PACCHETTO ASSISTENZA FISCALE FULL

PACCHETTO ASSISTENZA FISCALE FULL

Il Pacchetto Assistenza Fiscale Full è un punto di riferimento completo per tutti gli operatori impegnati nella redazione delle dichiarazioni fiscali dei contribuenti non titolari di partita IVA, con approfondimento su immobili e colf e badanti. Ordina subito il pacchetto e, oltre a risparmiare 25,00 Euro, riceverai in OMAGGIO l'abbonamento al Servizio Circolari - Informative 730

I testi del Pacchetto ti verranno inviati gratuitamente tramite corriere espresso man mano che saranno disponibili. L'invio avverrà automaticamente, senza la necessità di monitorare lo stato di avanzamento dell'ordine. L'attivazione del Servizio Circolari - Informative 730 sarà immediata (durata dell'abbonamento 12 mesi). Per ulteriori informazioni sui testi in prenotazione e la modalità di spedizione clicca qui.

Durata dell'abbonamento al Servizio Circolari - Informative 730 in OMAGGIO: 12 mesi.

Offerta valida fino al 28/02/2019 e riservata ai non abbonati al Servizio Circolari - Informative 730. Tutti i clienti già abbonati al Servizio Circolari - Informative 730 potranno acquistare il Pacchetto Assistenza Fiscale, che non prevede il servizio.

storage Pacchetto
227.00 €
253 €
IVA incl.
Qta

Promozione LA FATTURA ELETTRONICA + AGGIORNAMENTO ONLINE

Prodotti nel pacchetto


32,00 €
28,80 € Risparmia 3.2
Disponibilità immediata


29,00 €
24,90 € Risparmia 4.1
Disponibilità immediata


30,00 €
26,88 € Risparmia 3.12
Disponibile entro marzo


34,00 €
30,90 € Risparmia 3.1
Disponibile entro aprile


34,00 €
30,90 € Risparmia 3.1
Disponibile entro febbraio


33,00 €
29,90 € Risparmia 3.1
Disponibile entro maggio


29,00 €
25,87 € Risparmia 3.13
Disponibilità immediata


32,00 €
28,85 € Risparmia 3.15
Disponibilità immediata


Omaggio

MOD. 730/2019 - GUIDA ALLA COMPILAZIONE - Periodo d'imposta 2018

Il testo è dedicato alle modalità di compilazione della dichiarazione Mod. 730/2019 e si propone come utile strumento per CAF, commercialisti e associazioni di categoria che prestano “assistenza fiscale” ai propri clienti. 


  • Modello CU e dati per il Mod. 730

  • Detrazione per abbonamenti trasporto pubblico

  • Bonus verde

  • Detrazioni recupero edilizio, mobili e risparmio energetico

  • Sisma bonus

Il testo è dedicato alle modalità di compilazione della dichiarazione Mod. 730/2019 e si propone come utile strumento per CAF, commercialisti e associazioni di categoria che prestano “assistenza fiscale” ai propri clienti. 

I singoli quadri che compongono il modello sono analizzati dettagliatamente, evidenziando la normativa di riferimento e le differenze rispetto alla dichiarazione dello scorso anno; al termine di ogni quadro è proposta una tabella sinottica che riassume le principali regole di compilazione, permettendo al lettore di cogliere rapidamente le informazioni necessarie per la corretta redazione del modello.

Sono inoltre trattate le modifiche normative intervenute nel 2018; si pensi, ad esempio:

• all’introduzione del cd. “bonus verde”, da indicare nella Sezione III A del Quadro E;

• alla nuova detrazione per le spese sostenute per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale/regionale e interregionale;

• alla nuova deduzione per erogazioni liberali a favore delle ONLUS, ODV e APS.

Inoltre, si segnala che non vi è più differenziazione tra previdenza complementare dei dipendenti pubblici e degli altri dipendenti; pertanto è stato eliminato lo specifico rigo riservato al pubblico impiego e tali importi confluiscono nel rigo E27, relativo ai contributi a deducibilità ordinaria. 

Si tiene conto inoltre dei chiarimenti emanati dall'Agenzia delle Entrate, con particolare riferimento alla Circolare n. 7/2018, con la quale sono analizzati i principali aspetti legati ai controlli per l’apposizione del visto di conformità.

Struttura del libro:

Soggetti interessati

  • Presenza del sostituto d’imposta
  • Tipologie reddituali ammesse nel Mod. 730

Soggetti esclusi ed esonerati

  • Soggetti esclusi
  • Soggetti esonerati

Modalità e termini di presentazione del Mod. 730

  • Indicazione dei dati nel Modello 730 e documentazione necessaria
  • Le operazioni di assistenza fiscale: adempimenti e scadenze
  • Assistenza fiscale richiesta al datore di lavoro/ente pensionistico
  • Assistenza fiscale richiesta al CAF o professionista abilitato

FRONTESPIZIO E DATI DEL SOSTITUTO D’IMPOSTA

La compilazione del frontespizio e dei dati del sostituto

  • Contribuente
  • Dati del contribuente
  • Residenza anagrafica
  • Telefono e posta elettronica
  • Domicilio fiscale
  • Dati del sostituto d’imposta che effettuerà il conguaglio

Dichiarazione congiunta

  • Condizioni necessarie
  • Cause di esclusione
  • Modalità di presentazione della dichiarazione congiunta
  • La compilazione

Dichiarazione per conto di minore o incapace

  • Condizioni necessarie
  • Modalità di presentazione della dichiarazione
  • La compilazione

Dichiarazione dei soggetti privi di sostituto d’imposta

  • Modalità di presentazione della dichiarazione

  • La compilazione

Dichiarazione integrativa

  • la compilazione del frontespizio

Frontespizio - La compilazione in sintesi

FAMILIARI A CARICO

Nozioni generali

  • Limite reddituale del “Soggetto fiscalmente a carico”
  • L’ordine da seguire per l’attribuzione della detrazione
  • Detrazioni per i familiari dei cittadini extra-comunitari

Coniuge a carico

  • misura della detrazione
  • La compilazione

Figli a carico

  • Misura della detrazione
  • Ulteriore detrazione per genitori con almeno quattro figli a carico
  • La compilazione

Altri familiari a carico

  • Misura della detrazione
  • La compilazione

Familiari a carico - La compilazione in sintesi

QUADRO A - Redditi dei terreni

Nozioni generali

  • Soggetti tenuti a dichiarare i redditi dei terreni
  • Soggetti non obbligati a dichiarare il reddito dei terreni
  • Dati utili alla determinazione del reddito dei terreni
  • Rivalutazione del reddito dominicale e agrario
  • Determinazione del reddito e modalità di utilizzo del terreno

La compilazione del quadro A

  • Colonne 1 e 3: reddito dominicale e reddito agrario
  • Colonna 2: titolo
  • Colonne 4 e 5: giorni e percentuale di possesso
  • Colonna 6: canone d’affitto in regime vincolistico
  • Colonna 7: casi particolari
  • Colonna 8: continuazione
  • Colonna 9: IMU non dovuta
  • Colonna 10: coltivatore diretto o IAP

Quadro A - La compilazione in sintesi

QUADRO B - Redditi dei fabbricati

Nozioni generali

  • Fabbricati da dichiarare
  • Fabbricati da non dichiarare
  • Reddito dei fabbricati
  • Abitazione principale e pertinenze (codici 1 e 5)
  • Abitazione principale parzialmente locata (codici utilizzo 11 e 12)
  • Unità immobiliare a disposizione (codice utilizzo 2)
  • Fabbricati locati a tassazione ordinaria
  • Fabbricati locati a cedolare secca
  • Locazioni brevi
  • Immobile con utilizzi diversi (codice utilizzo 9)
  • Unità immobiliare in comodato d’uso o in comproprietà (codice utilizzo 10)
  • Unità immobiliare concessa in locazione/comodato in Abruzzo (codici utilizzo 14 e 15)
  • Immobili di società semplice (codici utilizzo 16 e 17)

La compilazione del quadro B

  • Rendita (colonna 1)
  • Utilizzo (colonna 2)
  • Giorni e percentuale di possesso (colonne 3 e 4)
  • Codice canone (colonna 5)
  • canone di locazione (colonna 6)
  • Casi particolari (colonna 7)
  • Continuazione (colonna 8)
  • Codice comune (colonna 9)
  • Cedolare secca (colonna 11)
  • Casi particolari IMU (colonna 12)
  • Stato di emergenza (colonna 13)
  • Nuove locazioni brevi - modalità di compilazione
  • Sezione II “Dati relativi ai contratti di locazione”

Quadro B - La compilazione in sintesi

QUADRO C - redditi di lavoro dipendente e assimilati

Tipologie di reddito

  • Redditi di lavoro dipendente
  • Indennità e somme corrisposte da parte dell’INPS o di altri Enti
  • Redditi di pensione
  • Compensi per co.co.co. e lavoro a progetto
  • Borse di studio
  • Compensi percepiti per lavori socialmente utili
  • Compensi percepiti da lavoratori soci di cooperative
  • Compensi percepiti da soggetti residenti a Campione d’Italia
  • Altre tipologie di redditi assimilati al lavoro dipendente
  • Assegni periodici
  • Compensi ed indennità per pubbliche funzioni
  • Compensi per attività intramuraria personale S.S.N.
  • Altre tipologie di redditi

Detrazioni per redditi di lavoro dipendente, assimilati e pensione

  • Detrazioni per lavoro dipendente ed alcuni redditi assimilati (art. 13, c. 1 e 2, TUIR)
  • Detrazioni per redditi di pensione (art. 13, comma 3, TUIR)
  • Detrazioni per alcuni redditi assimilati al lavoro dipendente (art. 13, c. 3 e c. 5, TUIR)

La compilazione del quadro C

  • Casella “Casi particolari”
  • Righi C1, C2 e C3 - Indicazione dei redditi
  • Rigo C4 - “Somme per premi di risultato e welfare aziendale”
  • Rigo C5 - “Periodo di lavoro”
  • Righi C6 - C7 - C8
  • Rigo C9 - Ritenute IRPEF
  • Rigo C10 - Addizionale regionale all’IRPEF
  • Ulteriori informazioni per la compilazione
  • Rigo C11 - Ritenute acconto addizionale comunale 2018
  • Rigo C12 - Ritenute a saldo addizionale comunale 2018
  • Rigo C13 - Ritenute acconto addizionale comunale 2019
  • Rigo C14 - bonus IRPEF
  • CU 2018 – 1° datore di lavoro: dal 1° gennaio al 9 giugno 2018
  • CU 2019 – 2° datore di lavoro: dal 10 giugno al 31 dicembre 2018

Bonus IRPEF

  • Lavoratori interessati
  • Soggetti esclusi
  • Sostituti di imposta tenuti al riconoscimento del credito
  • Misura del credito spettante
  • Riconoscimento del credito in dichiarazione dei redditi
  • Credito non spettante
  • Determinazione del bonus IRPEF effettivamente spettante

