PACCHETTO LAVORO SMALL

Pacchetto Lavoro Small nasce per offrire una consulenza pratica sui principali adempimenti che, Consulenti del Lavoro, aziende e professionisti del settore devono affrontare quotidianamente nella gestione dell'amministrazione del personale ovvero:

Certificazione Unica, Cedolino Paga, INPS, 770, ecc..

storage Pacchetto
160.00 €
188 €
IVA incl.
Qta

Promozione LA FATTURA ELETTRONICA + AGGIORNAMENTO ONLINE

Prodotti nel pacchetto


34,00 €
28,90 € Risparmia 15%
Disponibilità immediata


33,00 €
28,05 € Risparmia 15%
Disponibilità immediata


28,00 €
23,80 € Risparmia 15%
Disponibilità immediata


29,00 €
24,65 € Risparmia 15%
Disponibilità immediata


34,00 €
28,90 € Risparmia 15%
Disponibilità immediata


30,00 €
25,70 € Risparmia 4.3
Disponibile entro aprile

GUIDA COMPLETA ALLA COMPILAZIONE DEL CEDOLINO PAGA

L’edizione di quest’anno risulta arricchita con una sezione dedicata ai permessi e congedi per handicap di cui alla Legge n. 104/1992.


  • Aspetti generali,previdenziali e fiscali

  • Edilizia

  • Agricoltura

  • Spettacolo

  • Dirigenti e apprendisti del terziario

  • Giornalisti

Lo stipendio e il salario sono da sempre lo strumento per la corresponsione della retribuzione relativa alla prestazione lavorativa e “misura” della professionalità del lavoratore.

All’atto del pagamento della retribuzione il datore di lavoro ha l’obbligo di consegnare al proprio dipendente un prospetto paga, denominato anche cedolino.

La busta paga ha validità giuridica e assume il valore di prova determinante in caso di controversia tra il lavoratore ed il datore di lavoro davanti all'Autorità giudiziaria.

La corretta compilazione del cedolino paga richiede una profonda conoscenza del diritto del lavoro, dello specifico CCNL applicato, delle regole di tassazione del reddito e delle modalità di quantificazione della contribuzione a carico del dipendente.

La presente pubblicazione fornisce un’analisi dettagliata:

- di tutte le voci contenute nella busta paga di un lavoratore dipendente (aspetti generali), sia dal punto di vista fiscale che previdenziale, completa di numerosi esempi pratici di compilazione del cedolino paga;

- delle particolarità per i dipendenti:

  • del settore edile,
  • del settore dello spettacolo,
  • del settore agricolo,
  • assunti come dirigenti,
  • assunti come apprendisti nel settore Terziario,
  • giornalisti.

Il testo contiene, inoltre, l’analisi delle disposizioni relative:

  • all'accantonamento e alla tassazione del Trattamento di Fine Rapporto ed alla gestione della previdenza complementare;
  • alle operazioni di conguaglio 730 con numerosi esempi di compilazione della busta paga in funzione delle diverse casistiche che si possono presentare;
  • un approfondimento sulla gestione del Bonus 80 euro e sull'applicazione della detassazione ai premi di risultato.

In aggiunta a quanto sopra il testo offre l’analisi degli aspetti contabili e del loro impatto sul bilancio di esercizio, al fine di identificare le componenti del costo del lavoro e di illustrare la gestione dei flussi finanziari.

L’edizione di quest’anno risulta arricchita con una sezione dedicata ai permessi e congedi per handicap di cui alla Legge n. 104/1992.

Struttura del libro:

Introduzione

  • La registrazione del cedolino paga

Sezione Prima - ASPETTI GENERALI

I campi del cedolino paga

  • Dati anagrafici
  • Elementi retributivi
  • Sviluppo del cedolino paga
  • Calcolo contributi previdenziali
  • Totali
  • Calcolo delle imposte
  • Netto in busta
  • Gestione ferie e permessi
  • Sezione delle presenze

Il Libro Unico del Lavoro

  • Datori di lavoro obbligati
  • Datori di lavoro esclusi
  • Lavoratori interessati
  • Lavoratori esclusi
  • Contenuti del Libro Unico
  • Modalità di istituzione e tenuta
  • Termini di registrazione

I principali elementi del cedolino paga

  • Dati relativi al lavoratore dipendente
  • Elementi della retribuzione
  • Sviluppo del cedolino paga

La retribuzione

  • Principi generali
  • Forma della retribuzione
  • Pagamento della retribuzione
  • Aspetti contabili

Le variabili del periodo di paga

  • Il tempo di lavoro
  • L’orario normale di lavoro
  • I tempi di riposo
  • Il lavoro straordinario
  • Il lavoro notturno
  • Gli esempi
  • Festività
  • Ferie
  • Riposo settimanale

Sezione Seconda - ASPETTI PREVIDENZIALI

Il rapporto datore di lavoro - INPS

  • Soggetti obbligati
  • Inquadramento previdenziale
  • Posizione contributiva
  • Unicità della posizione contributiva
  • Fondo di Integrazione Salariale (F.I.S.)
  • le tabelle aliquote in vigore dal 1° gennaio 2019
  • Armonizzazione delle basi imponibili
  • Principio di competenza e principio di cassa
  • Il minimale retributivo
  • Soci di società cooperative
  • Il concetto di giornata retribuita
  • Quando il minimale non va rispettato
  • Aliquota aggiuntiva IVS a carico dipendente
  • Aspetti contabili

Imponibile previdenziale: casi particolari di determinazione

  • Le trasferte di lavoro
  • Servizio di mensa: il trattamento previdenziale
  • Servizio di trasporto: il trattamento previdenziale
  • L’Assegno al Nucleo Familiare (ANF)

Sezione Terza - ASPETTI FISCALI

La tassazione del normale periodo di paga

  • Regole di tassazione
  • Addizionali all’IRPEF
  • Aspetti contabili

Imponibile fiscale: casi particolari di determinazione

  • Indennità di trasferta

Bonus 80 euro

  • Natura del bonus
  • Soggetti beneficiari
  • Condizioni di spettanza
  • Quantificazione del bonus spettante
  • Riconoscimento del bonus in ciascun periodo di paga
  • Aspetti contabili
  • Esempio 1: rapporto di durata annuale e rc < 24.600 Euro
  • Esempio 2: rapporto di durata annuale e rc > 24.600 Euro
  • Esempio 3: rapporto di durata inferiore all’anno

Detassazione dei premi

  • Ambito soggettivo di applicazione
  • Somme agevolabili
  • Limiti massimi agevolabili
  • Contrattazione di secondo livello
  • Rilevanza delle somme detassate
  • Esempio: detassazione premio di risultato

Welfare aziendale

  • Beni, servizi e prestazioni riconducibili ad un piano di welfare aziendale
  • Welfare aziendale come alternativa al premio di risultato
  • Esempio: fruizione di beni e servizi

Sezione Quarta - INDENNITÀ INPS

Le principali indennità INPS

  • La gestione dell’evento malattia
  • La gestione dell’evento maternità
  • La gestione dei permessi e congedi per handicap (Legge n. 104/1992)

Sezione Quinta - INDENNITÀ INAIL

Infortunio sul lavoro

  • Adempimenti del medico che presta la prima assistenza
  • Adempimenti del lavoratore infortunato
  • adempimenti a carico del datore di lavoro
  • conseguenze dell’infortunio sul rapporto di lavoro
  • esempi di gestione dell’evento infortunio
  • lavoratore con retribuzione oraria - infortunio lungo

Sezione Sesta - CONGUAGLIO

Il conguaglio di fine anno e di fine rapporto

  • Il conguaglio di fine anno
  • Il conguaglio di fine rapporto

Sezione Settima - RETRIBUZIONE DIFFERITA

Il concetto di retribuzione differita

  • La determinazione dell’imposta sulle mensilità aggiuntive
  • aspetti contabili

Sezione Ottava - CONGUAGLIO 730

Operazioni di conguaglio 730

  • Termini e modalità del conguaglio 730
  • Effetti del conguaglio sulla busta paga
  • Versamento del debito e restituzione del credito 730
  • Aspetti contabili
  • rateizzazione
  • Esposizione nel Mod. F24 dei debiti e dei crediti 730
  • Seconda o unica rata d’acconto IRPEF e/o cedolare secca locazioni
  • Liquidazione in presenza di sole imposte a credito
  • Liquidazione in presenza di sole imposte a debito
  • Liquidazione e rateizzazione delle imposte a debito
  • Incapienza della retribuzione

Sezione Nona - TFR E PREVIDENZA COMPLEMENTARE

Trattamento di fine rapporto

  • Fonti normative
  • Soggetti beneficiari
  • Retribuzione annua accantonabile
  • Calcolo quota annua
  • Rivalutazione del fondo TFR
  • Calcolo del fondo TFR
  • tassazione del TFR
  • Aspetti contabili

