e pagamento IMU

Condominio e parti comuni

  • Parti comuni 
  • Condominio

Sezione Seconda - Soggetti interessati

Premessa

Proprietari, titolari di diritti di godimento e detentori

  • Proprietario e nudo proprietario
  • Titolari di diritti reali di godimento
  • Detentori 

Soggetti conviventi

  • Familiari conviventi
  • Conviventi “di fatto” 

Altri soggetti interessati

  • Condominio
  • Coniuge separato assegnatario della casa coniugale
  • Imprenditore individuale
  • Società semplice, Sas, Snc e impresa familiare
  • Soci di cooperative

Sezione Terza - Interventi agevolabili e adempimenti

Interventi di recupero del patrimonio edilizio

  • Inquadramento degli interventi
  • Interventi edilizi (manutenzioni, ristrutturazioni, etc.) - lett. a) e b)
  • Interventi su immobili danneggiati da eventi calamitosi - lett. c)
  • Interventi per favorire la mobilità dei disabili - lett. e)
  • Misure di prevenzione degli illeciti di terzi - lett. f)
  • Cablatura degli edifici e contenimento dell’inquinamento acustico - lett. g)
  • Interventi tesi al risparmio energetico - lett. h)
  • Opere per la sicurezza statica, antisismica e di messa a norma - lett. i)
  • Bonifica dall’amianto e opere per evitare infortuni domestici - lett. l)
  • Spese ammesse all’agevolazione

Adempimenti per interventi su unità abitative e pertinenze

  • Documentazione edilizia
  • Notifica preliminare alla ASL
  • Attestazione di convivenza
  • Dichiarazione di consenso del possessore all’esecuzione dei lavori
  • Documentazione attestante le spese sostenute (fatture, ricevute, etc.)
  • Attestazioni di pagamento delle spese
  • Comunicazione all’ENEA
  • Documentazione da conservare
  • Adempimenti soppressi

Adempimenti per interventi su parti comuni condominiali

  • Richiesta di attribuzione del codice fiscale al condominio
  • Documentazione edilizia
  • Notifica preliminare alla ASL
  • Attestazione di convivenza
  • Documentazione attestante le spese sostenute
  • Attestazioni di pagamento delle spese
  • Comunicazione all’ENEA
  • Comunicazione degli amministratori di condominio
  • Documentazione da conservare
  • Adempimenti soppressi

Acquisto o costruzione di box o posto auto pertinenziale

  • Inquadramento degli interventi
  • Acquisto da impresa costruttrice o cooperativa edilizia
  • Costruzione 
  • Spese ammesse alla detrazione
  • Documentazione da conservare

Adempimenti per l’acquisto di box o posto auto pertinenziale

  • Atto di acquisto o contratto preliminare
  • Attestazione delle spese di realizzazione
  • Attestazioni di pagamento
  • Documentazione da conservare
  • Adempimenti soppressi

Acquisto di immobili ristrutturati da impresa o cooperativa edilizia

  • Inquadramento degli interventi
  • Termini da rispettare
  • Spese ammesse alla detrazione
  • Versamento di acconti
  • Documentazione da conservare

Adempimenti per acquisto di immobili ristrutturati da impresa o cooperativa edilizia

  • Atto di acquisto o assegnazione
  • Fattura 
  • Pagamento delle spese
  • Documentazione da conservare

Interventi agevolabili: elenco dell’Agenzia delle Entrate

Sezione Quarta - Aspetti fiscali

Aspetti generali

  • Momento di detraibilità delle spese
  • Attribuzione della detrazione
  • Utilizzo della detrazione 

Regime di detraibilità (spese sostenute dal 26 giugno 2012)

  • Percentuale di detrazione
  • Limite massimo di spesa agevolabile
  • Utilizzo della detrazione

Regime di detraibilità (spese sostenute fino al 25 giugno 2012)

  • Percentuale di detrazione
  • Limite massimo di spesa agevolabile
  • Ripartizione in quote annuali