Compensi percepiti per lavori socialmente utili

  • La compilazione del quadro C in presenza di redditi derivanti da LSU
  • Mod. CU 2019 rilasciato dall’INPS (redditi di pensione)
  • Mod. CU 2019 rilasciato dal datore di lavoro (compensi di lavoro socialmente utili)
  • Mod. CU 2019 rilasciato dall’INPS (reddito di pensione)
  • Mod. CU 2019 rilasciato dal sostituto (reddito di lavoro socialmente utile)

Redditi di lavoro dipendente e pensione prodotti all’estero

  • Stipendi e pensioni prodotti all’estero
  • Reddito di lavoro dipendente dei lavoratori transfrontalieri

Redditi lavoro dipendente lavoratori impatriati

  • Aspetti generali
  • Misura e decorrenza dell’agevolazione fiscale

Somme per premi di risultato

  • Soggetti interessati
  • Somme soggette ad imposta sostitutiva
  • Somme erogate in sostituzione dei premi di produttività
  • Somme non soggette ad imposta sostitutiva
  • La compilazione del rigo C4

Quadro C - La compilazione in sintesi

QUADRO D - Altri redditi

Premessa

Utili ed altri proventi equiparati (Rigo D1)

  • la compilazione del rigo D1

Altri redditi di capitale (Rigo D2)

  • Nozioni generali
  • La compilazione del rigo D2

Redditi derivanti da attività assimilate al lavoro autonomo (Rigo D3)

  • Nozioni generali
  • La compilazione del rigo D3

Redditi diversi (Rigo D4)

  • Locazioni brevi
  • Cessione di terreni ed edifici a seguito di lottizzazione
  • Cessione di immobili nel quinquennio
  • Utilizzazione da parte di terzi di beni mobili e immobili
  • Redditi fondiari non determinabili catastalmente
  • Terreni e fabbricati situati all’estero
  • Vincite estere derivanti dalla partecipazione a giochi on-line
  • Utilizzazione economica di opere dell’ingegno non conseguiti dall’autore
  • Esercizio di attività sportive dilettantistiche
  • La compilazione del rigo D4

Redditi derivanti da attività occasionale o da obblighi di fare, non fare e permettere (Rigo D5)

  • Attività commerciali occasionali
  • Lavoro autonomo occasionale
  • Corrispettivi per assunzione di obblighi di fare, non fare o permettere
  • Noleggio occasionale di imbarcazioni o navi da diporto
  • Detrazioni d’imposta
  • La compilazione del rigo D5

Redditi percepiti da eredi e legatari (Rigo D6)

  • La compilazione del rigo D6

Imposte ed oneri rimborsati nel 2018 e altri redditi soggetti a tassazione separata (Rigo D7)

  • Modalità di compilazione
  • Precisazioni su alcuni redditi soggetti a tassazione separata

Quadro D - La compilazione in sintesi

QUADRO E - Oneri e spese

Nozioni generali

  • Oneri sostenuti nell’interesse di soggetti diversi
  • Reddito di riferimento per le agevolazioni fiscali
  • Quadro E e Certificazione Unica 2019
  • Rimborsi erogati dal datore di lavoro

Sezione I - Spese sanitarie - Righi da E1 a E6

Spese sanitarie (Rigo E1)

  • Medicinali
  • Alimenti a fini medici speciali
  • Dispositivi medici e protesi
  • Analisi, esami e terapie
  • Prestazioni sanitarie
  • Spese per assistenza specifica
  • Interventi chirurgici
  • Degenze e ricoveri
  • I chiarimenti dell’Agenzia per casi particolari
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione del rigo E1

Spese sanitarie per familiari non a carico affetti da patologie esenti (Rigo E2)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione del rigo E2

Spese sanitarie per persone con disabilità (Rigo E3)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione del rigo E3

Spese per veicoli per persone con disabilità (Rigo E4)

  • Tipologia di spesa
  • Documentazione necessaria
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione del rigo E4

Spese per l’acquisto di cani guida (Rigo E5)

  • Tipologia di spesa
  • Documentazione necessaria
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione del rigo E5

Spese sanitarie rateizzate nelle precedenti dichiarazioni (Rigo E6)

  • Regime di detraibilità
  • La compilazione del rigo E6

Spese sanitarie: casi particolari

  • Spese sanitarie sostenute per contribuente deceduto
  • spese mediche sostenute all’estero
  • Rimborso di danni arrecati da terzi
  • Assicurazioni sanitarie
  • Contributi a casse con fine assistenziale
  • Contributi associativi versati alle società di mutuo soccorso
  • Imposta di bollo su fatture relative a visite mediche

Quadro E - La compilazione in sintesi

Sezione I - Interessi passivi su mutui - Rigo E7 e righi E8-E10 - Codici da 8 a 11

Mutui ipotecari per acquisto abitazione principale (Rigo E7)

  • Tipologia di spesa
  • Condizioni richieste
  • Attribuzione della detrazione
  • Regime di detraibilità
  • Decadenza dai benefici
  • Documentazione necessaria
  • La compilazione del rigo E7

Mutui ipotecari per acquisto di altri immobili (Codice 8)

  • Tipologia di spesa
  • Condizioni richieste
  • Attribuzione della detrazione
  • Regime di detraibilità
  • Decadenza dai benefici
  • Documentazione necessaria
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 8)

Mutui contratti nel 1997 per interventi di recupero edilizio (Codice 9)

  • Tipologia di spesa
  • Condizioni richieste
  • Regime di detraibilità
  • Attribuzione della detrazione
  • Regime di detraibilità
  • decadenza dai benefici
  • Documentazione necessaria
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 9)

Mutui ipotecari per costruzione abitazione principale (Codice 10)

  • Tipologia di spesa
  • Condizioni richieste
  • Attribuzione della detrazione
  • Regime di detraibilità
  • Decadenza dai benefici
  • Documentazione necessaria
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 10)

Prestiti o mutui agrari (Codice 11)

  • Tipologia di spesa
  • Condizioni richieste
  • Attribuzione della detrazione
  • Regime di detraibilità
  • Decadenza dai benefici
  • Documentazione necessaria
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 11)

Mutui: casi particolari

  • Estinzione e stipula di un nuovo mutuo, “surroga” e rinegoziazione
  • Separazione legale
  • Decesso del titolare di mutuo
  • Mutui sovvenzionati con contributi pubblici
  • Ulteriori chiarimenti utili
  • Compresenza di più tipologie di mutui

Quadro E - La compilazione in sintesi

Sezione I - Altre spese detraibili

Spese di istruzione (Codici 12 e 13)

  • tipologia di spesa
  • Documentazione necessaria
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codici 12 e 13)

Spese funebri (Codice 14)

  • Tipologia di spesa
  • Documentazione necessaria
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 14)

Spese per addetti all’assistenza personale (Codice 15)

  • Tipologia di spesa
  • Documentazione necessaria
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 15)

Spese per attività sportive per ragazzi (Codice 16)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 16)

Spese intermediazione immobiliare (Codice 17)

  • Tipologia di spesa
  • Documentazione necessaria
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 17)

Spese per canoni di locazione sostenute da studenti universitari fuori sede (Codice 18)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 18)

Premi di assicurazione (Codici 36, 38 e 39)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione dei righi da E8 a E10 (codici 36, 38 e 39)

Spese per abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico (Codice 40)

  • Tipologia di spesa
  • Documentazione necessaria
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 40)

Spese per studenti con disturbi specifici dell’apprendimento (Codice 44)

  • Tipologia di spesa
  • Documentazione necessaria
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 44)

Erogazioni liberali a ONLUS e per iniziative umanitarie (Codice 61)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di detraibilità
  • Incumulabilità con erogazioni liberali previste dal codice del terzo settore
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 61)

Erogazioni liberali a partiti politici (Codice 62)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione dei righi E8-E10 (codice 62)

Altri oneri (Codici da 20 a 99)

  • Spese per le quali spetta la detrazione del 19%
  • Spese per le quali spetta la detrazione del 30 o del 35%

Spese per canoni di leasing (Rigo E14)

  • Tipologia di immobile
  • Requisiti dell’acquirente
  • Limiti alla detrazione

Spese sostenute per familiari

  • Documentazione necessaria
  • La compilazione del rigo E14

Quadro E - La compilazione in sintesi

Sezione II - Oneri deducibili

Contributi previdenziali ed assistenziali deducibili (Rigo E21)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di deducibilità
  • La compilazione del rigo E21

Assegno periodico corrisposto al coniuge (Rigo E22)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di deducibilità
  • La compilazione del rigo E22

Contributi per addetti ai servizi domestici e familiari (Rigo E23)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di deducibilità
  • La compilazione del rigo E23

Contributi ed erogazioni a favore di istituzioni religiose (Rigo E24)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di deducibilità
  • La compilazione del rigo E24

Spese mediche e di assistenza di persone con disabilità (Rigo E25)

  • tipologia di spesa
  • Regime di deducibilità
  • La compilazione del rigo E25

Altri oneri deducibili (Rigo E26)

  • Tipologia di spesa

Contributi a deducibilità ordinaria (Rigo E27)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di deducibilità
  • La compilazione del rigo E27

Contributi versati da lavoratori di prima occupazione (Rigo E28)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di deducibilità
  • La compilazione del rigo E28

Contributi versati a fondi in squilibrio finanziario (Rigo E29)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di deducibilità
  • La compilazione del rigo E29

Contributi versati per familiari a carico (Rigo E30)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di deducibilità
  • La compilazione del rigo E30

Spese per acquisto o costruzione di abitazioni date in locazione (Rigo E32)

  • Tipologia di spesa
  • Documentazione necessaria
  • Regime di deducibilità
  • La compilazione del rigo E32

Restituzione somme al soggetto erogatore (Rigo E33)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di deducibilità
  • La compilazione del rigo E33

Erogazioni liberali a favore di ONLUS, ODV e APS (Rigo E36)

  • Tipologia di spesa
  • Regime di deducibilità
  • La compilazione del rigo E36

Quadro E - La compilazione in sintesi

Sezione III e IV - Recupero edilizio, sisma bonus, bonus verde, bonus arredo, IVA per acquisti immobili e risparmio energetico

Spese per recupero edilizio, misure antisismiche e bonus verde (Sezione III A e III B)

  • Anno (Colonna 1)
  • Tipologia (Colonna 2)
  • Codice fiscale (Colonna 3)
  • Interventi particolari (Colonna 4)
  • Acquisto, eredità o donazione (Colonna 5)
  • Numero rata (Colonna 8)
  • Importo spesa (Colonna 9)
  • N. d’ordine immobile (Colonna 10)
  • Righi E51 ed E52 - Dati catastali identificativi degli immobili
  • Rigo E53 - Altri dati

Spese per l’arredo degli immobili ristrutturati (Rigo E57)

  • La compilazione

Spese per l’arredo degli immobili acquistati da giovani coppie (Rigo E58)

  • La compilazione

IVA per acquisto abitazione classe energetica A o B (Rigo E59)

  • Tipologia di spesa
  • Misura della detrazione
  • La compilazione del rigo E59

Spese per risparmio energetico (Sezione IV)

  • Tipo di intervento effettuato (colonna 1)
  • Anno (colonna 2)
  • Periodo 2013 (colonna 3)
  • Casi particolari (colonna 4)
  • Periodo 2008 - Rideterminazione rate (colonna 5)
  • Numero rata (colonna 7)
  • Importo spesa (colonna 8)