Arretrati a tassazione separata

Previdenza complementare

  • Tipologie di fondi pensione
  • Finanziamento dei fondi pensione
  • Possibilità di scelta

Sezione Decima - IL RAPPORTO DI LAVORO CON GLI APPRENDISTI DEL COMMERCIO

La disciplina del contratto di apprendistato

  • Le tipologie di apprendistato
  • Finalità
  • Disciplina comune a tutte le tipologie di apprendistato
  • Regime previdenziale e assicurativo
  • Apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore
  • Apprendistato professionalizzante
  • Apprendistato di alta formazione e ricerca
  • Standard professionali e formativi e certificazione delle competenze

L’apprendistato nel CCNL Terziario Confcommercio

  • Decorrenza
  • Disciplina generale
  • Apprendistato professionalizzante
  • Apprendistato professionalizzante per gli operatori di vendita
  • Apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore e apprendistato di alta formazione e ricerca
  • La compilazione del cedolino

Sezione Undicesima - IL RAPPORTO DI LAVORO CON I DIRIGENTI DEL COMMERCIO

Il rapporto di lavoro con i dirigenti del commercio

  • Assunzione e contratto di lavoro
  • Durata della prestazione
  • Trattamento economico
  • Dirigenti di prima nomina
  • Agevolazioni contributive per nuove assunzioni o nomine
  • Fondi di previdenza e assistenza integrativi
  • Assicurazione previdenziale all’INPS
  • Assicurazione all’INAIL
  • La retribuzione del dirigente commercio

Sezione Dodicesima - IL SETTORE DELL’EDILIZIA

La retribuzione nel settore edile

  • Contrattazione collettiva
  • gli importi del cedolino dell’operaio edile
  • Servizio di mensa e indennità sostitutiva
  • Servizio di trasporto
  • Ulteriori indennità
  • Ferie - La particolarità del settore edile

La Cassa edile

  • L’obbligo di iscrizione alla Cassa edile
  • funzioni e prestazioni della Cassa edile
  • I contributi alla Cassa edile
  • La denuncia contributiva alla Cassa edile

Il rapporto con l’INPS per il settore dell’edilizia

  • La contribuzione “virtuale”
  • La riduzione contributiva del settore edile
  • Il trattamento previdenziale dei contributi alla Cassa edile

Il rapporto con l’Amministrazione finanziaria per il settore dell’edilizia

  • Il trattamento fiscale dei contributi alla Cassa edile

La trasferta in edilizia

  • La trasferta nel CCNL edilizia industria
  • Il ruolo della contrattazione collettiva territoriale
  • Il trattamento previdenziale e fiscale

L’evento malattia in edilizia

  • Il calcolo della retribuzione media globale giornaliera
  • PercentualI di indennizzo INPS
  • Indennità Cassa edile
  • Malattia e trasferta
  • Le festività in malattia
  • Esempio di compilazione del cedolino

La gestione dell’evento infortunio

  • Gli obblighi del datore di lavoro
  • Il trattamento economico nell’ipotesi di inabilità temporanea assoluta
  • L’indennità INAIL: decorrenza, misura e modalità di determinazione
  • Lavoratore pagato a ore
  • L’integrazione: la particolarità del settore edile
  • Festività durante l’evento infortunio
  • Esempio di compilazione del cedolino

La cassa integrazione guadagni nel settore edile

  • lavoratori beneficiari e aziende destinatarie
  • Le cause di intervento
  • Durata massima
  • Richiesta di concessione dell’integrazione salariale
  • La misura dell’intervento
  • Il tetto mensile
  • La retribuzione di riferimento
  • Gli elementi integrabili della retribuzione
  • Festività
  • determinazione delle ore integrabili
  • Esempio di compilazione del cedolino

Sezione Tredicesima - IL SETTORE DELL’AGRICOLTURA

Gli impiegati agricoli

  • Assunzioni congiunte in agricoltura
  • Contrattazione collettiva quadri ed impiegati agricoli
  • Particolarità retributive e previsioni territoriali
  • L’ENPAIA
  • L’INPS
  • infortunio, malattia e maternità

Gli operai agricoli

  • tipo di rapporto
  • la retribuzione
  • Orario di lavoro
  • lavoro straordinario, festivo, notturno
  • Festività
  • welfare agricolo
  • Inquadramento previdenziale e assicurativo
  • il cedolino dell’operaio agricolo
  • malattia e infortunio
  • Cassa Integrazione Straordinaria Operai Agricoli (CISOA)

La dichiarazione della manodopera agricola

  • termini e modalità di presentazione
  • Passaggio dal DMAG all’UniEmens

Sezione Quattordicesima - IL SETTORE DEI GIORNALISTI

Il rapporto di lavoro con i giornalisti

  • Il CCNL giornalisti
  • Il fondo di previdenza obbligatoria dei giornalisti (INPGI)
  • Assicurazione previdenziale all’INPGI
  • Assicurazione previdenziale all’INPS
  • CASAGIT
  • Libri obbligatori

Sezione Quindicesima - IL SETTORE DELLO SPETTACOLO

I lavoratori dello spettacolo

  • Raggruppamenti dei lavoratori dello spettacolo
  • Certificato di agibilità
  • Iscrizione del lavoratore
  • Iscrizione del datore di lavoro
  • Retribuzione imponibile
  • Calcolo dei contributi
  • Indennità di malattia, maternità e disoccupazione

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Normativa del Lavoro
Anno:
2019
ISBN:
9788868246082
Modello:
06LX273

CERTIFICAZIONE UNICA 2019 - Guida alla Compilazione

La presente pubblicazione, tramite approfondimenti teorici e schematizzazioni, fornisce le indicazioni per la corretta compilazione della CU 2019.


  • La scadenza del 7 marzo e del 31 marzo

  • Modalità di trasmissione

  • Certificazione lavoro dipendente, assimilati ed assistenza fiscale

  • Certificazione lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi

  • Casi particolari di presentazione

  • Sanzioni

L’art. 4, D.P.R. n. 322/1998, stabilisce, al comma 6-ter, che i sostituti d’imposta che hanno erogato redditi di lavoro dipendente e assimilati, redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi, rilasciano una Certificazione Unica per attestare oltre ai dati fiscali anche i dati previdenziali e assistenziali. 

Fermo restando il termine del 28 febbraio per l’effettuazione delle operazioni di conguaglio 

  • la CU 2019 sintetica deve essere consegnata ai percipienti entro il 31 marzo 2019, ovvero entro dodici giorni dalla richiesta degli stessi in caso di interruzione del rapporto di lavoro in corso d’anno;
  • la CU 2019 ordinaria va trasmessa, in via telematica, all’Agenzia delle Entrate entro il 7 marzo 2019.

Per le sole CU contenenti esclusivamente redditi esenti o non dichiarabili mediante la dichiarazione precompilata (Mod. 730), il termine di trasmissione è fissato al 31 ottobre analogamente a quanto previsto per il Mod. 770. 

Il sostituto d’imposta, tramite l’invio, all’Agenzia delle Entrate, delle CU ordinarie, assolve all’obbligo di dichiarazione a suo carico previsto dal comma 3-bis, art. 4, D.P.R. n. 322/1998. L’obbligo di presentazione del Mod. 770, entro il 31 ottobre, permane per i sostituti d’imposta che sono tenuti a comunicare dati non inclusi tra quelli previsti nella CU.

La presente pubblicazione, tramite approfondimenti teorici e schematizzazioni, fornisce le indicazioni per la corretta compilazione della CU 2019, con particolare riguardo a:

  • Frontespizio, in cui sono contenuti i dati anagrafici del sostituto d’imposta e dell’intermediario;
  • Parte Dati Anagrafici, dove trovano esposizione i dati anagrafici relativi al datore di lavoro e al percettore delle somme;
  • Certificazione dei redditi da lavoro dipendente e assimilati;
  • Certificazione dei redditi di lavoro autonomo, di provvigioni e redditi diversi;
  • Certificazione Redditi – Locazioni brevi.