Documentazione necessaria

  • Interventi di recupero del patrimonio edilizio
  • Interventi su parti comuni 
  • Acquisto di box o posto auto pertinenziale
  • Acquisto di immobili ristrutturati
  • Controlli del CAF o Professionista abilitato sulla documentazione

Cumulabilità con altre agevolazioni

  • Maxi detrazione del 110% per interventi di ecobonus e sismabonus
  • Detrazione per risparmio energetico
  • Detrazione per interventi “antisismici” (c.d. “Sisma bonus”)
  • Bonus facciate
  • Percepimento di contributi pubblici
  • Contributi erogati da una cassa di previdenza e assistenza
  • Impianti fotovoltaici per produzione elettricità
  • Mezzi per favorire la mobilità delle persone con disabilità
  • Mutui ipotecari per costruzione abitazione principale
  • Spese per beni soggetti a regime vincolistico
  • Detrazione 50% IVA su acquisto di abitazioni di classe energetica A o B
  • Credito d’imposta per spese videosorveglianza
  • Acquisto di immobili destinati alla locazione

Sezione Quinta - Trasferimento immobili ed errori su adempimenti e documenti

Trasferimento degli immobili oggetto di interventi

  • Cessione dell’immobile con atto tra vivi (vendita, donazione, etc.)
  • Cessione dell’immobile “mortis causa” (decesso)

Errori inerenti gli adempimenti e l’intestazione dei documenti

  • Pagamento con strumenti diversi dallo specifico bonifico con ritenuta
  • Errata indicazione della causale di pagamento nel bonifico
  • Bonifico con ordinante diverso dal beneficiario della detrazione
  • Spese sostenute da più soggetti non intestatari di fatture e/o bonifici 
  • Errori inerenti i nominativi nella tabella millesimale (lavori su parti comuni)
  • Spese su immobile di proprietà del coniuge incapiente (lavori su parti comuni)
  • Errata intestazione documenti (acquisto box auto o immobili ristrutturati)
  • Pagamento delle spese prima della registrazione del preliminare o rogito 
  • Condominio minimo privo di codice fiscale (lavori su parti comuni)
  • Mancato invio comunicazione all’ENEA (interventi di risparmio energetico)
  • Realizzazione di opere edilizie non conformi
  • Violazione degli adempimenti richiesti (D.M. n. 41/1998)
  • Adempimenti soppressi

Parte Seconda - BONUS ARREDO

Soggetti interessati

  • Trasferimento dell’agevolazione

Presupposti necessari

  • Sostenimento spese per interventi di recupero edilizio
  • Termini da rispettare 

Beni agevolabili

  • Inquadramento dei beni 
  • Destinazione dei beni ad arredo dell’immobile oggetto dei lavori edilizi

Spesa agevolabile

  • Sostenimento delle spese da parte di più soggetti
  • Sostenimento delle spese per più unità immobiliari
  • Interventi che comportano accorpamenti o suddivisione di immobili
  • Spese per arredo sostenute su più anni

Adempimenti e documentazione necessaria

  • Adempimenti
  • Documentazione da conservare

Parte Terza - INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO

Sezione Prima - Nozioni generali

Immobili interessati

  • Tipologie di edifici
  • Parti comuni condominiali
  • Immobili utilizzati “promiscuamente” (imprenditori e professionisti)
  • Immobili delle imprese 
  • Unità collabente (categoria catastale F2)
  • Requisiti richiesti 
  • 1. “Esistenza” dell’edificio oggetto dei lavori
  • 2. Presenza di impianto di riscaldamento

Soggetti interessati

  • Proprietario e nudo proprietario
  • Titolare di diritto reale di godimento (usufrutto, diritto di abitazione, etc.)
  • Inquilino, comodatario
  • Soggetti conviventi con i possessori o detentori
  • Coniuge separato assegnatario della casa coniugale
  • Condominio
  • Cooperative di abitazione
  • Utilizzatore (interventi eseguiti tramite contratto di leasing)
  • Istituti Autonomi per le Case Popolari (IACP) e Enti similari