Quadro E - La compilazione in sintesi

Sezione V - Detrazioni d’imposta per canoni di locazione

Detrazione per inquilini di immobili adibiti ad abitazione principale (Rigo E71)

  • Tipologia di detrazione
  • Documentazione necessaria
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione del rigo E71

Detrazione per dipendenti che si trasferiscono per motivi di lavoro (Rigo E72)

  • Tipologia di detrazione
  • Documentazione necessaria
  • Regime di detraibilità
  • La compilazione del rigo E72

Recupero della detrazione in caso di incapienza

  • Modalità di attribuzione della detrazione in caso di incapienza

Quadro E - La compilazione in sintesi

Sezione VI - Altre detrazioni d’imposta 

Altre detrazioni

  • Rigo E81: detrazione per spese di mantenimento cani guida
  • Rigo E82: detrazione affitto terreni agricoli ai giovani
  • Rigo E83: altre detrazioni

Quadro E - La compilazione in sintesi

QUADRO F - Acconti, ritenute, eccedenze e altri dati

Premessa

Sez. I - Acconti IRPEF relativi al 2018

  • Acconto IRPEF e addizionale comunale
  • Acconto della cedolare secca
  • La compilazione del rigo F1
  • La compilazione del rigo F1 in caso di dichiarazione congiunta

Sez. II - Altre ritenute subìte

  • La compilazione del rigo F2

Sez. III-A - Eccedenze risultanti dalla precedente dichiarazione

  • La compilazione del rigo F3
  • Presentazione del Mod. 730/2018 in forma congiunta
  • 1ª ipotesi
  • 2ª ipotesi
  • 3ª ipotesi

Sez. III-B - Eccedenze risultanti da dichiarazioni integrative a favore presentate oltre l’anno successivo

  • Modalità di compilazione

Sez. IV - Ritenute e acconti sospesi per eventi eccezionali

  • Nozioni generali
  • La compilazione

Sez. V - Misura degli acconti per il 2019 e rateazione del saldo 2018

  • Nozioni generali
  • Rateizzazione
  • la compilazione del rigo F6

Sez. VI - Soglie di esenzione addizionale comunale

  • La compilazione

Sez. VII - Locazioni brevi

  • La compilazione

Sez. VIII - Dati da indicare nel Mod. 730 integrativo

  • La compilazione

Sez. IX - Altri dati

  • Incapienza d’imposta
  • Pignoramento presso terzi
  • La compilazione

Quadro F - La compilazione in sintesi

QUADRO G - Crediti d’imposta

Premessa

Credito d’imposta per il riacquisto della prima casa (Rigo G1)

  • Nozioni generali
  • La compilazione del rigo G1

Credito d’imposta per canoni di locazione non percepiti (Rigo G2)

  • Modalità di compilazione

Credito d’imposta reintegro anticipazioni fondi pensione (Rigo G3)

  • Anticipazioni dei fondi pensione
  • Reintegro delle somme anticipate
  • La compilazione del rigo G3

Dati relativi ai redditi prodotti all’estero (Rigo G4)

  • Nozioni generali
  • La compilazione del rigo G4

Credito d’imposta per immobili colpiti dal sisma in Abruzzo (Righi G5 e G6)

  • La compilazione dei righi G5 e G6

Credito d’imposta per l’occupazione (Rigo G7)

  • La compilazione del rigo G7

Credito d’imposta per erogazioni cultura (Rigo G9)

  • Finalità delle erogazioni liberali
  • Modalità di pagamento
  • Determinazione del credito spettante
  • Utilizzo del credito d’imposta
  • I chiarimenti dell’Agenzia
  • La compilazione del rigo G9

Credito d’imposta school bonus (Rigo G10)

  • Soggetti interessati
  • Condizioni necessarie
  • Credito di imposta spettante e limite di spesa agevolabile
  • Utilizzo del credito di imposta
  • Cumulabilità con altre agevolazioni
  • La compilazione del rigo G10

Credito d’imposta per negoziazione e arbitrato (Rigo G11)

  • Nozioni generali
  • La compilazione del rigo G11

Credito d’imposta per videosorveglianza (Rigo G12)

  • Ambito di applicazione
  • Misura e modalità di riconoscimento del credito
  • Fruizione del credito di imposta
  • Rigo G12 - Modalità di compilazione

Credito d’imposta per mediazioni (Rigo G13)

  • Credito d’imposta spettante sulle indennità per attività di mediazione
  • La compilazione del rigo G13

Credito d’imposta APE (Rigo G14)

  • Soggetti interessati
  • Ambito oggettivo
  • Misura del credito d’imposta
  • La compilazione del rigo G14

Quadro G - La compilazione in sintesi

QUADRO I - Imposte da compensare

  • Quadro I - Imposte da compensare
  • Regole di presentazione del Mod. F24
  • Modalità di compilazione del quadro I
  • Liquidazione delle imposte e attribuzione del credito
  • Dichiarazione congiunta
  • Mod. 730/2019 integrativo

QUADRO K - Comunicazione dell’amministratore di condominio

Quadro K - Comunicazione dell’amministratore di condominio

  • Comunicazione dati identificativi del condominio oggetto di interventi di recupero del patrimonio edilizio
  • Comunicazione annuale dei beni e servizi acquistati dal condominio
  • La compilazione del quadro K
  • Modalità di presentazione del quadro K
  • Condomini non tenuti alla compilazione del quadro K/AC

Quadro K - La compilazione in sintesi

Mod. 730-1: Destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille

Mod. 730-1

  • L’otto per mille IRPEF
  • Il cinque per mille IRPEF
  • Il due per mille in favore dei partiti politici
  • Modalità di presentazione
  • Contribuenti esonerati dalla presentazione della dichiarazione

APPENDICE

Acconti d’imposta

Agevolazioni per il risparmio energetico

Bonus arredo

Cedolare secca sugli affitti

CU e CUPE

Errori o omissioni commessi dal contribuente

Il regime fiscale delle locazioni brevi

Rapporti tra IMU e IRPEF per terreni e fabbricati

Recupero del patrimonio edilizio, sisma bonus e bonus verde

Tassazione degli utili percepiti

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868245924
Modello:
06FX942
Numero Pagine:
942
Aggiornato a:
1 febbraio 2019

MOD. 730/2019 - CASI PRATICI DI COMPILAZIONE

Insieme al testo “Guida alla compilazione del Mod. 730” la pubblicazione “Mod. 730 - Casi pratici” costituisce un indispensabile strumento di consultazione per nuovi operatori e valido aiuto per coloro che affrontano le problematiche legate alla compilazione della dichiarazione dei redditi dei lavoratori dipendenti e pensionati.


  • 300 casi risolti

  • Esempi integrali di compilazione

  • Contiene modelli e istruzioni 730/2019

Insieme al testo “Guida alla compilazione del Mod. 730” la pubblicazione “Mod. 730 - Casi pratici” costituisce un indispensabile strumento di consultazione per nuovi operatori e valido aiuto per coloro che affrontano le problematiche legate alla compilazione della dichiarazione dei redditi dei lavoratori dipendenti e pensionati.

Nella compilazione del Mod. 730, nato come “dichiarazione semplificata”, all'operatore si presentano infatti molteplici e variegate casistiche che non sempre risultano di immediata risoluzione.

Il presente volume propone numerosi esempi pratici di compilazione con riferimento ad ogni singolo quadro della dichiarazione ed alle novità introdotte in seguito all'evoluzione normativa. 

Con riguardo alle modifiche normative introdotte nel 2018 si segnalano gli esempi relativi:

  • alla nuova detrazione per le spese sostenute per soggetti affetti da DSA;
  • alla nuova detrazione per i premi di assicurazione aventi per oggetto il rischio di eventi calamitosi;
  • alla nuova deduzione per erogazioni liberali a favore delle ONLUS, ODV e APS;
  • all'agevolazione “Bonus Verde”.

In pratica si parte da una descrizione della singola casistica con riproduzione e commento del modello compilato e, ove possibile, con la determinazione delle imposte da liquidare o delle agevolazioni spettanti.

Ampio spazio è specificamente dedicato ai chiarimenti forniti agli operatori del settore da parte dell’Amministrazione finanziaria.

Il testo si conclude con alcune casistiche di compilazione integrale della dichiarazione dei redditi, e relativa determinazione delle imposte dovute.

Nella parte finale del testo sono fornite infine le istruzioni e la modulistica dell’Agenzia delle Entrate.

Struttura del libro:

Sezione Prima - FRONTESPIZIO Dati del contribuente

Esempio n. 1

Dichiarazione non congiunta

Esempio n. 2

Dichiarazione congiunta

Esempio n. 3

Dichiarazione presentata per conto del minore

Esempio n. 4

Variazione di residenza avvenuta entro il 2 novembre 2017

Esempio n. 5

Variazione di residenza avvenuta dopo il 2 novembre 2017

Esempio n. 6 

Variazione di residenza avvenuta il 3 novembre 2018

Esempio n. 7 

Variazioni di residenza in data 4 novembre 2017 e in data 3 novembre 2018

Esempio n. 8

Dichiarante nato all’estero

Esempio n. 9

Presentazione Mod. 730 integrativo

Esempio n. 10

Contribuente residente nella Regione Veneto

Esempio n. 11

Contribuente residente nella Regione Liguria

Esempio n. 12

Contribuente residente in un Comune fuso nel 2017 con aliquote addizionale differenziate

Esempio n. 13

Contribuente residente in un Comune fuso nel 2018 con aliquote addizionale differenziate

Esempio n. 14

Contribuente residente in un Comune fuso il 1° gennaio 2018 con aliquote addizionale differenziate

Sezione Seconda - FAMILIARI A CARICO

Esempio n. 1

Coniuge non a carico e 3 figli di cui 1 non a carico. 