Struttura del libro:

Novità Certificazione Unica 2019

  • Frontespizio
  • Quadro CT
  • Dati anagrafici
  • Sezione Dati fiscali - Redditi
  • Sezione Assistenza fiscale 2018
  • Sezione Oneri detraibili
  • Sezione Oneri deducibili
  • Sezione Detrazioni e crediti
  • sezione Previdenza complementare
  • Sezione Altri dati
  • Sezione Redditi assoggettati a ritenuta a titolo d’imposta
  • Sezione Dati relativi ai conguagli
  • Sezione Somme erogate per premi di risultato
  • Sezione Rimborsi di beni e servizi non soggetti a tassazione - Art. 51 TUIR
  • Sezione Particolari tipologie reddituali
  • Parte Dati previdenziali e assistenziali
  • Certificazione Lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi
  • Certificazione Redditi - Locazioni brevi

Sezione Prima - ASPETTI GENERALI

La Certificazione Unica

  • Cosa attestare con la Certificazione Unica
  • Termini di consegna della Certificazione Unica
  • Modalità di consegna della Certificazione Unica
  • Il trattamento dei dati personali

Termini e modalità di invio del flusso telematico

  • termini di presentazione
  • Sanzioni per omesso invio Mod. CU
  • Modalità di invio della Certificazione Unica
  • Operazioni straordinarie e successioni

Soggetti obbligati

  • Compensi/redditi erogati che implicano l’invio della CU
  • soggetti esonerati

Sezione Seconda - FRONTESPIZIO

Frontespizio telematico

  • tipo di comunicazione
  • dati relativi al sostituto d’imposta
  • Rappresentante firmatario della dichiarazione
  • Firma della comunicazione
  • Impegno alla presentazione telematica

Sezione Terza - QUADRO CT

Quadro CT

  • Struttura
  • Sezione Dati del sostituto d’imposta richiedente
  • Sezione A - Richiesta che i dati relativi ai Mod. 730-4 siano resi disponibili direttamente all’indirizzo telematico del sostituto
  • Sezione B - Richiesta che i dati relativi ai Mod. 730-4 siano resi disponibili presso l’indirizzo telematico dell’intermediario incaricato

Sezione Quarta - DATI ANAGRAFICI

Dati anagrafici

  • Dati relativi al datore di lavoro, ente pensionistico o altro sostituto d’imposta
  • dati relativi al dipendente, pensionato o altro percettore delle somme
  • Riservato ai percipienti esteri
  • Data e firma del sostituto d’imposta

Sezione Quinta - CERTIFICAZIONE LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI E ASSISTENZA FISCALE

Dati fiscali

  • Redditi di lavoro dipendente
  • redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente
  • Modalità di tassazione

Dati fiscali - Welfare aziendale

  • Requisiti comuni
  • Trattamento fiscale del welfare aziendale

Dati fiscali - Dati per la eventuale compilazione della dichiarazione dei redditi

  • Novità
  • Campi 1 e 2

dati fiscali - Ritenute

  • Addizionale regionale
  • Addizionale comunale
  • Certificazione Unica sintetica

Dati fiscali - Dati relativi all’assistenza fiscale prestata nel 2018

  • Sezione “Assistenza fiscale 730/2018 dichiarante”
  • integrazioni e rettifiche
  • Sezione Assistenza fiscale sospesa
  • Sezione “Assistenza fiscale 730/2018 coniuge”
  • Certificazione Unica sintetica
  • Sezione Crediti non rimborsati da assistenza fiscale 730/2018 dichiarante
  • Sezione Acconti 2018 dichiarante
  • Sezione Crediti non rimborsati da assistenza fiscale 730/2018 coniuge
  • Sezione Acconti 2018 coniuge

Dati fiscali - Oneri detraibili

  • Spese sanitarie
  • Spese sanitarie per familiari non a carico affetti da patologie esenti
  • Spese sanitarie per portatori di handicap
  • Spese per veicoli per i portatori di handicap
  • Spese per l’acquisto di cani da guida
  • Spese veterinarie
  • Spese per servizi di interpretariato per soggetti riconosciuti sordi
  • Interessi per mutui ipotecari per acquisto abitazione principale
  • Interessi per mutui ipotecari per acquisto altri immobili
  • Interessi per mutui contratti nel 1997 per recupero edilizio
  • Interessi passivi per mutui ipotecari per costruzione abitazione principale
  • Interessi per prestiti o mutui agrari
  • Assicurazioni sulla vita, gli infortuni, l’invalidità e non autosufficienza
  • Spese per istruzione
  • Spese funebri
  • Spese per addetti all’assistenza personale
  • Spese per attività sportive per ragazzi
  • Spese per intermediazione immobiliare
  • Spese per canoni di locazione sostenute da studenti universitari fuori sede
  • Erogazioni liberali ai partiti politici
  • Erogazioni liberali alle associazioni sportive dilettantistiche
  • contributi associativi alle società di mutuo soccorso
  • Spesa per frequenza asili nido
  • Erogazioni liberali al fondo per l’ammortamento dei titoli di Stato
  • Erogazioni liberali a ONLUS e erogazioni liberali a favore delle popolazioni colpite da calamità o eventi straordinari
  • Novità per il periodo d’imposta 2018
  • Altri oneri per i quali spetta la detrazione del 19%
  • Certificazione Unica sintetica

Dati fiscali - Detrazioni e crediti

  • Credito d’imposta APE
  • bonus 80 euro
  • certificazione Unica sintetica

Dati fiscali - Previdenza complementare

  • Certificazione Unica sintetica

Dati fiscali - Oneri deducibili

  • Oneri deducibili
  • Certificazione Unica sintetica

Dati fiscali - Altri dati

  • certificazione Unica sintetica

Dati fiscali - Redditi assoggettati a ritenuta a titolo d’imposta

  • Lavori socialmente utili
  • Certificazione Unica sintetica

Dati fiscali - Compensi relativi agli anni precedenti

  • Certificazione Unica sintetica

Dati fiscali - Dati relativi ai conguagli

  • Certificazione Unica sintetica

Dati fiscali - Detassazione dei premi e welfare aziendale

  • La detassazione 2018: destinatari, somme agevolabili, limiti, contrattazione di II livello
  • Welfare aziendale come alternativa al premio di risultato
  • La detassazione nella CU 2019 - Sezione Somme erogate per premi di risultato in forza di contratti collettivi aziendali o territoriali
  • Ritrasmissione della CU
  • Applicazione della decontribuzione nel 2018 su premi erogati nel 2017: possibili effetti 
  • sulla CU 2019
  • Esempi di compilazione della Sezione “Somme erogate per premi di risultato”

Dati fiscali - Casi particolari operazioni straordinarie

  • Conguaglio di fine rapporto
  • Le istruzioni alla compilazione della Certificazione Unica
  • Operazioni societarie che non determinano l’estinzione del soggetto
  • Successione “Mortis causa” dell’imprenditore individuale
  • Modificazione di società di persone in impresa individuale
  • Trasformazione
  • compensi corrisposti dalle Amministrazioni dello Stato (art. 29, comma 2 del DPR n. 600/73)

Dati fiscali - Dati relativi al coniuge e ai familiari a carico

  • modalità di compilazione
  • Certificazione Unica sintetica

Dati fiscali - Rimborsi di beni e servizi non soggetti a tassazione - Art. 51 TUIR

  • Somme, prestazioni e servizi di educazione e istruzione - Lettera f-bis, comma 2, art. 51, TUIR
  • Somme e prestazioni per servizi di assistenza ai familiari - Lettera f-ter, comma 2, art. 51, TUIR
  • Sezione “Rimborsi di beni e servizi non soggetti a tassazione - Art. 51 TUIR” - Sostituto dichiarante
  • Criticità: rimborsi spese per acquisto abbonamenti servizio di trasporto pubblico
  • esempi di compilazione della Sezione “Rimborsi di beni e servizi non soggetti a tassazione - 
  • Art. 51 TUIR”
  • Sezione “Rimborsi di beni e servizi non soggetti a tassazione - Art. 51 TUIR” - Altri sostituti

Dati fiscali - Particolari tipologie reddituali

  • Finalità delle informazioni richieste
  • Tipologie reddituali da segnalare
  • Compilazione Sezione “Particolari tipologie reddituali”

TFR, altre indennità e prestazioni in forma di capitale

  • Indennità di fine rapporto
  • TFR, altre indennità e somme soggette a tassazione separata

Annotazioni

Emolumenti erogati all’erede del dipendente

  • Modalità di compilazione della CU 2019 sintetica e ordinaria
  • Esempio di compilazione della CU 2019 sintetica e ordinaria degli eredi

Dati previdenziali ed assistenziali

  • Dati previdenziali ed assistenziali INPS
  • L’analisi dei singoli campi
  • Sezione 1 - Lavoratori subordinati
  • Sezione 2 - INPS lavoratori subordinati gestione pubblica
  • Sezione 3 - INPS gestione separata parasubordinati
  • Sezione 4 - Altri enti
  • descrizione annotazioni

Dati assicurativi INAIL

Scelta per la destinazione dell’8, del 5 e del 2 per mille

  • Scelta dell’8 per mille
  • scelta del 5 per mille
  • scelta del 2 per mille

Sezione Sesta - CERTIFICAZIONE LAVORO AUTONOMO, PROVVIGIONI E REDDITI DIVERSI

Tipologia di compensi da indicare

  • Redditi di lavoro autonomo
  • Redditi diversi
  • Prestazioni relative ad appalti condominiali
  • Provvigioni