Sezione Seconda - Interventi agevolabili

Premessa

Riqualificazione energetica dell’edificio

  • Inquadramento degli interventi
  • Interventi assimilabili ad altre fattispecie
  • Requisiti dell’intervento
  • Lavori iniziati dopo l’entrata in vigore del D.I. 6 agosto 2020
  • Lavori iniziati prima dell’entrata in vigore del D.I. 6 agosto 2020
  • Spese ammissibili 
  • Documentazione necessaria
  • Limite di spesa agevolabile

Interventi sull’involucro degli edifici

  • Inquadramento degli interventi
  • Lavori iniziati dopo l’entrata in vigore del D.I 6 agosto 2020
  • Lavori iniziati prima dell’entrata in vigore del D.I. 6 agosto 2020
  • Requisiti dell’intervento
  • Lavori iniziati dopo l’entrata in vigore del D.I. 6 agosto 2020
  • Lavori iniziati prima dell’entrata in vigore del D.I. 6 agosto 2020
  • Spese ammissibili 
  • Documentazione necessaria
  • Limite di spesa agevolabile

Installazione di collettori solari

  • Inquadramento degli interventi
  • Lavori iniziati dopo l’entrata in vigore del D.I. 6 agosto 2020
  • Lavori iniziati prima dell’entrata in vigore del D.I. 6 agosto 2020
  • Requisiti dell’intervento
  • Lavori iniziati dopo l’entrata in vigore del D.I. 6 agosto 2020
  • Lavori iniziati prima dell’entrata in vigore del D.I. 6 agosto 2020
  • Spese ammissibili 
  • Documentazione necessaria
  • Limite di spesa agevolabile

Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale

  • Inquadramento degli interventi
  • Lavori iniziati dopo l’entrata in vigore del D.I. 6 agosto 2020
  • Lavori iniziati prima dell’entrata in vigore del D.I. 6 agosto 2020
  • Requisiti dell’intervento
  • Lavori iniziati dopo l’entrata in vigore del D.I. 6 agosto 2020
  • Lavori iniziati prima dell’entrata in vigore del D.I. 6 agosto 2020
  • Spese agevolabili 
  • Documentazione necessaria
  • Spesa massima agevolabile

Dispositivi multimediali per il controllo da remoto (c.d. “building automation”)

  • Inquadramento dell’intervento
  • Lavori iniziati dopo l’entrata in vigore del D.I. 6 agosto 2020
  • Lavori iniziati prima dell’entrata in vigore del D.I. 6 agosto 2020
  • Requisiti dell’intervento
  • Lavori iniziati dopo l’entrata in vigore del D.I. 6 agosto 2020
  • Lavori iniziati prima dell’entrata in vigore del D.I. 6 agosto 2020
  • Spese ammissibili 
  • Documentazione necessaria
  • Limite di spesa agevolabile

Riqualificazione energetica di parti comuni condominiali

  • Inquadramento degli interventi
  • Lavori iniziati dopo l’entrata in vigore del D.I. 6 agosto 2020
  • Lavori iniziati prima dell’entrata in vigore del D.I. 6 agosto 2020
  • Requisiti dell’intervento
  • Lavori iniziati dopo l’entrata in vigore del D.I. 6 agosto 2020
  • Lavori iniziati prima dell’entrata in vigore del D.I. 6 agosto 2020
  • Documentazione necessaria
  • Limite di spesa agevolabile 

Sezione Terza - Adempimenti necessari

L’iter da seguire

  • Lavori iniziati dopo l’entrata in vigore del D.I. 6 agosto 2020
  • Documentazione edilizia
  • Attestato di prestazione energetica e asseverazione intervento
  • Notifica preliminare alla ASL
  • Dichiarazione di consenso del possessore all’esecuzione dei lavori
  • Attestazione di convivenza
  • Modalità di pagamento delle spese 
  • Invio documentazione all’ENEA
  • Comunicazione amministratori per spese su parti comuni del condominio
  • Lavori iniziati prima dell’entrata in vigore del D.I. 6 agosto 2020
  • Asseverazione dell’intervento e attestato di prestazione energetica
  • Invio documentazione all’ENEA
  • Comunicazione amministratori per spese su parti comuni del condominio
  • Comunicazione per lavori su più periodi di imposta (soppressa)