Possesso abitazione principale non soggetta ad IMU

Esempio n. 2

Coniuge non a carico e 3 figli. Abitazione principale di lusso (soggetta a IMU)

Esempio n. 3

Coniuge non a carico, 1 figlio a carico e 1 figlio non a carico

Esempio n. 4

Coniuge e due figli a carico

Esempio n. 5

Coniuge non a carico e 2 figli, di cui uno minore di tre anni

Esempio n. 6

Coniuge non a carico e figlio nato in corso d’anno

Esempio n. 7

Contribuente con un figlio a carico e nascita di un secondo figlio in corso d’anno

Esempio n. 8

Quattro fratelli conviventi di cui uno a carico degli altri

Esempio n. 9

Coniuge a carico deceduto in corso d’anno e due figli a carico

Esempio n. 10

Coniuge a carico deceduta in corso d’anno e figlio minore di tre anni

Esempio n. 11

Coniuge non a carico e 2 figli totalmente a carico del padre

Esempio n. 12

Soggetto cui viene affidato un nipote in corso d’anno

Esempio n. 13

Separazione legale e corresponsione di un assegno mensile

Esempio n. 14

Ragazza madre con un figlio a carico

Esempio n. 15

Conviventi con un figlio riconosciuto da entrambi

Esempio n. 16

Coniuge il cui reddito supera € 2.840,51

Esempio n. 17

Affido preadottivo di un figlio in corso d’anno

Esempio n. 18

Vedovo, con figlio a carico, risposato in corso d’anno

Esempio n. 19

Figlio disabile

Esempio n. 20

Contribuente con figlio disabile minore di tre anni

Esempio n. 21

Contribuente con quarto figlio nato in corso d’anno

Esempio n. 22

Contribuente con quattro figli a carico e reddito elevato

Esempio n. 23

Contribuente con quattro figli a carico nati da due matrimoni

Esempio n. 24

Detrazione per famiglie numerose oltre capienza

Esempio n. 25

Contribuente con due figli fiscalmente a carico di cui il primo contrae matrimonio in corso d’anno

Esempio n. 26

Contribuente divorziato con figlio fiscalmente a carico residente all’estero

Esempio n. 27

1 figlio affidato ad un genitore che compie 18 anni di età nel 2018

Sezione Terza - DATI del SOSTITUTO D’IMPOSTA

Esempio n. 1

Dichiarazione congiunta

Esempio n. 2

Più rapporti di lavoro durante l’anno

Esempio n. 3

Dipendente di Società estera

Esempio n. 4

Contribuente senza sostituto d’imposta

Sezione Quarta - QUADRO A Redditi dei terreni

Esempio n. 1

Terreno posseduto e condotto da coltivatore diretto

Esempio n. 2

Proprietà di più terreni al 100%

Esempio n. 3

Proprietà al 100% di più terreni esenti IMU

Esempio n. 4

Proprietà al 50% di un terreno acquistato in corso d’anno

Esempio n. 5

Acquisto di ulteriore quota in corso d’anno

Esempio n. 6

Terreno concesso in affitto in regime vincolistico

Esempio n. 7

Terreno dato in affitto in regime vincolistico in corso d’anno 

(canone > 80% del reddito dominicale rivalutato)

Esempio n. 8

Terreno dato in affitto in regime vincolistico in corso d’anno 

(canone < 80% reddito dominicale rivalutato)

Esempio n. 9

Terreno dato in affitto in regime non vincolistico

Esempio n. 10

Terreno condotto in affitto (situazioni proprietario e affittuario)

Esempio n. 11

Passaggio da affitto in regime vincolistico a regime di libero mercato

Esempio n. 12

Terreno concesso in affitto per usi non agricoli

Esempio n. 13

Terreno condotto in affitto

Esempio n. 14

Socio e terreno condotto dalla società semplice, soggetto ad IMU

Esempio n. 15

Socio e terreno condotto dalla società semplice, esente IMU

Esempio n. 16

Collaboratore di impresa familiare

Esempio n. 17

Collaboratore di impresa familiare e comproprietà del terreno

Esempio n. 18

Variazioni di coltura: aumento del reddito

Esempio n. 19

Variazioni di coltura: diminuzione del reddito

Esempio n. 20

Perdita del prodotto per eventi naturali 

Esempio n. 21

Terreno in conduzione associata

Esempio n. 22

Terreno concesso in affitto a giovani agricoltori

Esempio n. 23

Terreno affittato a giovani agricoltori: perdita del prodotto

Esempio n. 24

Area edificabile

Esempio n. 25

Coltivatore diretto proprietario di più terreni in più Comuni

Sezione Quinta - QUADRO B Redditi dei fabbricati

Esempio n. 1

Comproprietà abitazione principale e pertinenza

Esempio n. 2

Abitazione principale acquistata in corso d’anno

Esempio n. 3

Immobile posseduto in comproprietà

Esempio n. 4

Immobile concesso in comodato ad un familiare

Esempio n. 5

Abitazione principale e familiari

Esempio n. 6

Diritto di abitazione e decesso del coniuge

Esempio n. 7

Trasferimento della dimora in istituto di ricovero

Esempio n. 8

Abitazione principale e relative pertinenze

Esempio n. 9

Abitazione principale con proprietario trasferitosi

Esempio n. 10

Acquisto di immobile locato con pertinenza acquistata negli anni precedenti

Esempio n. 11

Abitazione principale di lusso

Esempio n. 12

Immobile a disposizione del proprietario

Esempio n. 13

Abitazione principale e immobile a disposizione con pertinenza in due Comuni diversi

Esempio n. 14

Abitazione principale ed immobile non locato situati nello stesso Comune

Esempio n. 15

Immobile avente i requisiti della ruralità

Esempio n. 16

Immobile in parte adibito ad attività commerciale ed oggetto di ristrutturazione edilizia

Esempio n. 17

Immobile oggetto di ristrutturazione edilizia cui consegue una rivalutazione della rendita

Esempio n. 18

Unità immobiliari di proprietà condominiale

Esempio n. 19

Abitazioni ereditate in corso d’anno

Esempio n. 20

Socio di società semplice

Esempio n. 21

Immobile affittato in regime non vincolistico (patti in deroga)

Esempio n. 22

Immobile affittato ad equo canone

Esempio n. 23

Immobile affittato a canone convenzionale

Esempio n. 24

Locazione di appartamento e pertinenza con canone indistinto

Esempio n. 25

Immobile con utilizzi diversi in corso d’anno

Esempio n. 26

Immobile affittato in regime di patti in deroga ed a canone convenzionale

Esempio n. 27

Immobile a disposizione, affittato in corso d’anno

Esempio n. 28

Immobile storico artistico locato

Esempio n. 29

Immobile affittato a studenti con contratto transitorio

Esempio n. 30

Abitazione in comproprietà affittata al comproprietario con contratto “libero”

Esempio n. 31

Abitazione principale con locazione di una stanza

Esempio n. 32

Abitazione principale con locazione di una stanza; canone di locazione > rendita catastale

Esempio n. 33

Cedolare secca e contratto di locazione di durata non superiore ai 30 giorni

Esempio n. 34

Cedolare secca e contratto a canone concordato

Esempio n. 35

Immobile con utilizzi diversi in corso d’anno e cedolare secca

Esempio n. 36

Locazione breve mediante intermediario

Esempio n. 37

Locazione breve a cavallo d’anno

Esempio n. 38

Locazione breve a cavallo d’anno (2017 - 2018)

Esempio n. 39

Immobile concesso in locazione ad inquilino moroso

Sezione Sesta - QUADRO C Redditi di lavoro dipendente e assimilati

Esempio n. 1

Soggetto percettore di redditi di lavoro dipendente

Esempio n. 2 

Soggetto percettore di redditi di pensione

Esempio n. 3

Reddito da lavoro dipendente e da pensione

Esempio n. 4

Cumulo di redditi di lavoro dipendente e di pensione

Esempio n. 5

Reddito di lavoro dipendente e di locazione assoggettato a cedolare secca.

Bonus 80 euro erogato dal sostituto spettante

Esempio n. 6 

Soggetto percettore di redditi di lavoro dipendente e di assegno per separazione legale.

Bonus 80 euro erogato dal sostituto spettante

Esempio n. 7

Redditi di lavoro dipendente con contratto a tempo determinato.

Bonus 80 euro non erogato dal sostituto

Esempio n. 8

Redditi di lavoro dipendente e premio di risultato tassato con imposta sostitutiva

Esempio n. 9

Tassazione agevolata di premi di risultato oltre l’importo limite di € 3.000

Esempio n. 10

Fruizione della tassazione agevolata su premi di risultato in mancanza dei requisiti

Esempio n. 11

Opzione per la tassazione agevolata in dichiarazione dei redditi

Esempio n. 12

Convenienza a confermare la tassazione sostitutiva e non optare per quella ordinaria

Esempio n. 13

Convenienza ad optare per la tassazione ordinaria

Esempio n. 14

Premio di risultato convertito in benefit di cui all’art. 51, comma 2, TUIR (benefit “esenti”)

Esempio n. 15

Premio di risultato convertito in benefit di cui all’art. 51, comma 4, TUIR (benefit tassati ordinariamente)

Esempio n. 16

Lavoro dipendente e redditi diversi

Esempio n. 17

Retribuzione erogata da datore di lavoro non sostituto d’imposta

Esempio n. 18

Redditi (di lavoro dipendente a tempo indeterminato) erogati da due datori di lavoro

Esempio n. 19

Amministratore con rapporto di collaborazione

Esempio n. 20

Reddito di lavoro dipendente, compenso amministratore e relativa indennità di cessazione rapporto

Esempio n. 21

Compensi per lavori socialmente utili e reddito complessivo superiore a € 9.296,22

Esempio n. 22

Compensi per lavori socialmente utili e reddito complessivo inferiore a € 9.296,22

Esempio n. 23

Lavoratore dipendente frontaliero

Esempio n. 24

Ricercatore all’estero che rientra in Italia

Esempio n. 25

Lavoratore dipendente residente a Campione d’Italia

Esempio n. 26

Pensionato residente a Campione d’Italia

Esempio n. 27

Lavoratore residente in Italia che percepisce redditi esteri

Sezione Settima - QUADRO D Altri redditi

Esempio n. 1

Dividendi derivanti da partecipazioni non qualificate

Esempio n. 2

Dividendi di fonte italiana e estera (Paese a regime fiscale privilegiato)

Esempio n. 3

Redditi di lavoro dipendente e dividendi da partecipazioni in società residenti 

in uno Stato estero a fiscalità ordinaria

Esempio n. 4

Partecipazione qualificata in società italiana e redditi di lavoro dipendente

Esempio n. 5

Partecipazione qualificata in società italiana (utili formatisi nel 2007)

Esempio n. 6

Partecipazioni non qualificate in Paesi a fiscalità privilegiata

Esempio n. 7

Associazione in partecipazione (apporto di solo capitale)

Esempio n. 8

Attività sportive dilettantistiche e lavoro autonomo occasionale

Esempio n. 9

Cessione di fabbricato acquistato da non più di 5 anni e opere di ingegno 

o invenzioni industriali e simili (soggetto di età inferiore a 35 anni)

Esempio n. 10

Proventi derivanti da noleggio di beni mobili e redditi di natura fondiaria 

non determinabili catastalmente

Esempio n. 11

Utilizzazione economica opere di ingegno acquisite in donazione

Esempio n. 12

Immobile locato situato all’estero

Esempio n. 13

Immobile non locato situato all’estero

Esempio n. 14

Plusvalenza da vendita di terreno acquistato nel 2014

Esempio n. 15

Sublocazione breve con cedolare secca

Esempio n. 16

Locazione breve del comodatario

Esempio n. 17

Intermediazione occasionale in un unico affare

Esempio n. 18

Levata dei protesti e compenso per lavoro autonomo occasionale superiore a € 5.000,00

Esempio n. 19

Redditi di capitale percepiti dagli eredi o dai legatari a causa di morte dell’avente diritto

Esempio n. 20

Oneri rimborsati nel 2018 soggetti a tassazione separata

Esempio n. 21

Imposte e contributi rimborsati nel 2018

Esempio n. 22

Detrazione 36% e contributo provinciale

Sezione Ottava - QUADRO E Oneri e spese

Esempio n. 1

Spese sanitarie, interessi passivi, premio di assicurazione ed erogazioni liberali