Modalità di compilazione della certificazione

  • Dati relativi alle somme erogate

Esempi di compilazione

  • Esempio 1 - Prestazioni di lavoro autonomo in forma individuale
  • Esempio 2 - Diritti d’autore, brevetti
  • Esempio 3 - Compensi a sportivi dilettanti
  • Esempio 4 - Agente monomandatario senza collaboratori
  • Esempio 5 - Venditore a domicilio
  • Esempio 6 - Prestazioni di lavoro autonomo occasionale

Sezione Settima - SOMME LIQUIDATE A SEGUITO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI

Somme erogate a seguito di procedure di pignoramento presso terzi

  • pignoramento presso terzi

Sezione Ottava - CERTIFICAZIONE REDDITI - LOCAZIONI BREVI

Il regime fiscale delle locazioni brevi

  • Locazioni brevi
  • Soggetti interessati
  • Sublocazione di immobile
  • Contratto di locazione concluso dal comodatario in favore di terzi
  • Adempimenti a carico degli intermediari immobiliari (anche online)

Modalità di compilazione della certificazione

  • Modalità di compilazione
  • Locazioni brevi e principio di cassa/competenza

Esempi di compilazione

  • Esempio 1 - Locazione breve
  • Esempio 2 - Sublocazione breve
  • Esempio 3 - Locazione breve a cavallo d’anno
  • Esempio 4 - Sublocazione a cavallo d’anno
  • Esempio 5 - Contratti di locazione relativi al medesimo immobile (forma aggregata)
  • Esempio 6 - Contratti di locazione relativi al medesimo immobile (forma analitica)

Sezione Nona - MODULISTICA

Certificazione Unica ordinaria 2019

Certificazione Unica sintetica 2019

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Normativa del Lavoro
Anno:
2019
ISBN:
9788868246129
Modello:
06LX274
Numero Pagine:
656
Aggiornato a:
23 gennaio 2019

CERTIFICAZIONE UNICA 2019 - casi pratici

La presente pubblicazione costituisce un indispensabile strumento di supporto alla compilazione della Certificazione Unica 2019. In particolare, al lettore viene proposta una vasta raccolta di esempi pratici di compilazione in riferimento alle casistiche che, con maggiore frequenza, si presentano nella realtà.


  • Dati anagrafici

  • Bonus 80 euro

  • Detassazione dei premi di risultato

  • Rimborsi di beni e servizi

  • Assistenza 2018

  • TFR, TFM e Qu.I.R.

  • Novità: particolari tipologie reddituali

  • Pignoramento presso terzi

  • Operazioni societarie

  • Comunicazione Dati certificazioni lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi

  • Certificazione Redditi – Locazioni brevi

La Certificazione Unica 2019, relativa ai redditi 2018

• deve essere consegnata, in forma sintetica, ai percipienti entro il 31 marzo 2019,

• deve essere trasmessa telematicamente, in forma completa, all’Agenzia delle Entrate entro il 7 marzo 2019.

Per le sole CU contenenti esclusivamente redditi esenti o non dichiarabili mediante la dichiarazione precompilata (Mod. 730), il termine di trasmissione è fissato al 31 ottobre analogamente a quanto previsto per il Mod. 770. 

Si ricorda che il sostituto d’imposta, tramite l’invio, all’Agenzia delle Entrate, delle CU ordinarie, assolve all’obbligo di dichiarazione a suo carico previsto dal comma 3-bis, art. 4, DPR n. 322/1998. L’obbligo di presentazione del Mod. 770, entro il 31 ottobre, permane per i sostituti d’imposta che sono tenuti a comunicare dati non inclusi tra quelli previsti nella CU.

La presente pubblicazione costituisce un indispensabile strumento di supporto alla compilazione della Certificazione Unica 2019.

In particolare, al lettore viene proposta una vasta raccolta di esempi pratici di compilazione in riferimento alle casistiche che, con maggiore frequenza, si presentano nella realtà (ad esempio, la tassazione del reddito di lavoro dipendente ed assimilato, la gestione del welfare aziendale, l’erogazione del saldo di TFR e di anticipazioni dello stesso, la detassazione dei premi di risultato e l’eventuale conversione degli stessi in benefit, il rimborso al lavoratore di beni e servizi, ecc.). 

Sono, inoltre, proposti esempi di compilazione del Modello in relazione a fattispecie legate ad eventi straordinari che comportano una maggiore complessità di compilazione (ad esempio, la gestione della contribuzione ai fondi pensione dei lavoratori di prima occupazione, l’esposizione dei dati in relazione all’ipotesi di applicazione della detassazione, l’evidenza delle somme soggette a tassazione separata, le operazioni societarie straordinarie, il trasferimento d’azienda, il decesso del dipendente, ecc.). 

Il testo contiene, infine, esempi di compilazione della Certificazione Lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi nonché della Certificazione Redditi – Locazioni brevi. 

Per favorire la rapida consultazione, gli esempi sono raggruppati, per argomento, in specifiche sezioni.

Struttura del libro:

premessa alle esercitazioni

Sezione Prima - FRONTESPIZIO

Esempio n. 1

Annullamento (entro la scadenza) di una CU già presentata

Esempio n. 2

Sostituzione (entro la scadenza) di una CU già presentata

Esempio n. 3

Trasmissione del Quadro CT

Sezione Seconda - DATI ANAGRAFICI - DATI RELATIVI AL SOSTITUTO D’IMPOSTA E AL PERCETTORE DELLE SOMME

Esempio n. 1

Variazione di residenza avvenuta entro il 2 novembre 2018

Esempio n. 2

Variazione di residenza avvenuta dopo il 2 novembre 2018

Esempio n. 3

Dipendente nato all’estero

Esempio n. 4

Domicilio fiscale in Comuni interessati da fusione con altri Comuni

Esempio n. 5

Dipendente all’estero

Esempio n. 6

Lavoratore socio cooperativa artigiana

Esempio n. 7

Erede minorenne del dipendente deceduto

Esempio n. 8

Lavoratore autonomo (tipologia reddituale con causale N)

Esempio n. 9

Dipendente con soli dati previdenziali

Esempio n. 10

Dipendente con soli dati relativi al TFR

Sezione Terza - DATI FISCALI - DATI PER LA EVENTUALE COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI

Esempio n. 1

Unico rapporto di lavoro nel corso del periodo d’imposta

Esempio n. 2

Due rapporti di lavoro nel corso del periodo d’imposta

Esempio n. 3

Due rapporti di lavoro nel corso del periodo d’imposta con il medesimo sostituto d’imposta

Esempio n. 4

Detrazione per famiglie numerose: credito riconosciuto

Esempio n. 5

Detrazione per famiglie numerose: credito non riconosciuto

Esempio n. 6

Detrazione per famiglie numerose: credito recuperato

Esempio n. 7

Comunicazione reddito da abitazione principale

Esempio n. 8

Comunicazione ulteriore reddito

Esempio n. 9

Detrazione per figli a carico al 100% in caso di separazione legale ed effettiva o di 

annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio

Esempio n. 10

Versamento di contributi sanitari ad enti e casse aventi finalità assistenziale

Esempio n. 11

Assicurazioni collettive stipulate dal datore di lavoro aventi ad oggetto il rischio morte 

o invalidità permanente non inferiore al 5%, per rischi extra professionali

Esempio n. 12

Rimborso spese per istruzione

Esempio n. 13

Spese mediche e per assistenza specifica nei casi di grave e permanente invalidità

Esempio n. 14

Spese per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale / 

regionale e interregionale

Esempio n. 15

Docenti e ricercatori residenti all’estero

Esempio n. 16

Lavoratori impatriati

Esempio n. 17

Ulteriori categorie di redditi esenti

Esempio n. 18

Lavoratore di prima occupazione (iscritto al fondo nel 2018)

Esempio n. 19

Lavoratore di prima occupazione (iscritto al fondo nel 2017 e cessato nel 2018)

Esempio n. 20

Lavoratore di prima occupazione (iscritto al fondo nel 2013)

Esempio n. 21

Lavoratore di prima occupazione (iscritto al fondo nel 2012)

Esempio n. 22

Somme restituite al soggetto erogatore

Esempio n. 23

Somme restituite al soggetto erogatore - richiesta di riconoscimento della deduzione 

delle somme “residue”