Invio documentazione all’ENEA

  • Modalità di invio
  • Rettifica della documentazione
  • “Remissione in bonis” dell’omesso invio della documentazione
  • Comunicazioni annullate
  • Comunicazioni compilate ma non inviate

Pagamento delle spese 

  • Soggetti non titolari di reddito di impresa (bonifico)
  • Soggetti titolari di reddito di impresa 

Sezione Quarta -  Aspetti fiscali

Criteri generali di detrazione

  • Computo delle spese ammesse in detrazione
  • Criteri di imputazione delle spese (cassa o competenza)
  • Attribuzione della detrazione
  • Utilizzo della detrazione 

Regime di detraibilità

  • Limiti agevolabili e detrazione spettante
  • Rateizzazione della detrazione

Documentazione necessaria

  • Documenti richiesti per fruire della detrazione
  • Documentazione per visto di conformità (circolare n. 19/2020)

Cumulabilità con altre agevolazioni

  • Maxi detrazione del 110% per interventi di ecobonus e sismabonus
  • Detrazione per recupero del patrimonio edilizio 
  • Riqualificazione energetica e riduzione rischio sismico su parti comuni
  • Detrazione per interventi “antisismici” (c.d. “Sisma bonus”)
  • Bonus facciate
  • Incentivi comunitari, regionali o locali
  • Contributi erogati da una cassa di previdenza e assistenza
  • Tariffa incentivante per impianti fotovoltaici
  • Titoli di efficienza energetica (c.d. “certificati bianchi”)
  • Agevolazione “Tremonti”
  • Maxi ammortamento e credito d’imposta per nuovi beni strumentali

Sezione Quinta -  Trasferimento dell’agevolazione, decadenza e controlli dell’ENEA

Errori inerenti gli adempimenti e l’intestazione dei documenti

  • Pagamento con strumenti diversi dallo specifico bonifico con ritenuta
  • Errata indicazione della causale di pagamento nel bonifico
  • Bonifico con ordinante diverso dal beneficiario della detrazione
  • Condominio “minimo” privo di codice fiscale
  • Errori inerenti l’intestazione dei documenti
  • Bonifico effettuato da conto corrente cointestato
  • Errori inerenti i nominativi nella tabella millesimale (lavori su parti comuni)
  • Violazione degli adempimenti richiesti

Trasferimento degli immobili oggetto di interventi

  • Cessione dell’immobile con atto tra vivi (vendita, donazione, etc.)
  • Cessione dell’immobile “mortis causa” (decesso)

L’attività di controllo dell’ENEA

  • Programma dei controlli e criteri di selezione
  • L’iter del controllo documentale
  • L’iter del controllo “in situ”

Parte Quarta - INTERVENTI PER RIDUZIONE RISCHIO SISMICO (C.D. “SISMA BONUS”)

Premessa

Interventi di adozione di misure antisismiche (detrazione 50%)

  • Soggetti interessati
  • Immobili interessati
  • Tipologie di interventi
  • Regime di detraibilità
  • Cumulabilità con altre agevolazioni
  • Documentazione necessaria

Interventi con riduzione del rischio sismico (detrazione 70-75-80-85%)

  • Soggetti interessati
  • Immobili interessati
  • Tipologie di interventi 
  • Regime di detraibilità
  • Criterio di imputazione delle spese
  • Cumulabilità con altre agevolazioni
  • Documentazione necessaria 

Acquisto di immobili ricostruiti in zone sismiche 1, 2 e 3 (detrazione 75-85%)

  • Ambito soggettivo
  • Tipologie di immobili
  • Tipologie di interventi
  • Regime di detraibilità
  • Cumulabilità con altre agevolazioni
  • Documentazione necessaria

Sisma bonus: disciplina in vigore fino al 2016

  • Immobili interessati
  • Soggetti interessati
  • Tipologie di interventi
  • Regime di detraibilità
  • Altri aspetti di interesse