Esempio n. 2

Spese sanitarie sostenute da soggetto affetto da patologia esente dalla partecipazione 

alla spesa sanitaria pubblica

Esempio n. 3

Spese sanitarie sostenute per soggetto affetto da patologia esente con imposta lorda non capiente

Esempio n. 4

Spese sanitarie e di assistenza specifica per disabili

Esempio n. 5

Spese relative a veicoli per disabili, contributi versati al fondo casalinghe e 

contributo INPS per lavoro autonomo occasionale

Esempio n. 6

Acquisto e manutenzione straordinaria di un mezzo per persone con disabilità

Esempio n. 7

Furto di autoveicolo per disabile

Esempio n. 8

Spese per eliminazione di barriere architettoniche ed erogazioni liberali 

a favore di fondazioni operanti nel settore musicale

Esempio n. 9

Spese sanitarie superiori a € 15.493,71

Esempio n. 10

Spese sanitarie rateizzate nella precedente dichiarazione

Esempio n. 11

Spese sanitarie rateizzate nel 2016

Esempio n. 12

Spese per l’acquisto e il mantenimento del cane guida per non vedenti, spese veterinarie

Esempio n. 13

Interessi per mutui ipotecari per acquisto abitazione principale e spese di intermediazione

Esempio n. 14

Premio di assicurazione ed interessi per mutui ipotecari

Esempio n. 15

Compresenza di assicurazione a favore di disabili e altre assicurazioni

Esempio n. 16

Interessi su mutui per costruzione abitazione principale e contributo a fondazione 

per la ricerca scientifica

Esempio n. 17

Detrazione interessi passivi in caso di rinegoziazione del contratto di mutuo

Esempio n. 18

Interessi su finanziamento agrario ed erogazione liberale a favore di istituto scolastico

Esempio n. 19

Spese mediche, per attività sportive dei ragazzi ed erogazione liberale ad associazione sportiva

Esempio n. 20

Spese d’istruzione e canoni di locazione per studenti universitari fuori sede

Esempio n. 21

Canoni di locazione per studenti universitari fuori sede (distanza inferiore a 100 km)

Esempio n. 22

Canoni di locazione per studenti universitari fuori sede (stessa provincia)

Esempio n. 23

Spese di istruzione ed erogazione liberale a fondazione per la tutela dei beni storici

Esempio n. 24

Spese d’istruzione - Università non statale

Esempio n. 25

Spese funebri

Esempio n. 26

Spese funebri per più persone

Esempio n. 27

Spese per abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico

Esempio n. 28 

Premi assicurazione per eventi calamitosi

Esempio n. 29

Spese per studenti con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA)

Esempio n. 30

Erogazione liberale a ONLUS (detrazione 30%)

Esempio n. 31

Erogazione liberale a ODV

Esempio n. 32

Riscatto premi di laurea per familiari a carico

Esempio n. 33

Erogazioni liberali a favore di associazioni sportive e di istituzioni religiose e spese sanitarie

Esempio n. 34

Contributi associativi a società di mutuo soccorso e riscatto degli anni di laurea

Esempio n. 35

Spese per frequenza asili nido

Esempio n. 36

Spese di istruzione per istituto privato e adozione di minori stranieri

Esempio n. 37

Abitazione principale acquistata in leasing da contribuente under 35

Esempio n. 38

Abitazione principale acquistata in leasing da contribuente over 35

Esempio n. 39

Assegni periodici corrisposti al coniuge e spese sanitarie

Esempio n. 40

Previdenza complementare (contributi a deducibilità ordinaria)

Esempio n. 41

Previdenza complementare (lavoratori di prima occupazione)

Esempio n. 42

Previdenza complementare (lavoratori di prima occupazione - utilizzo del plafond)

Esempio n. 43

Previdenza complementare (fondo pensione negoziale dipendenti pubblici)

Esempio n. 44

Acquisto nel 2017 di abitazione da cedere in locazione

Esempio n. 45

Acquisto nel 2017 di abitazione da cedere in locazione e relativi interessi passivi su mutuo

Esempio n. 46

Acquisto nel 2016 di abitazione data in locazione nel 2017

Esempio n. 47

Acquisto nel 2016 di abitazione data in locazione nel 2016 (III rata)

Esempio n. 48

Restituzione somme al soggetto erogatore

Esempio n. 49

Erogazione liberale ad APS

Esempio n. 50

Contributi a Consorzi obbligatori

Esempio n. 51

Spese di ristrutturazione sostenute per abitazione e pertinenza nel 2018

Esempio n. 52

Spese di ristrutturazione sostenute nel 2018 da più soggetti

Esempio n. 53

Medesimo intervento che si protrae per più anni (“mera prosecuzione”)

Esempio n. 54

Interventi di manutenzione su parti comuni condominiali

Esempio n. 55

Interventi su parti comuni condominiali (condominio “minimo”)

Esempio n. 56

Spese di ristrutturazione sostenute dal conduttore

Esempio n. 57

Spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio in caso di cessione dell’immobile

Esempio n. 58

Spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio in caso di decesso del proprietario

Esempio n. 59

Acquisto di abitazione ristrutturata e detrazione recupero edilizio

Esempio n. 60

Misure antisismiche su immobile sito in zona sismica 1

Esempio n. 61

Interventi che comportano riduzione del rischio sismico

Esempio n. 62

Sistemazione a verde di area pertinenziale privata

Esempio n. 63

Sistemazione a verde di area comune condominiale

Esempio n. 64

Spese per arredo di immobile ristrutturato

Esempio n. 65

Bonus mobili su più immobili

Esempio n. 66

Spese per arredo sostenute su più anni

Esempio n. 67

Bonus arredo giovani coppie: acquisto da parte di coniugi under 35

Esempio n. 68

Bonus arredo giovani coppie: acquisto da parte di entrambi i coniugi (di cui uno over 35)

Esempio n. 69

Bonus arredo giovani coppie: acquisto del coniuge di età inferiore a 35 anni

Esempio n. 70

Bonus arredo giovani coppie: acquisto del coniuge di età superiore a 35 anni

Esempio n. 71

Acquisto di abitazione e detrazione IVA

Esempio n. 72

Acquisto di abitazione ristrutturata e detrazione IVA

Esempio n. 73

Detrazione IVA: acconti versati nel 2016 e saldo 2017 per acquisto di abitazione

Esempio n. 74

Sostituzione finestre comprensive di infissi nel 2018 (detrazione 50%)

Esempio n. 75

Sostituzione finestre comprensive di infissi (spese 2017 e 2018)

Esempio n. 76

Interventi di ristrutturazione e interventi di risparmio energetico

Esempio n. 77

Prosecuzione nel 2018 di intervento iniziato nel 2017

Esempio n. 78

Soggetto che ha ricevuto in donazione nel 2018 un immobile oggetto di interventi 

di risparmio energetico

Esempio n. 79

Acquisto di schermature solari (spese 2017 e 2018)

Esempio n. 80

Installazione dispositivi multimediali di controllo da remoto (detrazione 65%)

Esempio n. 81

Interventi di riqualificazione energetica su parti comuni condominiali (detrazione 75%)

Esempio n. 82

Interventi di riqualificazione energetica su parti comuni condominiali con riduzione 

rischio sismico di una classe

Esempio n. 83

Interventi di riqualificazione energetica su parti comuni condominiali con riduzione 

rischio sismico di due classi

Esempio n. 84

Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione almeno pari alla classe A

Esempio n. 85

Acquisto di micro - cogeneratore

Esempio n. 86

Contratto di locazione per abitazione principale a canone libero e spese sanitarie

Esempio n. 87

Contratto di locazione convenzionale, spese sanitarie e premio assicurazione infortuni

Esempio n. 88

Detrazione per contratti di locazione stipulati dai giovani (20-30 anni)

Esempio n. 89

Contributi all’ONAOSI e detrazione per dipendenti che si trasferiscono per motivi di lavoro

Esempio n. 90

Detrazione per dipendenti che si trasferiscono per motivi di lavoro e cedolare secca

Esempio n. 91

Contratto di locazione per abitazione principale, spese per addetti all’assistenza personale e contributi previdenziali

Esempio n. 92

Valutazione di convenienza tra le varie detrazioni per titolari di contratti di locazione

Esempio n. 93

Detrazione canone di locazione oltre capienza

Esempio n. 94

Affitto di un terreno agricolo a un giovane coltivatore diretto

Esempio n. 95

Donazioni Ospedale Galliera di Genova

Sezione Nona - QUADRO F Acconti, ritenute ed eccedenze

Esempio n. 1

Acconti IRPEF e addizionale comunale versati nell’anno 2018

Esempio n. 2

Presentazione congiunta del Mod. 730/2018 e disgiunta del Mod. 730/2019

Esempio n. 3

Minor versamento in acconto IRPEF per il 2018

Esempio n. 4

Minor versamento di acconti 2018 e ravvedimento operoso

Esempio n. 5

Acconti di cedolare secca versati nel 2018

Esempio n. 6

Eccedenze risultanti dalle precedenti dichiarazioni

Esempio n. 7

Credito risultante da dichiarazione integrativa a favore ultrannuale

Esempio n. 8

Crediti risultanti da dichiarazioni integrative a favore (infrannuali e ultrannuali)

Esempio n. 9

Crediti risultanti da dichiarazioni integrative a favore ultrannuali

Esempio n. 10

Richiesta di non versare acconto IRPEF/addizionale comunale 2019 e rateizzazione

Esempio n. 11

Rateizzazione versamenti

Esempio n. 12

Soglia di esenzione addizionale comunale 2018

Esempio n. 13

Eccedenze risultanti da precedente dichiarazione per compensazione IMU

Sezione Decima - QUADRO G Crediti d’imposta

Esempio n. 1

Credito d’imposta per riacquisto “prima casa”

Esempio n. 2

Credito di imposta per il riacquisto della prima casa utilizzato in compensazione

Esempio n. 3

Residuo del credito per l’occupazione anno 2018

Esempio n. 4 

Crediti d’imposta per imposte pagate all’estero

Esempio n. 5 

Credito d’imposta per redditi prodotti all’estero

Esempio n. 6

Credito d’imposta per mediazioni

Esempio n. 7

Credito di imposta per il reintegro delle anticipazioni sui fondi pensione

Esempio n. 8

Credito d’imposta per erogazioni cultura

Esempio n. 9

Credito di imposta school bonus

Esempio n. 10

Credito di imposta per negoziazione e arbitrato

Esempio n. 11

Credito di imposta APE

Sezione Undicesima - QUADRO I iMPOSTE DA COMPENSARE

Esempio n. 1

Credito da dichiarazione capiente

Esempio n. 2

Richiesta di utilizzo dell’intero credito risultante da dichiarazione

Esempio n. 3

Quadro I e dichiarazione congiunta (crediti capienti)

Esempio n. 4

Quadro I e dichiarazione congiunta (contribuenti a debito)

Esempio n. 5

Quadro I e dichiarazione congiunta (dichiarante a credito - coniuge a debito)

Esempio n. 6

Compensazione e crediti non rimborsabili

Esempio n. 7

Quadro I e dichiarazione congiunta (credito incapiente)

Sezione Dodicesima - QUADRO K Comunicazione dell’amministratore di condominio

Esempio n. 1 

Manutenzione straordinaria su parti comuni

Esempio n. 2 

Comunicazione dei dati relativi ai fornitori del condominio

Esempio n. 3 

Più lavori con un medesimo fornitore

Esempio n. 4 

Consegna del bene il 30 dicembre 2018

Sezione Tredicesima - esempi di compilazione integrale

Esempio di compilazione n. 1

Esempio di compilazione n. 2

Esempio di compilazione n. 3

Sezione Quattordicesima - ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E MODULISTICA

Istruzioni

Modulistica

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868245955
Modello:
06FX943
Aggiornato a:
11 febbraio 2019

MODELLO REDDITI 2019 PERSONE FISICHE NON TITOLARI DI P.IVA

Il testo illustra le regole di compilazione del Mod. REDDITI 2018 PF da parte delle persone fisiche non titolari di partita IVA (quali dipendenti, pensionati, soci di società di persone, etc.).