Sezione Quarta - DATI FISCALI - CREDITO BONUS IRPEF

Esempio n. 1

Bonus 80 euro erogato

Esempio n. 2

Bonus 80 euro non erogato

Esempio n. 3

Bonus 80 euro non spettante

Esempio n. 4

Bonus 80 euro interamente recuperato

Esempio n. 5

Bonus 80 euro parzialmente recuperato

Esempio n. 6

Bonus 80 euro in presenza di più rapporti di lavoro

Esempio n. 7

Bonus 80 euro recuperato da altro sostituto d’imposta

Sezione Quinta - DATI FISCALI - ALTRI DATI

Esempio n. 1

Erogazioni in natura - Comma 3, art. 51, TUIR

Esempio n. 2

Erogazioni in natura - comma 4, art. 51, TUIR

Sezione Sesta - DATI FISCALI - DETASSAZIONE PREMI DI RISULTATO

Esempio n. 1

Premio di risultato detassato (codice 1)

Esempio n. 2

Premio di risultato detassato in presenza di coinvolgimento paritetico dei lavoratori

Esempio n. 3

Premio di risultato 2018 con recupero decontribuzione su premio 2017

Esempio n. 4

Premio di risultato detassabile convertito in benefit

Esempio n. 5

Premio di risultato detassabile convertito in contributi alla previdenza complementare

Esempio n. 6

Premio di risultato detassabile convertito in contributi assistenza sanitaria

Esempio n. 7

Premio di risultato detassabile convertito in fringe benefit ex art. 51, comma 4, TUIR

Esempio n. 8

Premio di risultato detassabile convertito in fringe benefit ex art. 51, comma 3, TUIR

Esempio n. 9

Premio di risultato detassabile assoggettato a tassazione ordinaria

Esempio n. 10

Conguaglio premi detassati in caso di più rapporti di lavoro - Casistiche varie

Sezione Settima - DATI FISCALI - RIMBORSI BENI E SERVIZI

Esempio n. 1

Rimborsi spese istruzione figli

Esempio n. 2

Rimborso contributi per assistenza in sostituzione del premio detassabile

Esempio n. 3

Rimborso spese istruzione in sostituzione del premio detassabile

Esempio n. 4

Rimborso spese istruzione da più datori di lavoro

Sezione Ottava - DATI FISCALI - COMPENSI RELATIVI AGLI ANNI PRECEDENTI SOGGETTI A TASSAZIONE SEPARATA

Esempio n. 1

Somme una tantum anno precedente

Esempio n. 2

Somme una tantum anni precedenti

Esempio n. 3

Utilizzo di detrazioni anni precedenti

Sezione Nona - DATI FISCALI - ASSISTENZA 2018

Esempio n. 1

Liquidazione in presenza di sole imposte a credito

Esempio n. 2

Liquidazione in presenza di sole imposte a debito

Esempio n. 3

Liquidazione in presenza di imposte a debito e a credito

Esempio n. 4

Liquidazione in presenza di dichiarazione congiunta

Esempio n. 5

Minor versamento in acconto IRPEF per il 2018

Esempio n. 6

Presenza di Mod. 730 - 4 integrativo

Esempio n. 7

Presenza di Mod. 730 - 4 rettificativo

Sezione Decima - DATI FISCALI - PARTICOLARI TIPOLOGIE REDDITUALI

Esempio n. 1

Reddito da co.co.co

Esempio n. 2

Assegno di mantenimento al coniuge

Sezione Undicesima - DATI FISCALI - TFR, INDENNITÀ EQUIPOLLENTI, ALTRE INDENNITÀ E PRESTAZIONI IN FORMA DI CAPITALE

Esempio n. 1

Saldo TFR maturato dal 2001

Esempio n. 2

Saldo TFR maturato dal 2001 - Contratto a termine

Esempio n. 3

Saldo TFR maturato in parte fino al 2000 e in parte dal 2001

Esempio n. 4

Saldo TFR con erogazione della Qu.I.R.

Esempio n. 5

Saldi TFR in presenza di più rapporti di lavoro nell’anno

Esempio n. 6

Anticipazione TFR maturato fino al 2000 e dal 2001

Esempio n. 7

Saldo TFR con anticipazione erogata in anni precedenti

Esempio n. 8

Saldo TFR e incentivo all’esodo

Esempio n. 9

Saldo TFR con destinazione parziale a previdenza complementare

Esempio n. 10

Saldo TFR con versamento al Fondo Tesoreria

Esempio n. 11

Saldo TFR con versamento sia da parte del Fondo Tesoreria che del datore di lavoro

Esempio n. 12

Saldo TFR e indennità sostitutiva del preavviso corrisposti agli eredi

Esempio n. 13

Saldo TFM a tassazione separata

Esempio n. 14

Saldo TFM a tassazione ordinaria

Esempio n. 15

Saldo TFM superiore a 1 milione di euro

Sezione Dodicesima - COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO AUTONOMO, PROVVIGIONI E REDDITI DIVERSI

Esempio n. 1

Esercizio di arti e professioni in forma associata

Esempio n. 2

Esercizio di arti e professioni in forma individuale

Esempio n. 3

Compenso per attività sportiva dilettantistica

Esempio n. 4

Diritti d’autore

Esempio n. 5

Provvigioni occasionali

Esempio n. 6

Lavoro autonomo occasionale

Sezione Tredicesima - SOMME LIQUIDATE A SEGUITO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI

Esempio n. 1

Somme erogate a seguito di procedure di pignoramento - ritenute operate

Esempio n. 2

Somme erogate a seguito di procedure di pignoramento - ritenuta non operata

Esempio n. 3

Pignoramento assegno di mantenimento

Sezione Quattordicesima - OPERAZIONI SOCIETARIE

Esempio n. 1

Operazioni societarie - Cessione e conferimento d’azienda

Esempio n. 2

Operazioni societarie - Fusione di società

Esempio n. 3

Operazioni societarie - Successione mortis causa

Sezione Quindicesima - REDDITI LOCAZIONI BREVI

Esempio n. 1

Locazione breve

Esempio n. 2

Sublocazione breve

Esempio n. 3

Locazione breve a cavallo d’anno

Esempio n. 4

Sublocazione breve a cavallo d’anno

Esempio n. 5

Contratti di locazione relativi al medesimo immobile (forma aggregata)

Esempio n. 6

Contratti di locazione relativi al medesimo immobile (forma analitica)

Sezione Sedicesima - MODULISTICA

Certificazione Unica ordinaria 2019

Certificazione Unica sintetica 2018

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Normativa del Lavoro
Anno:
2019
ISBN:
9788868246150
Modello:
06LX275

COLF E BADANTI 2019

Il testo illustra in maniera esauriente la disciplina del lavoro domestico. Si caratterizza inoltre per il fatto di contenere numerosi esempi pratici di compilazione della busta paga di un lavoratore domestico, con i valori retributivi e contributivi validi dal 1° gennaio 2019.


  • Esempi pratici di compilazione del cedolino paga in caso di straordinari, ferie e malattia

  • I minimi retributivi ed i contributi in vigore dal 1° gennaio 2019

  • Il versamento alla CAS.SA.COLF

  • Il Cassetto previdenziale del lavoro domestico

  • Gli adempimenti fiscali del datore di lavoro e del lavoratore domestico

Per “lavoratori domestici” si intendono coloro che prestano la loro opera esclusivamente per la necessità della vita familiare del datore di lavoro. Rientrano in questa categoria:

  • il personale addetto alle normali incombenze familiari come, ad esempio, le colf, le assistenti familiari, le badanti, i camerieri, i cuochi, le bambinaie, le governanti, ecc…;
  • i lavoratori addetti a servizi diversi indirizzati al nucleo familiare e a singoli componenti (giardinieri, autisti, segretari privati).

La principale fonte normativa del rapporto di lavoro domestico, oltre alla legge, è rappresentata dalla contrattazione collettiva di categoria e, in particolare, dal CCNL per i prestatori di lavoro domestico ratificato il 20 febbraio 2014.

La presente pubblicazione offre un’analisi pratica e dettagliata delle disposizioni contenute nel CCNL per il personale domestico, dei relativi obblighi assicurativi e previdenziali (calcolo dei contributi e compilazione del bollettino MAV) nonché degli adempimenti fiscali legati alla presentazione della dichiarazione dei redditi in capo al datore di lavoro ed al lavoratore domestico.

Infatti, l’osservanza scrupolosa delle disposizioni contrattuali e di legge evita al datore di lavoro di incorrere in sanzioni e responsabilità civili, amministrative e penali.