Parte Quinta - INSTALLAZIONE DI INFRASTRUTTURE DI RICARICA PER VEICOLI ELETTRICI

Premessa

Immobili e soggetti interessati

  • Immobili interessati
  • Soggetti interessati

Interventi agevolabili

  • Opere funzionali alla realizzazione dell’intervento

Adempimenti e aspetti fiscali

  • Adempimenti necessari
  • Aspetti fiscali

Parte Sesta - INTERVENTI CON MAXIDETRAZIONE 110%

Immobili interessati

  • Edifici residenziali unifamiliari
  • Unità immobiliari residenziali “indipendenti” in edifici plurifamiliari
  • Condomini
  • Singole unità immobiliari (solo interventi “trainanti”)
  • Pertinenze
  • Casi particolari
  • Immobili esclusi dalla detrazione
  • I dubbi interpretativi sull’ambito oggettivo

Soggetti interessati ed esclusi

  • Soggetti interessati
  • soggetti esclusi

Interventi agevolabili

  • Interventi di riqualificazione energetica “trainanti”
  • Interventi di isolamento termico 
  • Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale su parti comuni
  • Sostituzione di impianti di climatizzazione su edifici unifamiliari e plurifamiliari
  • Interventi di adozione di misure antisismiche “trainanti”
  • Spesa massima agevolabile 
  • Interventi “trainati”
  • Interventi “trainati” dalla riqualificazione energetica
  • Interventi “trainati” dall’adozione di misure antisismiche 

Adempimenti necessari

  • Interventi di riqualificazione energetica (detrazione 110%)
  • Documentazione edilizia
  • Attestato di prestazione energetica
  • Asseverazione degli interventi di riqualificazione energetica
  • Notifica preliminare alla ASL
  • Attestazione di convivenza (spese sostenute dal convivente)
  • Modalità di pagamento delle spese 
  • Dichiarazione di consenso del possessore all’esecuzione dei lavori
  • Invio documentazione all’ENEA
  • Visto di conformità del CAF/professionista abilitato
  • Comunicazione amministratori per spese su parti comuni del condominio
  • Interventi di adozione di misure antisismiche (detrazione 110%)
  • Asseverazione per interventi di adozione di misure antisismiche
  • Modalità di pagamento delle spese 
  • Visto di conformità del CAF/professionista abilitato

Aspetti fiscali

  • Computo delle spese 
  • Limiti di spesa ammessi e massimali di costo
  • Rateizzazione 
  • Cumulabilità con altre agevolazioni
  • Trasferimento detrazione

Apposizione del visto di conformità

  • Soggetti che possono apporre il visto di conformità
  • Iter di verifica dei requisiti e della documentazione

Parte Settima - INTERVENTI DI RECUPERO E RESTAURO DELLA FACCIATA DEGLI EDIFICI (C.D. “BONUS FACCIATE”)

Immobili interessati

  • Tipologie di edifici
  • Ubicazione degli edifici (zone territoriali omogenee A e B)

Soggetti interessati

  • Proprietario e titolare di diritti di godimento
  • Familiari e soggetti conviventi
  • Soggetti esclusi 

Interventi agevolabili

  • Pulitura, tinteggiatura, etc. e rinnovo elementi (senza incidenza termica)
  • Interventi sull’intonaco (oltre il 10%) e con incidenza termica
  • Spese agevolabili

Adempimenti necessari e documentazione utile

  • Adempimenti necessari
  • Documentazione utile

Aspetti fiscali

  • Computo delle spese 
  • Limite massimo di spesa e rateizzazione
  • Cumulabilità con altre agevolazioni
  • Cessione del credito e sconto in fattura

Parte Ottava - INTERVENTI DI SISTEMAZIONE A VERDE (C.D. “BONUS VERDE”)

Premessa

Soggetti ed immobili interessati

  • Soggetti interessati
  • Immobili interessati

Interventi agevolabili

  • Manutenzione ordinaria periodica
  • Cura di alberi monumentali, realizzazione fioriere e allestimento balconi e terrazzi
  • Indagini e stime dell’area interessata
  • Acquisto di piante e materiali (lavori in economia)