Il testo illustra le regole di compilazione del Mod. REDDITI 2018 PF da parte delle persone fisiche non titolari di partita IVA (quali dipendenti, pensionati, soci di società di persone, etc.).

Nella parte iniziale del testo sono illustrati gli aspetti generali, connessi alla compilazione del modello (soggetti interessati ed esclusi, modalità e termini di presentazione del modello e di versamento delle imposte, etc.); successivamente, sono analizzati i contenuti dei quadri di interesse per i non titolari di partita IVA, ovvero:

  • i quadri “generali” (frontespizio, familiari, quadro RA, RB, RC, RP, etc.) presenti nel fascicolo 1 del modello;
  • i quadri che compongono il fascicolo 2 (quadro RL, RM, RT, RW, etc.);
  • alcuni dei quadri del fascicolo 3, di interesse per i soggetti non titolari di partita IVA (quadro RS e CE).

La descrizione degli aspetti operativi è completata dalla sezione “Appendice”, nella quale sono proposti specifici approfondimenti su tematiche tributarie connesse alla compilazione del modello (es. acconti d’imposta, tassazione degli utili, agevolazioni per recupero edilizio, risparmio energetico, bonus mobili e grandi elettrodomestici, etc.).

Nell'ambito della trattazione sono proposti numerosi schemi ed esempi pratici che permettono di assimilare con maggiore facilità i concetti esposti: particolare evidenza, inoltre, è data alle novità intercorse rispetto al modello dello scorso anno, al fine di agevolare gli utenti più esperti che vogliono aggiornarsi in modo rapido ed efficace sulle modifiche intervenute.

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868246037
Modello:
06FX947

ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI

Il testo illustra dettagliatamente le condizioni che consentono al contribuente di fruire, in sede di dichiarazione dei redditi, della detrazione/deduzione per gli oneri sostenuti nel corso del periodo d’imposta.


Il testo illustra dettagliatamente le condizioni che consentono al contribuente di fruire, in sede di dichiarazione dei redditi, della detrazione/deduzione per gli oneri sostenuti nel corso del periodo d’imposta.

Ad ogni onere, in linea generale, è dedicato uno specifico capitolo, nel quale sono affrontati:

  • i requisiti richiesti prima del sostenimento della spesa;
  • le regole di detraibilità/deducibilità (limiti agevolabili, calcolo della detrazione, etc.);
  • la documentazione necessaria per attestare il sostenimento dell’onere;

con evidenza delle modifiche e novità intervenute nel corso del 2018.  

Particolare attenzione viene posta sui chiarimenti forniti dall'annuale Circolare dell’Agenzia delle Entrate, anche con riferimento alla documentazione che CAF e intermediari sono tenuti a controllare per apporre il visto di conformità sulla dichiarazione.

Infine, una specifica sezione propone gli altri documenti di prassi (Circolari, Risoluzioni, etc.) emanati nel corso degli anni dall'Agenzia delle Entrate, di interesse per l’onere trattato. 

Il testo non tratta le agevolazioni spettanti per recupero edilizio, risparmio energetico e acquisto di arredi ed elettrodomestici, cui è dedicato lo specifico testo “Detrazioni per recupero edilizio, bonus arredo e risparmio energetico”, al quale si rimanda.

Il testo risulta aggiornato alla normativa e chiarimenti forniti dall'Amministrazione finanziaria nei primi mesi del 2019. 

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868245818
Modello:
06FX953

DETRAZIONI PER RECUPERO EDILIZIO - BONUS ARREDO E RISPARMIO ENERGETICO

Il testo illustra la disciplina delle detrazioni spettanti ai contribuenti che investono nel miglioramento dei propri immobili, in termini di: recupero del patrimonio edilizio, interventi per la riduzione del rischio sismico, riqualificazione energetica degli edifici e acquisto di mobili e grandi elettrodomestici per l’arredo degli immobili ristrutturati.


Il testo illustra la disciplina delle detrazioni spettanti ai contribuenti che investono nel miglioramento dei propri immobili, in termini di: 

  • recupero del patrimonio edilizio;
  • interventi per la riduzione del rischio sismico (cd. sisma bonus);
  • riqualificazione energetica degli edifici;
  • acquisto di mobili e grandi elettrodomestici per l’arredo degli immobili ristrutturati (cd. bonus arredo).

Nell'ambito della trattazione, particolare evidenza è data alle novità e chiarimenti di prassi intervenuti nel corso del 2018, considerando anche gli interpelli e le istanze di consulenza fornite dall'Amministrazione Finanziaria nonché le nuove previsioni della Legge di Bilancio 2019, la quale proroga le agevolazioni esistenti.

Ogni agevolazione è trattata nel dettaglio: sono analizzati gli aspetti generali (soggetti, immobili ed interventi interessati), l’iter da seguire per poter fruire del beneficio in dichiarazione dei redditi e le regole di calcolo ed attribuzione della detrazione. La trattazione è completata da tabelle, schemi riassuntivi ed esempi di documentazione, al fine di rendere più agevole la lettura e la comprensione dei concetti illustrati.

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868245962
Modello:
06FX956

IUC 2019 - IMU TASI e TARI

Il testo affronta le novità intervenute e riepiloga la disciplina generale della IUC (Imposta Unica Comunale), costituita da una componente di natura patrimoniale (IMU) e una componente legata ai servizi erogati dai Comuni (TASI e TARI).


La disciplina delle imposte che costituiscono la IUC, istituita con la Legge n. 147/2013, nel corso degli anni ha subito importanti modifiche; tra queste, si ricordano l’abolizione dell’IMU e della TASI sulla prima casa (immobili non di lusso), l’esenzione IMU sui terreni agricoli, la revisione della disciplina dei cosiddetti imbullonati, nonché l’agevolazione per i fabbricati concessi in comodato a parenti in linea retta.

Il testo affronta le novità intervenute e riepiloga la disciplina generale della IUC (Imposta Unica Comunale), costituita da:

  • una componente di natura patrimoniale (IMU);
  • una componente legata ai servizi erogati dai Comuni. In relazione a tale componente il prelievo si suddivide ulteriormente in: TASI, tassa sui servizi indivisibili; TARI, tassa sui rifiuti.

In linea generale, per i tributi sopra riportati il presupposto impositivo è determinato dal possesso/detenzione di immobili, seppur con differenze applicative legate alla singola disciplina.

Nella prima parte, il testo propone una trattazione completa della disciplina IMU alla luce delle scelte operate dai Comuni; vengono inoltre analizzati gli adempimenti dichiarativi, con particolare riguardo alla dichiarazione IMU-TASI “ordinaria” ed alla dichiarazione IMU-TASI per gli enti non commerciali. 

La parte successiva del testo è dedicata alla Tassa sui servizi indivisibili (TASI), che pur essendo modulata su criteri IMU, si discosta da questa in quanto a soggetti obbligati (proprietario e anche inquilino), nonché a talune tipologie di immobili oggetto di tassazione.

Infine, più brevemente, è commentata anche la TARI (tassa sui rifiuti) che per le sue particolarità è spesso gestita direttamente dall'affidatario del servizio raccolta rifiuti.

Completa la trattazione l’analisi della disciplina IMI e IMIS per le Province di Trento e Bolzano.

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2019
ISBN:
9788868246112
Modello:
06FX951

COLF E BADANTI 2019

Il testo illustra in maniera esauriente la disciplina del lavoro domestico. Si caratterizza inoltre per il fatto di contenere numerosi esempi pratici di compilazione della busta paga di un lavoratore domestico, con i valori retributivi e contributivi validi dal 1° gennaio 2019.


  • Esempi pratici di compilazione del cedolino paga in caso di straordinari, ferie e malattia

  • I minimi retributivi ed i contributi in vigore dal 1° gennaio 2019

  • Il versamento alla CAS.SA.COLF

  • Il Cassetto previdenziale del lavoro domestico

  • Gli adempimenti fiscali del datore di lavoro e del lavoratore domestico

Per “lavoratori domestici” si intendono coloro che prestano la loro opera esclusivamente per la necessità della vita familiare del datore di lavoro. Rientrano in questa categoria:

  • il personale addetto alle normali incombenze familiari come, ad esempio, le colf, le assistenti familiari, le badanti, i camerieri, i cuochi, le bambinaie, le governanti, ecc…;
  • i lavoratori addetti a servizi diversi indirizzati al nucleo familiare e a singoli componenti (giardinieri, autisti, segretari privati).

La principale fonte normativa del rapporto di lavoro domestico, oltre alla legge, è rappresentata dalla contrattazione collettiva di categoria e, in particolare, dal CCNL per i prestatori di lavoro domestico ratificato il 20 febbraio 2014.

La presente pubblicazione offre un’analisi pratica e dettagliata delle disposizioni contenute nel CCNL per il personale domestico, dei relativi obblighi assicurativi e previdenziali (calcolo dei contributi e compilazione del bollettino MAV) nonché degli adempimenti fiscali legati alla presentazione della dichiarazione dei redditi in capo al datore di lavoro ed al lavoratore domestico.

Infatti, l’osservanza scrupolosa delle disposizioni contrattuali e di legge evita al datore di lavoro di incorrere in sanzioni e responsabilità civili, amministrative e penali.