Struttura del libro:

Sezione Prima - ASPETTI GENERALI

Fonti normative

  • Il contratto collettivo di categoria

Le caratteristiche dei lavoratori domestici

  • Esistenza di vincoli di parentela
  • Comunità militari, religiose e di assistenza
  • Obbligo della doppia iscrizione: lavoratore domestico e lavoratore comune
  • Autisti
  • Agenzie di fornitura di lavoro domestico temporaneo

Sezione Seconda - ASPETTI CONTRATTUALI

L’assunzione del lavoratore domestico

  • La lettera di assunzione
  • L’assunzione di lavoratori stranieri
  • L’assunzione con contratto a termine
  • L’assunzione di lavoratori minori
  • L’assunzione di lavoratori studenti
  • L’assunzione con contratto di lavoro ripartito
  • Lavoro in somministrazione
  • Prestazioni di lavoro occasionale
  • l’assunzione di personale per mansioni particolari
  • Le comunicazioni obbligatorie all’INPS

Lo svolgimento del rapporto di lavoro domestico

  • L’inquadramento
  • Il periodo di prova
  • L’orario di lavoro
  • Il riposo settimanale
  • Le festività
  • Le ferie annuali
  • Le assenze ed i permessi dal lavoro
  • La malattia
  • L’infortunio
  • Il congedo di maternità
  • Il congedo matrimoniale
  • Diritto allo studio
  • Permessi per la frequenza di corsi di formazione professionale
  • Tutela delle condizioni di lavoro
  • Sospensioni di lavoro extraferiali
  • Trasferimento
  • Trasferte

La retribuzione ed il prospetto paga

  • Aspetti generali
  • La retribuzione dei lavoratori domestici ed il prospetto paga
  • Minimi retributivi
  • Il vitto e l’alloggio
  • Scatti di anzianità
  • La tredicesima mensilità
  • Le ferie
  • gli elementi del prospetto paga
  • La gestione delle festività: esempio pratico
  • La gestione delle ferie: esempio pratico
  • La gestione del lavoro straordinario: esempio pratico
  • La gestione dell’evento malattia: esempio pratico
  • Obblighi fiscali

Scadenzario 2019

Sezione Terza - CCNL IN PILLOLE

Il CCNL personale domestico in pillole

  • Livelli e qualifiche
  • coefficienti contrattuali
  • Orario di lavoro
  • periodo di prova
  • minimi retributivi
  • lavoro Straordinario
  • Congedo matrimoniale
  • malattia
  • infortunio
  • maternità
  • permessi
  • Trasferimento
  • Trasferte
  • periodo di preavviso

Sezione Quarta - ASPETTI PREVIDENZIALI

I contributi: determinazione e versamento

  • Determinazione della retribuzione effettiva oraria
  • Determinazione delle ore
  • Le fasce orarie
  • Tabelle dei contributi
  • Coefficienti di ripartizione anno 2019
  • Quando si versano i contributi
  • comunicazione della sospensione dell’obbligo contributivo
  • Controlli dell’INPS e rettifica dei versamenti

Come si versano i contributi

  • I bollettini MAV
  • Le settimane retribuite
  • Quote associative
  • Cessazione del rapporto di lavoro
  • Esempi di compilazione del MAV

Il Cassetto Previdenziale del Lavoro Domestico

  • Le funzionalità del Cassetto Previdenziale
  • Come si accede al Cassetto Previdenziale
  • L’home page “Anagrafica e Rapporti di lavoro”
  • “Stato Pagamenti”
  • Servizi per il lavoro domestico

Sezione Quinta - ASPETTI DICHIARATIVI (per datore di lavoro e lavoratore domestico)

Premessa

  • La dichiarazione dei redditi del datore di lavoro
  • La dichiarazione dei redditi del lavoratore domestico

La dichiarazione dei redditi del datore di lavoro

  • Detrazione per spese per addetti all’assistenza personale
  • Deduzione contributi per addetti ai servizi domestici e assistenza personale

La dichiarazione dei redditi del lavoratore domestico

  • Compilazione del quadro C, Modello 730 (o RC, Modello REDDITI)

Sezione Sesta - RISOLUZIONE DEL RAPPORTO

La risoluzione del rapporto di lavoro domestico

  • I termini di preavviso
  • L’indennità di mancato preavviso
  • Gli adempimenti del datore di lavoro
  • Il trattamento di fine rapporto

NORMATIVA

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Normativa del Lavoro
Anno:
2019
ISBN:
9788868246174
Modello:
06LX276
Numero Pagine:
208
Aggiornato a:
12 febbraio 2019

INPS - GUIDA COMPLETA SU CONTRIBUTI, PRESTAZIONI E AGEVOLAZIONI

Il testo analizza ed illustra la logica e le modalità di versamento dei contributi all’INPS, la gestione degli incentivi spettanti per le assunzioni agevolate e degli strumenti di sostegno al reddito. La pubblicazione contiene, inoltre, per tutti gli argomenti inerenti la gestione del rapporto con l’INPS, le istruzioni operative per il corretto assolvimento degli obblighi contributivi, aggiornate con il flusso UniEmens.


  • TESTO AGGIORNATO ALLA LEGGE DI BILANCIO 2019

  • Decreto dignità - Rapporto di lavoro a tempo determinato

  • Le nuove assunzioni agevolate

  • Legge di Bilancio 2019 e percettori del Reddito di cittadinanza

  • Lavoro occasionale e libretto famiglia

  • Fondi di solidarietà

  • Le nuove aliquote contributive 2019

  • NASpI – Prestazione e contribuzione di finanziamento

  • CIG, CIGS, Contratti di solidarietà

  • Gestione speciale artigiani e commercianti e Gestione separata

Nel corso degli ultimi anni il rapporto di lavoro è stato oggetto di continui e radicali interventi legislativi che hanno inteso dare impulso al mercato del lavoro e alla modernizzazione del rapporto mediante l’ampliamento delle opportunità di assunzione e la riduzione del costo contributivo per i lavoratori dipendenti.

Inoltre, sono state introdotte rilevanti novità in materia di ammortizzatori sociali, unificando le regole di funzionamento della CIGS e della CIG ordinaria che ha assorbito la CIG per il settore edile e sostituendo l’indennità di disoccupazione con la Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego - NASpI.

Infine per i settori non coperti dalla CIG sono stati istituiti i Fondi di solidarietà bilaterali.

Il testo analizza ed illustra la logica e le modalità di versamento dei contributi all’INPS, la gestione degli incentivi spettanti per le assunzioni agevolate e degli strumenti di sostegno al reddito.

La pubblicazione contiene, inoltre, per tutti gli argomenti inerenti la gestione del rapporto con l’INPS, le istruzioni operative per il corretto assolvimento degli obblighi contributivi, aggiornate con il flusso UniEmens.

Tra gli argomenti trattati si segnalano:

  • l’inquadramento dei datori di lavoro;
  • il rapporto di lavoro subordinato e autonomo;
  • il sistema di versamento dei contributi correnti e la regolarizzazione dei contributi pregressi;
  • i benefici contributivi per le assunzioni agevolate;
  • gli ammortizzatori sociali: CIG ordinaria, CIGS, Contratti di solidarietà, Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego - NASpI;
  • i fondi di solidarietà bilaterali;
  • le misure compensative per il versamento del TFR al Fondo di Tesoreria e alla previdenza complementare;
  • il lavoro all'estero con sintesi delle convenzioni bilaterali ed elenco dei formulari;
  • la gestione previdenziale per artigiani e commercianti e la gestione separata;
  • i ricorsi amministrativi.

Sono infine proposte le tabelle vigenti e storiche dei codici tipo contribuzione, codici di autorizzazione, minimali giornalieri di retribuzione, retribuzioni convenzionali per i lavoratori all'estero e aliquote contributive.

Struttura del libro:

  • RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO
  • ISCRIZIONE DEI DATORI DI LAVORO ALL'INPS
  • ASSEGNAZIONE DELLA POSIZIONE CONTRIBUTIVA
  • COMUNICAZIONE UNICA PER LA NASCITA DELL'IMPRESA
  • DELEGHE AD ASSISTERE
  • CASSETTO PREVIDENZIALE E COMUNICAZIONI BIDIREZIONALI
  • INQUADRAMENTO PREVIDENZIALE
  • VARIAZIONE DELL'ATTIVITË ECONOMICA E DELLA DENOMINAZIONE AZIENDALE
  • SETTORE ARTIGIANATO
  • SETTORE AGRICOLTURA
  • COOPERATIVE DI MANIPOLAZIONE E TRASFORMAZIONE DI PRODOTTI  AGRICOLI E ZOOTECNICI
  • AZIENDE AGRICOLE OPERANTI NELLE ZONE MONTANE E IN ZONE SVANTAGGIATE
  • INQUADRAMENTO, CASI PARTICOLARI
  • CLASSIFICAZIONE DELLE IMPRESE FACENTI PARTE DI GRUPPI INDUSTRIALITË- HOLDING
  • AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE
  • AZIENDE SPECIALI - AZIENDE PRIVATIZZATE DELLO STATO E DEGLI ENTI PUBBLICI
  • AUTORITË AMMINISTRATIVE INDIPENDENTI
  • ASSOCIAZIONI ED ENTI SENZA SCOPO DI LUCRO
  • AUTORITË PORTUALI
  • IMPRESE DEL SETTORE INFORMATICO
  • PRODUZIONE E VENDITA DI GELATERIA E PASTICCERIA
  • AZIENDE DELLO SPETTACOLO
  • INQUADRAMENTO PREVIDENZIALE NEL SETTORE DELLO SPETTACOLO
  • CONTRIBUZIONE PER I LAVORATORI DELLO SPETTACOLO
  • IL CERTIFICATO DI AGIBILITË
  • SPORTIVI GIË ISCRITTI ALLA EX SPORTASS
  • MODALITË DI COMPILAZIONE DEL MODELLO F24 E TERMINI PER IL VERSAMENTO 
  • DIFFERIMENTO DEL VERSAMENTO DEI CONTRIBUTI
  • DIFFERIMENTO DEL VERSAMENTO DEI CONTRIBUTI PER CALAMITË NATURALI
  • RISCOSSIONE CONTRIBUTI PER CONTO DI ENTI BILATERALI E QUOTE ASSOCIATIVE
  • UNIEMENS DICHIARAZIONE MENSILE DEI DATI RETRIBUTIVI E CONTRIBUTIVI
  • RACCOLTA E COMUNICAZIONE DATI SULLA RAPPRESENTANZA SINDACALE
  • IMPONIBILE RETRIBUTIVO
  • IMPONIBILE PREVIDENZIALE NEL SETTORE DELLO SPETTACOLO
  • REGIME CONTRIBUTIVO DEI COMPENSI PER DIRITTO D'AUTORE, IMMAGINE E REPLICA
  • MODALITË DI CALCOLO DEI CONTRIBUTI NEI CONTRATTI A DURATA E CANTANTI 
  • MINIMALI GIORNALIERI DI RETRIBUZIONE
  • IMPORTO DEI MINIMALI GIORNALIERI
  • REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO STOCK OPTION E PIANI DI ASSEGNAZIONE DELLE AZIONI
  • DIPENDENTI CON RETRIBUZIONE SUPERIORE ALLA PRIMA FASCIA DI RETRIBUZIONE PENSIONABILE
  • MASSIMALE CONTRIBUTIVO
  • ELEMENTI VARIABILI DELLA RETRIBUZIONE
  • IMPONIBILE RETRIBUTIVO NEL SETTORE EDILIZIA
  • DOCUMENTO UNICO DI REGOLARITË CONTRIBUTIVA (DURC ON LINE)
  • REGOLARIZZAZIONE CONTRIBUTIVA
  • COMPENSAZIONE TRA CREDITI E DEBITI NELL'INPS
  • RATEAZIONE DEI DEBITI CONTRIBUTIVI
  • TRANSAZIONE E RISTRUTTURAZIONE DEI DEBITI CONTRIBUTIVI
  • REGIME SANZIONATORIO
  • ILLECITI PENALI E AMMINISTRATIVI
  • RESPONSABILITË SOLIDALE
  • AVVISO DI ADDEBITO
  • PRESCRIZIONE DEI CONTRIBUTI
  • RICORSI AMMINISTRATIVI
  • SCELTA SULLA DESTINAZIONE DEL TFR
  • VERSAMENTO TFR AL FONDO DI TESORERIA
  • MISURE COMPENSATIVE PER VERSAMENTI TFR  A FONDO DI TESORERIA E PREVIDENZA COMPLEMENTARE
  • IL TFR NEL FLUSSO UNIEMENS
  • FONDO DI GARANZIA DEL TFR A PAGAMENTO TFR NELLE PROCEDURE CONCORSUALI
  • CREDITI DI LAVORO DIVERSI DAL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO
  • ACCANTONAMENTI PRESSO CASSE, FONDI E PREVIDENZA COMPLEMENTARE
  • DECONTRIBUZIONE DEI PREMI DI RISULTATO
  • FERIE NON GODUTE
  • R.O.L. ED EX FESTIVITË NON GODUTE
  • RIDUZIONE ED ESCLUSIONE DAL VERSAMENTO DEL CONTRIBUTO CUAF
  • RIDUZIONE CONTRIBUTIVA CUAF, ART. 120, LEGGE 388/2000
  • RIDUZIONE DEL COSTO DEL LAVORO DELL'1%, LEGGE 266/2005
  • TRATTENUTE AI PENSIONATI CHE LAVORANO
  • REQUISITI GENERALI PER LE AGEVOLAZIONI CONTRIBUTIVE
  • DICHIARAZIONE PREVENTIVA AGEVOLAZIONI (D.P.A.) - DURC PER AGEVOLAZIONI
  • AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI CONTRIBUTIVE QUALIFICABILI COME AIUTI DI STATO
  • MODALITË DI CALCOLO DELLE UNITË LAVORO ANNUO (U.L.A.)
  • LAVORATORI SVANTAGGIATI
  • APPRENDISTATO
  • INCENTIVO ALL'OCCUPAZIONE STABILE DI GIOVANI
  • BONUS OCCUPAZIONALE PER GIOVANI ECCELLENZE
  • PERCORSI PER LE COMPETENZE TRASVERSALI E PER L'ORIENTAMENTO  (ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO)
  • INCENTIVO OCCUPAZIONE MEZZOGIORNO
  • INCENTIVO OCCUPAZIONE GIOVANI NEET A GARANZIA GIOVANI
  • INCENTIVI PER ASSUNZIONI DI BENEFICIARI DEL REDDITO DI CITTADINANZA
  • INCENTIVO PER L'IMPIEGO DI GIOVANI AUTOTRASPORTATORI
  • CONTRATTI DI SOLIDARIETË ESPANSIVI
  • ASSUNZIONE LAVORATORI IN CIGS DA ALMENO 3 MESI DI AZIENDE IN CIGS 
  • ACCORDO DI RICOLLOCAZIONE
  • SOSTITUZIONE DI LAVORATORI IN MATERNITË
  • AGEVOLAZIONI PER L'ASSUNZIONE DI DETENUTI E INTERNATI
  • ASSUNZIONE DI DISOCCUPATI CON PIËDI 50 ANNI DI ETËE DONNE PRIVE DI IMPIEGO REGOLARMENTE RETRIBUITO
  • ASSUNZIONE DI SOGGETTI PERCETTORI DI NASPI
  • ASSUNZIONE GIOVANI GENITORI
  • INCENTIVI PER FAVORIRE L'INSERIMENTO LAVORATIVO DEI DISABILI
  • ESONERO CONTRIBUTO GIOVANI AGRICOLTORI
  • ASSUNZIONE AGEVOLATA DONNE VITTIME DI VIOLENZA DI GENERE
  • SGRAVI CONTRIBUTIVI PER LE NAVI ISCRITTE NEL REGISTRO INTERNAZIONALE ITALIANO
  • SGRAVI CONTRIBUTIVI PER LE IMPRESE ARMATORIALI CHE ESERCITANO LA PESCA 
  • SGRAVI CONTRIBUTIVI PER LA PESCA COSTIERA E NELLE ACQUE INTERNE E LAGUNARI
  • SGRAVI CONTRIBUTIVI PER LE IMPRESE DI SERVIZI MARITTIMI
  • LAVORO PART TIME
  • CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO
  • LAVORO A DOMICILIO
  • LAVORO INTERMITTENTE O A CHIAMATA
  • LAVORO OCCASIONALE E LIBRETTO FAMIGLIA
  • CERTIFICAZIONE DEI CONTRATTI
  • DISTACCO DI LAVORATORI E CONTRATTO DI RETE
  • DIRIGENTI DI AZIENDE INDUSTRIALI
  • LAVORATORI IN ASPETTATIVA SINDACALE
  • DIPENDENTI PARLAMENTARI E CONSIGLIERI REGIONALI IN ASPETTATIVA
  • AMMINISTRATORI DELLE AZIENDE SANITARIE LOCALI
  • PERMESSI PER AMMINISTRATORI DEGLI ENTI LOCALI E ONERI PREVIDENZIALI
  • PERMESSI PER VOLONTARI DELLA PROTEZIONE CIVILE, SOCCORSO ALPINO E VIGILI DEL FUOCO
  • PERMESSI PER I LAVORATORI IMPEGNATI NEI SEGGI ELETTORALI
  • ASSEGNO AL NUCLEO FAMILIARE
  • INDENNITË ECONOMICA DI MALATTIA
  • PRESTAZIONI DI MALATTIA PER I MARITTIMI
  • DONAZIONE DEL MIDOLLO OSSEO