Adempimenti necessari

  • Modalità di pagamento
  • Documentazione necessaria

Aspetti fiscali

  • Regime di detraibilità
  • Cumulabilità, cessione dell’immobile e decesso dell’avente diritto

Parte Nona - CESSIONE DEL CREDITO E “SCONTO IN FATTURA”

Cessione del credito e sconto in fattura 

  • Ambito soggettivo
  • Ambito oggettivo
  • Spese per cui è ammessa l’opzione 
  • Adempimenti necessari
  • Calcolo dello sconto in fattura o del credito d’imposta
  • Utilizzo del credito di imposta 
  • Controlli e recupero del credito

Comunicazione per cessione del credito e “sconto in fattura” 

  • Soggetti interessati
  • Termini di invio 
  • Procedura di invio
  • Modalità di invio
  • Modalità di compilazione
  • Modello di comunicazione

Parte Decima - ASPETTI DI INTERESSE COMUNI

Sanzioni e ravvedimento operoso

  • Errori rilevabili in sede di liquidazione o controllo formale delle imposte
  • Infedele dichiarazione

IVA 10% su interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria

  • Soggetti interessati
  • Immobili interessati
  • Interventi edilizi interessati
  • Beni significativi
  • Calcolo del valore della prestazione con IVA al 10%
  • Richiesta applicazione IVA al 10%

Ritenuta d’acconto sui bonifici per spese detraibili

  • Pagamenti interessati ed esclusi dalla ritenuta
  • Applicazione della ritenuta
  • Adempimenti connessi con l’effettuazione della ritenuta
  • Utilizzo in compensazione della ritenuta
  • Bonifico incompleto e ritenuta d’acconto

Parte Undicesima - FORMULARIO

  • Asseverazione stato finale 110% (Allegato 1, D.I. 6 agosto 2020)
  • Asseverazione SAL 110% (Allegato 2, D.I. 6 agosto 2020)
  • Scheda dati prestazione energetica (Allegato C, D.I. 6 agosto 2020)
  • Scheda informativa (Allegato D, D.I. 6 agosto 2020)
  • Asseverazione interventi antisismici (Allegato B, Decreto MIT 28 febbraio 2017, n. 58)
  • Attestazione direttore dei lavori interventi antisismici (Allegato B-1, Decreto MIT 28 febbraio 2017, n. 58)
  • Attestazione collaudatore statico interventi antisismici (Allegato B-2, Decreto MIT 28 febbraio 2017, n. 58)
  • Interventi antisismici SAL (Allegato 1, Decreto MIT 28 febbraio 2017, n. 58)

NORMATIVA E PRASSI

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2020
ISBN:
9788868248123
Modello:
06FX039
Numero Pagine:
552
Aggiornato a:
1 Ottobre 2020

Ecobonus 110% e cessione crediti di imposta: novità estive del Decreto Rilancio PACK

Il “decreto Rilancio” ha potenziato i benefici fiscali spettanti ai soggetti che effettueranno interventi finalizzati al risparmio energetico sulle parti comuni di immobili condominiali, ma anche, in alcuni casi, sulle singole unità immobiliari.  Il maggior beneficio consiste nell’attribuzione della “detrazione rinforzata” del 110 per cento della spesa sostenuta. Il beneficio riguarda solo alcune tipologie di interventi alla cui effettuazione è subordinata l’attribuzione del maggior vantaggio fiscale. La possibilità è limitata temporalmente riguardando le spese sostenute fino al 31 dicembre 2021. Il corso intende fornire un’ampia panoramica sui vantaggi fiscali, sui presupposti e sugli adempimenti. Una parte dell’evento sarà dedicata ad un focus sulle modalità di cessione e di utilizzo dei crediti di imposta.