Struttura del libro:

Sezione Prima - ASPETTI GENERALI

Fonti normative

  • Il contratto collettivo di categoria

Le caratteristiche dei lavoratori domestici

  • Esistenza di vincoli di parentela
  • Comunità militari, religiose e di assistenza
  • Obbligo della doppia iscrizione: lavoratore domestico e lavoratore comune
  • Autisti
  • Agenzie di fornitura di lavoro domestico temporaneo

Sezione Seconda - ASPETTI CONTRATTUALI

L’assunzione del lavoratore domestico

  • La lettera di assunzione
  • L’assunzione di lavoratori stranieri
  • L’assunzione con contratto a termine
  • L’assunzione di lavoratori minori
  • L’assunzione di lavoratori studenti
  • L’assunzione con contratto di lavoro ripartito
  • Lavoro in somministrazione
  • Prestazioni di lavoro occasionale
  • l’assunzione di personale per mansioni particolari
  • Le comunicazioni obbligatorie all’INPS

Lo svolgimento del rapporto di lavoro domestico

  • L’inquadramento
  • Il periodo di prova
  • L’orario di lavoro
  • Il riposo settimanale
  • Le festività
  • Le ferie annuali
  • Le assenze ed i permessi dal lavoro
  • La malattia
  • L’infortunio
  • Il congedo di maternità
  • Il congedo matrimoniale
  • Diritto allo studio
  • Permessi per la frequenza di corsi di formazione professionale
  • Tutela delle condizioni di lavoro
  • Sospensioni di lavoro extraferiali
  • Trasferimento
  • Trasferte

La retribuzione ed il prospetto paga

  • Aspetti generali
  • La retribuzione dei lavoratori domestici ed il prospetto paga
  • Minimi retributivi
  • Il vitto e l’alloggio
  • Scatti di anzianità
  • La tredicesima mensilità
  • Le ferie
  • gli elementi del prospetto paga
  • La gestione delle festività: esempio pratico
  • La gestione delle ferie: esempio pratico
  • La gestione del lavoro straordinario: esempio pratico
  • La gestione dell’evento malattia: esempio pratico
  • Obblighi fiscali

Scadenzario 2019

Sezione Terza - CCNL IN PILLOLE

Il CCNL personale domestico in pillole

  • Livelli e qualifiche
  • coefficienti contrattuali
  • Orario di lavoro
  • periodo di prova
  • minimi retributivi
  • lavoro Straordinario
  • Congedo matrimoniale
  • malattia
  • infortunio
  • maternità
  • permessi
  • Trasferimento
  • Trasferte
  • periodo di preavviso

Sezione Quarta - ASPETTI PREVIDENZIALI

I contributi: determinazione e versamento

  • Determinazione della retribuzione effettiva oraria
  • Determinazione delle ore
  • Le fasce orarie
  • Tabelle dei contributi
  • Coefficienti di ripartizione anno 2019
  • Quando si versano i contributi
  • comunicazione della sospensione dell’obbligo contributivo
  • Controlli dell’INPS e rettifica dei versamenti

Come si versano i contributi

  • I bollettini MAV
  • Le settimane retribuite
  • Quote associative
  • Cessazione del rapporto di lavoro
  • Esempi di compilazione del MAV

Il Cassetto Previdenziale del Lavoro Domestico

  • Le funzionalità del Cassetto Previdenziale
  • Come si accede al Cassetto Previdenziale
  • L’home page “Anagrafica e Rapporti di lavoro”
  • “Stato Pagamenti”
  • Servizi per il lavoro domestico

Sezione Quinta - ASPETTI DICHIARATIVI (per datore di lavoro e lavoratore domestico)

Premessa

  • La dichiarazione dei redditi del datore di lavoro
  • La dichiarazione dei redditi del lavoratore domestico

La dichiarazione dei redditi del datore di lavoro

  • Detrazione per spese per addetti all’assistenza personale
  • Deduzione contributi per addetti ai servizi domestici e assistenza personale

La dichiarazione dei redditi del lavoratore domestico

  • Compilazione del quadro C, Modello 730 (o RC, Modello REDDITI)

Sezione Sesta - RISOLUZIONE DEL RAPPORTO

La risoluzione del rapporto di lavoro domestico

  • I termini di preavviso
  • L’indennità di mancato preavviso
  • Gli adempimenti del datore di lavoro
  • Il trattamento di fine rapporto

NORMATIVA

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Normativa del Lavoro
Anno:
2019
ISBN:
9788868246174
Modello:
06LX276
Numero Pagine:
208
Aggiornato a:
12 febbraio 2019

LOCAZIONI IMMOBILIARI - Aspetti civilistici fiscali e adempimenti

Locazioni Immobiliari ed. 2018 costituisce una completa guida sui contratti di locazione offrendo una panoramica  a 360 gradi di tutte le problematiche sia di natura contrattuale che fiscale inerenti le varie tipologie di contratto...


  • Tipologie di contratto

  • Registrazione contratti e adempimenti successivi

  • Cedolare secca

  • Modello RLI

  • Regime fiscale locazioni brevi

  • Ravvedimento operoso

Il testo costituisce una completa guida sui contratti di locazione, offrendo una panoramica a 360 gradi di tutti gli aspetti di natura contrattuale e fiscale inerenti le varie tipologie di contratto.

La pubblicazione è suddivisa in sezioni, ed analizza:

i vari tipi di contratti di locazione:

- ad uso abitativo (contratti liberi, convenzionati, transitori, transitori per studenti, ecc.);

- ad uso diverso (contratti commerciali, artigianali, alberghieri, ecc.);

gli eventi che caratterizzano ciascuna tipologia di contratto: registrazione, deposito cauzionale, rinnovo tacito, proroga, recesso, disdetta, cessione del contratto, aggiornamento canoni, ecc.;

gli aspetti fiscali ed i connessi oneri dichiarativi relativi alle locazioni, variabili a seconda della tipologia di tassazione scelta (cedolare secca o tassazione ordinaria). 

Un capitolo apposito è inoltre dedicato al Modello RLI, da utilizzare per registrare i contratti di locazione e affitto di immobili (optando o meno per la cedolare secca) e per comunicare eventuali proroghe, cessioni, risoluzioni o subentri.

Il manuale è completato dall’esame delle principali problematiche in tema di accertamento, aspetti sanzionatori e ravvedimento operoso, nonché dall’analisi del regime fiscale applicabile alle locazioni brevi e della tipologia contrattuale del rent to buy.

Struttura del libro:

Premessa

Struttura del testo

Sezione Prima - CONTRATTI DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO

La riforma delle locazioni abitative

  • Ambito di applicazione
  • Contratti previsti dalla riforma
  • Agevolazioni fiscali per il locatore
  • Agevolazioni fiscali per il conduttore

Contratto di locazione libero

  • Durata del contratto
  • Contenuti del contratto
  • Agevolazioni fiscali per il conduttore
  • Adempimenti connessi alla stipula del contratto
  • Contratto di locazione libero: esempio

Contratto di locazione convenzionato

  • La convenzione nazionale
  • La convenzione locale
  • Decreto “suppletivo” in assenza di convenzione locale
  • Definizione del canone
  • Durata del contratto
  • Contenuti del contratto
  • Agevolazioni fiscali
  • Attestazione di conformità
  • Adempimenti connessi alla stipula del contratto
  • Contratto di locazione convenzionato

Contratto di locazione transitorio

  • Durata del contratto
  • Contenuti del contratto
  • Agevolazioni fiscali
  • Adempimenti connessi alla stipula del contratto
  • Contratto di locazione transitorio

Contratto di locazione transitorio per studenti

  • Durata del contratto
  • Contenuti del contratto
  • Agevolazioni fiscali
  • Adempimenti connessi alla stipula del contratto
  • Contratto di locazione transitorio per studenti

Contratto di locazione ad uso turistico - abitativo

  • Definizione di “finalità turistiche”
  • Durata del contratto
  • Contenuto del contratto
  • Adempimenti connessi alla stipula del contratto
  • Contratto di locazione ad uso turistico: un esempio

Locazione collegata al rapporto di lavoro

  • Immobili di proprietà del datore di lavoro
  • Contratto ad uso foresteria

Contratto di comodato

  • Durata del contratto di comodato
  • Contenuti del contratto
  • Obbligo di registrazione del contratto di comodato
  • Aspetti fiscali
  • Contratto di comodato: un esempio

Tavola di raffronto

Sezione Seconda - CONTRATTI AD USO DIVERSO

Premessa

  • Ambito applicativo

Locazioni per attività industriali, commerciali e artigianali

  • Durata del contratto
  • Definizione del canone
  • Contenuto del contratto
  • Adempimenti connessi alla stipula del contratto
  • Contratto di locazione commerciale: esempio

Locazione di immobili adibiti ad attività alberghiere e teatrali

  • Durata del contratto
  • Definizione del canone
  • Contenuto del contratto
  • Adempimenti connessi alla stipula del contratto
  • Contratto di locazione alberghiera: esempio

Locazioni di immobili adibiti ad attività di lavoro autonomo

  • Durata del contratto
  • Definizione del canone
  • Contenuto del contratto
  • Adempimenti connessi alla stipula del contratto
  • Contratto di locazione per attività professionale: esempio

Locazioni di immobili adibiti ad attività di interesse turistico 

  • Durata del contratto
  • Determinazione del canone
  • Contenuto del contratto
  • Adempimenti connessi alla stipula del contratto

Locazioni transitorie e stagionali

  • Locazioni transitorie
  • Locazioni stagionali

Affittacamere

  • Affittacamere: adempimenti connessi

Locazione box auto

  • Durata e cessazione del contratto
  • Registrazione del contratto
  • Certificazione energetica
  • Inapplicabilità cedolare secca
  • Contratto di locazione box auto: esempio

Affitto d’azienda e locazione di immobile

  • Affitto d’azienda
  • Locazione di immobile
  • Immobili adibiti ad attività alberghiere

Sezione Terza - EVENTI ED ADEMPIMENTI CONNESSI

  • Comunicazione di cessione fabbricato (inizio locazione)
  • Locazione di immobili con contratto soggetto a registrazione in termine fisso
  • Concessione di immobili con contratto non soggetto a registrazione in termine fisso
  • Locazione di immobili a soggetti stranieri o apolidi (“comunicazione di ospitalità”)
  • Comunicazione di cessione fabbricato (inizio locazione) e cedolare secca
  • Denuncia di locazione di immobili storici
  • Comunicazione per locazioni brevi (art. 109 TULPS)

Attestato di prestazione energetica e contratti di locazione

  • Introduzione dell’APE (Decreto energia)
  • Disciplina attualmente in vigore (Decreto destinazione Italia)
  • Tabella riassuntiva
  • Nuove indicazioni: Decreti 26 giugno 2015
  • APE e imposte di registro e bollo

Modalità e termini di registrazione dei contratti di locazione

  • Termini di presentazione
  • Anagrafe condominiale
  • Presentazione telematica
  • Presentazione in ufficio (cartacea)
  • Omessa registrazione del contratto
  • Contratti di durata non superiore a 30 giorni

Compilazione del modello RLI

  • Contenuto e struttura del modello RLI
  • Quadro A - Dati generali
  • Quadro B - Soggetti
  • Quadro C - Dati degli immobili
  • Quadro D - Locazione ad uso abitativo e opzione/revoca cedolare secca
  • Quadro E - Locazione con canoni differenti per una o più annualità
  • Esempi di registrazione del contratto

Versamento delle imposte di registro e di bollo

  • Versamento tramite addebito su conto corrente
  • versamento tramite modello F24 elementi identificativi

Garanzie nel contratto: deposito cauzionale e fidejussione

  • Entità del deposito cauzionale
  • Restituzione del deposito cauzionale
  • Deposito cauzionale e imposta di registro
  • Ricevuta versamento di deposito cauzionale: un esempio
  • Richiesta interessi sul deposito cauzionale: un esempio

Verbale di consegna

  • Verbale di consegna: un esempio

Corresponsione del canone

  • Ammontare del canone
  • Periodicità di pagamento
  • Modalità di corresponsione