  • INDENNITË DI MALATTIA TUBERCOLARE (TBC)
  • INDENNITË DI MATERNITË E CONGEDI PARENTALI
  • CONGEDO DI PATERNITË DEL PADRE
  • PERMESSI PER ALLATTAMENTO
  • INDENNITË DI MATERNITË LAVORATRICI AUTONOME
  • ASSEGNO DI SOSTEGNO ALLA NATALITË(BONUS BEB)
  • PREMIO ALLA NASCITA
  • CONTRIBUTO PER L'ACQUISTO DI SERVIZI DI BABY SITTING
  • BUONO ASILI NIDO E CONTRIBUTI PER BAMBINI SOTTO I TRE ANNI AFFETTI DA PATOLOGIE CRONICHE
  • CONGEDI PER LA MALATTIA DEL FIGLIO
  • PERMESSI E CONGEDI PER GRAVI MOTIVI FAMILIARI
  • PERMESSI PER L'ASSISTENZA DI PERSONE DISABILI (LEGGE 104/92)
  • CONGEDO STRAORDINARIO PER L'ASSISTENZA DI PERSONE DISABILI
  • CONGEDO PER LE DONNE VITTIME DI VIOLENZA DI GENERE
  • DONATORI DI SANGUE
  • ASSEGNO PER CONGEDO MATRIMONIALE
  • TRATTAMENTO DI RICHIAMO ALLE ARMI
  • CASSA INTEGRAZIONE ORDINARIA
  • CASSA INTEGRAZIONE STRAORDINARIA
  • CONTRATTI DI SOLIDARIETË
  • REGOLE COMUNI TRA CASSA INTEGRAZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA
  • INTEGRAZIONE SALARIALE AGRICOLA (CISOA)
  • INDENNITË DI MANCATO AVVIAMENTO AL LAVORO PER I LAVORATORI PORTUALI
  • COMPATIBILITË DELLA CIG CON LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITË LAVORATIVA E POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO
  • RAPPORTO CIG, CIGS E ALTRI ISTITUTI PREVIDENZIALI
  • FONDI DI SOLIDARIETË A REGOLE GENERALI
  • FONDI DI SOLIDARIETË ALTERNATIVI
  • FONDO DI INTEGRAZIONE SALARIALE
  • FONDO DI SOLIDARIETË PER IL CREDITO ORDINARIO
  • FONDO DI SOLIDARIETË PER IL CREDITO COOPERATIVO
  • FONDO DI SOLIDARIETË IMPRESE ASSICURATRICI
  • FONDO DI SOLIDARIETË SERVIZIO DELLA RISCOSSIONE DEI TRIBUTI ERARIALI E 
  • FONDO DI SOLIDARIETË TRASPORTO AEREO E SISTEMA AEROPORTUALE
  • FONDO DI SOLIDARIETË POSTE ITALIANE S.P.A.
  • FONDO DI SOLIDARIETË SOCIETË DEL GRUPPO FERROVIE DELLO STATO
  • FONDO DI SOLIDARIETË DEL SETTORE MARITTIMO - SOLIMARE
  • FONDO DI SOLIDARIETË GRUPPI ORMEGGIATORI E BARCAIOLI
  • FONDO DI SOLIDARIETË AZIENDE DI TRASPORTO PUBBLICO
  • FONDO TERRITORIALE PROVINCIA DI TRENTO
  • FONDO TERRITORIALE PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO-ALTO ADIGE
  • FONDI DI SOLIDARIETË A CONGUAGLIO DELLE PRESTAZIONI
  • FONDI DI SOLIDARIETË- VERSAMENTO CONTRIBUTO ADDIZIONALE SUI 
  • FONDI DI SOLIDARIETË- CONTRIBUZIONE CORRELATA
  • INCENTIVO ALL'ESODO DI LAVORATORI ANZIANI
  • NASPI - NUOVA ASSICURAZIONE SOCIALE PER L'IMPIEGO
  • NASPI - ANTICIPAZIONE DELL'INDENNITË IN UNICA SOLUZIONE
  • NASPI - CONTRIBUZIONE ORDINARIA DI FINANZIAMENTO
  • CONTRIBUTO PER L'INTERRUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO 
  • NASPI A INDENNITË PER GLI STAGIONALI RIMPATRIATI
  • REDDITO DI INCLUSIONE
  • SOSTEGNO AL REDDITO NELLE IMPRESE SEQUESTRATE ALLA MAFIA
  • CONTRIBUTI FIGURATIVI: MODALITË DI CALCOLO PER LE PRESTAZIONI A SOSTEGNO 
  • LAVORATORI ITALIANI OCCUPATI NEI PAESI DALLA U.E.
  • DISTACCO DI LAVORATORI COMUNITARI IN ITALIA
  • LAVORATORI OCCUPATI IN PAESI EXTRA ËU.E. NON CONVENZIONATI
  • LAVORATORI OCCUPATI IN PAESI EXTRA ËU.E. CONVENZIONATI, ANCHE PARZIALMENTE
  • SINTESI DELLE CONVENZIONI E FORMULARI DI DISTACCO
  • RETRIBUZIONI CONVENZIONALI PER IL PERSONALE ALL'ESTERO IN PAESI 
  • LAVORATORI COMUNITARI E FRONTALIERI SVIZZERI OCCUPATI IN ITALIA
  • CONTRIBUZIONE PER I LAVORATORI EXTRACOMUNITARI STAGIONALI
  • AGENZIE DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO
  • COOPERATIVE DI PRODUZIONE E LAVORO
  • COOPERATIVE PRODUZIONE E LAVORO RIENTRANTI NELLA DISCIPLINA DEL DPR 602/1970
  • COOPERATIVE SOCIALI
  • FONDO GAS
  • FONDI ELETTRICI E TELEFONICI
  • FONDO AUTOFERROTRANVIERI
  • FONDO VOLO
  • FONDO SPECIALE FERROVIE DELLO STATO S.P.A.
  • FONDO ESATTORIALI
  • LAVORATORI EX IPOST
  • FONDO CLERO
  • LAVORATORI MARITTIMI EX IPSEMA
  • FONDI INTERPROFESSIONALI PER LA FORMAZIONE CONTINUA
  • GESTIONE ARTIGIANI
  • GESTIONE COMMERCIANTI
  • INDENNIZZO PER LA CESSAZIONE DEFINITIVA DELL'ATTIVITË COMMERCIALE
  • ARTIGIANI E COMMERCIANTI: ADEMPIMENTI CONTRIBUTIVI
  • GESTIONE SEPARATA
  • LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE
  • PROFESSIONISTI ISCRITTI ALLA GESTIONE SEPARATA
  • INCARICATI DELLE VENDITE A DOMICILIO
  • MALATTIA PER LAVORATORI ISCRITTI ALLA GESTIONE SEPARATA
  • MATERNITË PER LAVORATORI ISCRITTI ALLA GESTIONE SEPARATA
  • ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE ISCRITTI ALLA GESTIONE SEPARATA
  • INDENNITË DI DISOCCUPAZIONE PER LAVORATORI ISCRITTI ALLA GESTIONE 
  • CODICI TIPO CONTRIBUZIONE
  • CODICI DI AUTORIZZAZIONE
  • TABELLE ALIQUOTE CONTRIBUTIVE APPRENDISTI
  • TABELLE ALIQUOTE CONTRIBUTIVE
  • ALIQUOTE CONTRIBUTIVE PER LA GESTIONE SEPARATA
  • PRINCIPALI LEGGI DI RIFERIMENTO
  • CODICI DI AUTORIZZAZIONE
  • CODICI UNIEMENS ËF24 ËDM2013
  • INDICE ANALITICO

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Beniamino Gallo
Anno:
2019
ISBN:
9788868246198
Modello:
06LX277
Numero Pagine:
1165
Aggiornato a:
5 febbraio 2019

IL MOD. 770/2019 - Guida alla Compilazione e Casi Pratici

Il testo propone un’attenta analisi delle modalità di compilazione della dichiarazione annuale. A completamento dei commenti teorici, al lettore viene proposta una vasta raccolta di esempi pratici che si presentano maggiormente nella realtà.


Il modello 770/2019 deve essere utilizzato e trasmesso all'Agenzia delle Entrate per riepilogare l’operato del sostituto d’imposta nel corso del 2018.

Partendo dall'inquadramento degli aspetti generali (soggetti interessati ed esclusi, modalità e termini di presentazione, ecc.) il testo propone un’attenta analisi delle modalità di compilazione della dichiarazione annuale.

A completamento dei commenti teorici, al lettore viene proposta una vasta raccolta di esempi pratici di compilazione in riferimento alle casistiche che, con maggiore frequenza, si presentano nella realtà.

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Normativa del Lavoro
Anno:
2019
ISBN:
9788868246211
Modello:
06LX278