LAVORO DIPENDENTE - LA FISCALITÀ - Libro + Corso

LAVORO DIPENDENTE - LA FISCALITÀ - Libro + Corso

La soluzione ha lo scopo di affrontare le varie questioni relative alla fiscalità che riguardano la tassazione dei redditi da lavoro dipendenti.

Il pacchetto affianca il libro La fiscalità dei redditi da lavoro dipendente al corso Fiscalità del lavoro dipendente, illustrando in maniera approfondita l'impatto sulla fiscalità del dipendente.

IL TESTO:

Il volume fornisce una dettagliata ed esaustiva analisi circa il trattamento impositivo delle somme e dei valori in genere, anche sotto forma di erogazioni liberali, percepiti da un contribuente per effetto di un rapporto di lavoro dipendente. Sono approfonditi il TFR, i premi di risultato e la partecipazione agli utili dell'impresa.

school IL CORSO: Fiscalità del lavoro dipendente

Il videocorso in differita tratta la tassazione dei redditi di lavoro dipendente ed assimilato, con particolare riguardo alla determinazione del reddito, i compensi in natura ed i rimborsi spese erogati ai dipendenti ed agli amministratori.

account_circle Dott. Sandro Cerato


Scorri la pagina per una descrizione più dettagliata

storage Pacchetto
83.00 €
103 €
+ IVA
Qta

Prodotti nel pacchetto

LA FISCALITÀ DEI REDDITI DA LAVORO DIPENDENTE


  • Redditi di lavoro dipendente e tipologie di redditi assimilati

  • Servizio sostitutivo di mensa e buoni pasto

  • Fringe benefits

  • Polizze assicurative, omaggi ai dipendenti, sconti e buoni-acquisto

  • Autoveicoli, prestiti e fabbricati concessi al dipendente

  • Servizi di trasporto gratuiti o rimborso degli abbonamenti

  • Trasferte nel territorio comunale ed extra-comunale

  • Tassazione del TFR

  • Conversione del premio di risultato con i benefit

Il testo, aggiornato alle più recenti indicazioni normative, di prassi e giurisprudenziali, si propone di fornire una dettagliata ed esaustiva analisi circa il trattamento impositivo delle somme e dei valori in genere, anche sotto forma di erogazioni liberali, a qualunque titolo percepiti da un contribuente per effetto di un rapporto di lavoro dipendente. 

A questo proposito, verranno illustrate le modalità di determinazione del reddito da lavoro subordinato, tenuto altresì conto dello speciale trattamento fiscale che il TUIR riserva a particolari categorie di beni e servizi forniti al dipendente (c.d fringe benefit). 

Un particolare approfondimento riguarderà, invece, il trattamento impositivo del TFR (soggetto a tassazione separata) e delle somme erogate ai dipendenti del settore privato sotto forma di premi di risultato e partecipazione agli utili dell'impresa, per le quali è possibile optare per un’imposta sostitutiva dell'IRPEF e delle addizionali (regionali e comunali).

Da ultimo, verranno esaminati i principali oneri deducibili e le detrazioni d’imposta afferenti i rapporti di lavoro dipendente.


Struttura del Libro

Qualificazione e quantificazione dei redditi di lavoro dipendente ed equiparati

  • 1. Nozione di lavoro dipendente
  • 1.1. Orientamento giurisprudenziale
  • 2. Redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente
  • 3. Quantificazione dei redditi di lavoro dipendente ed assimilati
  • 3.1. Unificazione delle basi imponibili fiscale e previdenziale

Componenti esclusi dal reddito di lavoro dipendente

  • 1. Contributi previdenziali e di assistenza sanitaria 
  • 1.1. Contributi di assistenza sanitaria
  • 1.2. Contributi per assistenza sociale facoltativa
  • 1.3. Contributi di pensionati 
  • 2. Compensi reversibili 
  • 3. Azionariato popolare dei dipendenti 
  • 3.1. Generalità dei dipendenti
  • 3.2. Vincolo del triennio
  • 3.3. Limite di € 2.065,83
  • 3.4. Azioni in sostituzione dei premi di risultato
  • 3.5. Piani di stock option
  • 4. Somme trattenute per oneri ex art. 10, TUIR ed erogazioni a fronte di spese sanitarie deducibili 
  • 5. Mance percepite dai croupiers 
  • 6. Superbonus per il rinvio della pensione di anzianità

La somministrazione di vitto, buoni pasto e indennità sostitutive

  • 1. Beneficiari dei servizi di mensa, delle prestazioni e indennità sostitutive
  • 1.1. Rapporti tra servizi di mensa, prestazioni sostitutive e indennità sostitutive
  • 2. La somministrazioni di vitto da parte del datore di lavoro
  • 2.1. Mensa aziendale “diffusa” (card elettroniche)
  • 2.2. Servizio sostitutivo di mensa con “App mobile” 
  • 3. Le prestazioni sostitutive delle somministrazioni di vitto
  • 3.1. Caratteristiche dei buoni pasto
  • 3.2. Esemplificazione
  • 4. Indennità sostitutive di mensa
  • 4.1. Indennità sostitutive di mensa in caso di assenza di servizi di ristorazione a causa del Coronavirus 
  • 4.2. La posizione dell’agenzia delle entrate
  • 4.3. Indennità sostitutive di mensa gestite con App