Data di registrazione del corso: 25 settembre 2020

Programma:

  • I soggetti interessati:
  • Gli immobili oggetto degli interventi finalizzati al risparmio energetico;
  • Le “seconde case”;
  • Le tipologie di intervento e l’effetto “traino”;
  • Gli interventi sulle parti comuni, gli immobili unifamiliari e bifamiliari;
  • I chiarimenti dell’Agenzia delle entrate;
  • I limiti di spesa;
  • I costi congrui e i criteri seguiti dal Ministero dello Sviluppo Economico;
  • Le altre tipologie di intervento;
  • La detrazione rafforzata del sismabonus;
  • Il calcolo della detrazione “rafforzata”;
  • Gli adempimenti: l’APE, l’asseverazione ed il visto di conformità;
  • L’utilizzo della detrazione;
  • Lo sconto in fattura e la cessione del credito;
  • I bonus del decreto Rilancio e le cessioni dei crediti di imposta: il Provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate

Vai al singolo corso

Scheda tecnica

Tipologia
VideoCorso
Tipo Differita
Non registrata

Ecobonus 110% e altre detrazioni casa: aggiornamento online ITS

Informative Tematiche Seac è il servizio di aggiornamento Professionale prodotto da Seac e pensato per soddisfare le esigenze di approfondimento in specifici temi di rilevante attualità.

Nel concreto, un team di esperti analizzerà e monitorerà per un determinato periodo le peculiarità di un determinato argomento, offrendo agli operatori del settore e ai loro collaboratori gli strumenti per affrontare con chiarezza e determinazione l’evoluzione normativa.

ITS BONUS CASA - Allo scopo di contrastare la crisi economica legata all’emergenza Covid-19 e fornire alcuni strumenti per incentivarne la ripartenza, il D.L. 19 maggio 2020, n. 34, c.d. Decreto Rilancio, convertito con modificazioni dalla Legge 17 luglio 2020, n. 77, ha ampliato il già vasto ventaglio di agevolazioni fiscali spettanti per interventi di miglioramento sugli immobili, ridisegnando le modalità di fruizione di tali benefici attraverso una nuova disciplina della cessione del credito e del c.d. sconto in fattura, opzioni alternative alla detrazione.

L’art. 119 del citato Decreto ha infatti introdotto il c.d. “Superbonus” edilizio, vale a dire una maxi detrazione d’imposta, pari al 110% delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2021 per specifici lavori di riqualificazione energetica e adeguamento sismico degli edifici, considerati “trainanti”, vale a dire che attivano il “superbonus” anche per alcuni interventi realizzati congiuntamente (definiti “trainati”) come, ad esempio: interventi di risparmio energetico, installazione di specifici impianti fotovoltaici, ecc.

Il D.I. 6 agosto 2020, c.d. “Decreto Requisiti”, ha stabilito i requisiti tecnici, i massimali di spesa e introdotto una fitta rete di adempimenti tecnici e fiscali non solo al fine del riconoscimento del cd. “Superbonus 110%” ma anche per specifici altri interventi di riqualificazione energetica e cd. “Bonus facciate”.

Tale Decreto, così come altri decreti ministeriali firmati a stretto giro inerenti le attestazioni tecniche a supporto di interventi di efficientamento energetico e di riduzione del rischio sismico, si sommano ai numerosi documenti di prassi emanati dall’Agenzia delle Entrate (tra cui la Circolare n. 24/2020, con cui sono stati forniti i primi chiarimenti di carattere interpretativo sulla nuova maxi detrazione, e il Provvedimento 8 agosto 2020 con cui sono state definite le modalità di opzione per la cessione del credito e per il c.d. sconto in fattura).

In ragione della complessità sempre più accentuata della materia e dei continui interventi di prassi, si è quindi ritenuto utile offrire un servizio di Informative tematiche che da una parte seguano puntualmente l’evolversi delle diverse agevolazioni fiscali sulla casa, fornendo un‘analisi coerente e ordinata dei documenti emanati, mentre dall’altra parte costituiscano una utile guida attraverso gli aspetti più operativi, mettendo in luce le possibili criticità ed offrendo adeguate soluzioni.

Scheda tecnica

Raccolta online:
Si
Formato:
PDF
Autore:
Centro Studi Fiscali
Modello:
56FF153
Durata:
Garantito fino al 31/12