Aggiornamento del canone

  • Locazioni ad uso abitativo
  • Locazioni ad uso diverso da quello abitativo
  • Accordo di riduzione del canone di locazione

Morosità

  • Locazioni ad uso abitativo
  • Locazioni ad uso diverso da quello abitativo

Indennità per perdita dell’avviamento

  • Ammontare dell’indennità
  • Casi di esclusione
  • Indennità di avviamento e rilascio dell’immobile
  • Tassazione dell’indennità per perdita dell’avviamento
  • Indennità suppletiva
  • Sublocazione
  • Richiesta indennità per perdita avviamento: esempio

Oneri accessori

  • Contratti agevolati e transitori
  • Altri contratti di locazione
  • Modalità di pagamento degli oneri accessori

Proroga del contratto

  • Proroga automatica dei contratti di locazione
  • Casi per i quali non è prevista la proroga
  • Adempimenti connessi alla proroga del contratto
  • Esempio di compilazione del modello RLI

Recesso anticipato

  • Recesso anticipato nelle locazioni ad uso abitativo
  • Recesso anticipato nelle locazioni ad uso diverso
  • Recesso del conduttore: un esempio
  • Recesso del locatore: un esempio
  • Recesso anticipato: adempimenti connessi

Disdetta alla naturale scadenza del contratto

  • Locazioni ad uso abitativo
  • Locazioni ad uso diverso da quello abitativo
  • Disdetta da parte del conduttore: esempio
  • Disdetta da parte del locatore: esempio
  • Disdetta del contratto: adempimenti connessi

Sublocazione di immobili

  • Sublocazione di immobili locati ad uso abitativo
  • Sublocazione di immobili locati ad uso diverso da quello abitativo

Cessione/successione nel contratto di locazione 

  • Successione “mortis causa” 
  • Successione per morte del conduttore
  • Successione per morte del locatore
  • Separazione o scioglimento del matrimonio/unione civile
  • Vendita dell’immobile locato
  • Adempimenti connessi
  • Cessione del contratto di locazione 
  • Cessione del contratto relativo ad immobili ad uso abitativo
  • Cessione del contratto relativo ad immobili ad uso diverso da quello abitativo
  • Adempimenti connessi

Prelazione e riscatto in caso di vendita dell’immobile

  • Diritto di prelazione
  • Diritto di riscatto
  • Diritto di prelazione in caso di nuova locazione

Verbale di riconsegna

  • Verbale di riconsegna: un esempio

Contratto di locazione con cittadini stranieri

  • Documenti richiesti per il soggiorno in Italia 
  • Locazioni a stranieri in seguito al “decreto sicurezza”
  • Concetto di “ingiusto profitto” e sanzioni
  • Obbligo di comunicazione di ospitalità 

La mediazione per la risoluzione delle controversie

  • Nozioni generali
  • Agevolazioni fiscali

Sezione Quarta - ASPETTI FISCALI IN ASSENZA DI “CEDOLARE SECCA”

Premessa

Locatori persone fisiche: aspetti fiscali

  • Immobili locati in regime di libero mercato
  • Immobili locati a canone convenzionale
  • Immobili locati ad equo canone (stipula fino al 31/12/1998)
  • Pertinenze in locazione
  • Immobili di interesse storico artistico
  • Unità immobiliare per cui non sono stati percepiti canoni
  • Locazione dell’abitazione principale (parziale o temporanea)
  • La cedolare secca

Locazioni immobiliari delle imprese: aspetti contabili e fiscali

  • Impresa locatrice
  • Impresa conduttrice
  • Deposito cauzionale

Locazioni delle imprese: disciplina IVA e registro

  • Locazione di fabbricati di tipo abitativo
  • Locazione di fabbricati di tipo strumentale
  • Modalità di opzione per l’imponibilità IVA
  • Registrazione dei contratti di locazione
  • Affitto d’azienda

Locazioni immobiliari dei professionisti: aspetti fiscali

  • Trattamento ai fini IVA - registro
  • Trattamento ai fini IRPEF

Determinazione dell’imposta di registro

  • Nuovo contratto di locazione
  • Disdetta anticipata dal contratto
  • Proroga del contratto di locazione
  • Cessione del contratto di locazione
  • Integrazioni e modifiche di un precedente contratto
  • Imposta di registro per contratti soggetti ad IVA
  • Imposta di registro in caso di affitto d’azienda
  • sanzioni e ravvedimento operoso

Sezione Quinta - LA CEDOLARE SECCA: ASPETTI FISCALI E ADEMPIMENTI CONNESSI 

Premessa

Ambito applicativo

  • Soggetti interessati
  • Soggetti esclusi
  • Immobili oggetto dell’opzione
  • Tipologie di contratto interessate dal regime della cedolare secca

Tassazione ordinaria o sostitutiva

  • Tassazione ordinaria dei canoni di locazione
  • La tassazione sostitutiva dei canoni di locazione
  • Altre imposte sostituite
  • Tassazione ordinaria o sostitutiva: analisi di convenienza

L’opzione per la cedolare secca

  • Comunicazione preventiva al conduttore 
  • Esercizio dell’opzione
  • Casi particolari
  • Revoca dell’opzione e aggiornamento dei canoni

Opzione per la cedolare secca: remissione in bonis e ravvedimento operoso

  • Tardiva registrazione e opzione per la cedolare secca
  • Esercizio tardivo dell’opzione: remissione in bonis
  • Mancata comunicazione della proroga/risoluzione del contratto

Termini e modalità di versamento

  • Termini di versamento
  • Modalità di versamento
  • Calcolo degli acconti

Sezione Sesta - AGEVOLAZIONI FISCALI E ULTERIORI VANTAGGI PER IL CONDUTTORE

Detrazioni per canoni di locazione

  • Aspetti generali
  • Compatibilità tra deduzione abitazione principale e detrazione inquilini
  • Contratto di locazione per abitazione principale (Legge n. 431/1998)
  • Contratto di locazione a canone convenzionale
  • Contratto stipulato da lavoratori dipendenti trasferiti
  • Contratto stipulato dai giovani (20-30 anni)
  • Detrazione per canoni di locazione studenti universitari
  • Schema riassuntivo detrazioni per canoni di locazione

Cedolare secca: agevolazioni per il conduttore

  • Imposta di registro e di bollo
  • Sospensione dell’aggiornamento del canone di locazione 

Sezione Settima - ACCERTAMENTO, SANZIONI E RAVVEDIMENTO OPEROSO

Accertamento ai fini delle imposte dirette

  • reddito da locazione ed azioni di accertamento (art. 41-ter, D.P.R. n. 600/1973) 
  • Omessa registrazione del contratto di locazione
  • Nullità del contratto di locazione non registrato

Accertamento ai fini dell’imposta di registro

  • Classificazione dell’imposta di registro
  • Valutazione automatica: valori non rettificabili
  • Ambito oggettivo: terreni e fabbricati
  • Soggetti interessati
  • Determinazione del valore dell’immobile
  • Determinazione del canone “minimo”
  • Liquidazione da parte dell’ufficio
  • Locazioni escluse

Sanzioni e ravvedimento operoso

  • Fattispecie sanzionabili (prima annualità) 
  • Fattispecie sanzionabili (annualità successive alla prima)
  • Erronea indicazione di dati nel mod. F24 Elide
  • Occultamento totale o parziale del canone
  • Tabella riepilogativa: imposta di registro e imposta di bollo
  • Tabella riepilogativa: imposte sui redditi
  • sanzioni in tema di APE

Sezione Ottava - ALTRI ASPETTI DI INTERESSE

Il regime delle locazioni brevi

  • Locazioni brevi
  • Soggetti interessati
  • Sublocazione di immobile
  • Contratto di locazione concluso dal comodatario in favore di terzi
  • Adempimenti a carico degli intermediari immobiliari (anche online)
  • Locazioni brevi e principio di cassa/competenza

Contratti di godimento di immobili in funzione della successiva alienazione (rent to buy)

  • Nozioni generali
  • Disciplina civilistica
  • Disciplina fiscale

Detrazioni per recupero edilizio, risparmio energetico, bonus arredo e bonus verde

  • Detrazione per interventi di recupero edilizio
  • Detrazione per risparmio energetico
  • Bonus arredo
  • Bonus verde

NORMATIVA E PRASSI

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2018
ISBN:
9788868245597
Modello:
06FX929
Numero Pagine:
488
Aggiornato a:
Ottobre 2018

Informative 730 - 12 Mesi - OMAGGIO

Novità e scadenze per la compilazione del modello 730


Novità e scadenze per la compilazione del 730!


Per chi vuole un aggiornamento tempestivo sulle ultime novità, con la dovuta attenzione alle tematiche consolidate: in sostanza, una panoramica a 360° sul Modello 730, mediante un servizio di informative (circa 40 circolari annualmente) concentrate soprattutto nel periodo di redazione delle dichiarazioni.

CHIAREZZA
Il metodo giusto per affrontare le sempre più complicate disposizioni normative è la chiarezza:
per tale ragione, le Informative 730 sono sintetiche e redatte con linguaggio semplice e immediato, affinché il lettore comprenda e assimili rapidamente le tematiche trattate
ESEMPI
È indubbio che con qualche esempio pratico è possibile fissare ulteriormente i concetti teorici: per tale motivo, a completamento della trattazione, le informative propongono numerosi esempi di calcolo, con compilazione dei quadri interessati del modello 730.
COMMENTI
Dalla teoria delle norme alla pratica necessaria agli operatori: le disposizioni normative e i documenti emanati dall'Agenzia delle Entrate sono dettagliatamente analizzati e commentati, per proporre riflessioni e considerazioni utili per la compilazione della dichiarazione.

Principali Argomenti
Nello specifico, il servizio Informative 730 esamina una vasta gamma di argomenti tra i quali:
Compilazione del modello 730
- redditi fondiari
- redditi di lavoro dipendente e assimilati
- redditi di capitale
- redditi soggetti a tassazione separata
- oneri detraibili/deducibili
- spese per il recupero del patrimonio edilizio
- detrazioni, crediti d'imposta e altre agevolazioni
- versamenti delle imposte a saldo ed in acconto
Assistenza fiscale ed adempimenti dei sostituti
- scadenze legate all'assistenza fi scale prestata dal CAF e dal sostituto
- modulistica utilizzabile
- operazioni di conguaglio
Correzione di errori commessi dal CAF e dal Dipendente
- ipotesi in cui è ammessa la correzione degli errori
- modalità di compilazione e presentazione del modelli 730 e UNICO PF integrativo e rettificativo
- ravvedimento operoso
- modalità di calcolo e versamento in F24 degli importi a titolo di imposta e di sanzione
- perfezionamento delle procedure di integrazione e rettifica
Dichiarazione IMU
- dichiarazione IMU annuale
- aliquote applicabili e modalità di determinazione dell'imposta
- modalità di versamento

Durata dell'abbonamento: 12 mesi
A fine periodo, salvo disdetta, Seac provvederà al rinnovo automatico.

 

 

 

 

Scheda tecnica

Formato:
PDF
Autore:
Centro Studi Fiscali
Durata dell'Abbonamento:
12 mesi