Servizi di trasporto e rimborso abbonamenti a favore dei dipendenti

  • 1. Prestazioni di servizi di trasporto collettivo rivolte alla generalità o a categorie di dipendenti
  • 1.1. Generalità di dipendenti 
  • 1.2. Modalità di esecuzione del servizio
  • 2. Il rimborso degli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico 
  • 2.1. Nozione di abbonamento e di servizi di trasporto pubblico locale, regionale o interregionale
  • 2.2. Condizioni per fruire dell’agevolazione
  • 2.3. Importo delle spese rimborsabili
  • 2.4. Modalità di pagamento delle spese e documentazione della spesa

Le erogazioni aventi finalità socio-assistenziali e il welfare aziendale

  • 1. Opere e servizi di utilità sociale
  • 1.1. Familiari a carico
  • 1.2. Norma di interpretazione autentica
  • 2. Somme, prestazioni e servizi di educazione e istruzione
  • 3. Somme e prestazioni per servizi di assistenza a familiari anziani o non autosufficienti
  • 3.1. Soggetti non autosufficienti e/o anziani
  • 4. Contributi e premi per rischio di non autosufficienza e gravi patologie
  • 4.1. Polizze dread disease
  • 4.2. Polizze long term care
  • 4.3. Versamenti ad enti o casse o a fondi sanitari
  • 4.4. Polizze Coronavirus

La disciplina dei fringe benefit

  • 1. Documenti di legittimazione
  • 1.1. Integrazioni a carico del titolare del buono
  • 2. Modalità di determinazione e classificazione dei fringe benefit 
  • 3. Il criterio del valore normale dei beni e servizi
  • 4. Il limite di € 258,23 (€ 516,46 per il 2020) per i beni e servizi ricevuti dal dipendente 
  • 5. La classificazione dei “fringe Benefits”

I “fringe benefits” valorizzati in base al valore normale

  • 1. Le polizze assicurative 
  • 1.1. Le polizze assicurative stipulate nell’interesse del dipendente
  • 1.2. Polizze assicurative stipulate nell’interesse del datore di lavoro
  • 2. Omaggi ai dipendenti dell’impresa
  • 2.1. La cessione ai dipendenti di beni prodotti o commercializzati dall’azienda
  • 3. Sconti concessi ai dipendenti sulla cessione di beni
  • 4. I buoni-acquisto o vouchers 
  • 5. Accessori e indumenti da lavoro
  • 6. Le assegnazioni di cellulari aziendali
  • 7. Le assegnazioni di personal Computer
  • 7.1. Cessione a prezzo di costo
  • 8. Servizi di consulenza
  • 9. Viaggi premio

La disciplina dei fringe benefit valorizzati con criteri convenzionali

  • 1. Automezzi concessi in uso promiscuo ai dipendenti
  • 1.1. Definizione di uso promiscuo 
  • 1.2. Determinazione del fringe benefit prima delle modifiche apportate dalla Legge n. 160/2019 
  • 1.3. Determinazione del fringe benefit dopo le modifiche apportate dalla Legge n. 160/2019
  • 1.4. Decorrenza delle novità
  • 1.5. Veicoli concessi per uso esclusivamente personale al dipendente
  • 1.6. Veicoli concessi per uso esclusivamente per fini lavorativi
  • 2. Prestiti ai dipendenti
  • 2.1. Concessione di prestiti per la stipula di mutui abitativi
  • 3. La concessione di fabbricati in uso ai dipendenti 
  • 3.1. Profili contrattuali 
  • 3.2. Concessione di immobile al dipendente senza obbligo di dimora nello stesso
  • 3.3. Immobile privo di rendita
  • 3.4. Le spese inerenti il fabbricato
  • 3.5. Concessione di immobile al dipendente con obbligo di dimora nel fabbricato
  • 3.6. Fabbricati non iscritti in catasto concessi in uso ai dipendenti
  • 4. Servizi di trasporto ferroviario

Il trattamento fiscale delle spese per trasferte e missioni

  • 1. Trasferte nell’ambito del territorio comunale
  • 1.1. Il rimborso per utilizzo del servizio di “car sharing”
  • 2. Trasferte fuori del territorio comunale
  • 2.1. Il rimborso forfettario
  • 2.2. Il Rimborso analitico o piè di lista 
  • 2.3. Metodo misto
  • 3. Il trattamento fiscale dei rimborsi chilometrici
  • 3.1. Rimborso indennità chilometriche a favore degli sportivi dilettanti
  • 4. Il trattamento fiscale del rimborso spese parcheggio

Il trattamento fiscale dei trasferisti e dei lavoratori all’estero

  • 1. La disciplina fiscale dei c.d. trasfertisti
  • 1.1. Nozione di “trasfertismo” 
  • 1.2. Chiarimenti dell’Amministrazione finanziaria
  • 1.3. Orientamenti giurisprudenziali
  • 1.4. Norma di interpretazione autentica
  • 1.5. Chiarimenti dell’INPS
  • 1.6. Chiarimenti della giurisprudenza di legittimità
  • 1.7. Decorrenza 
  • 2. Indennità di volo e ai messi notificatori
  • 3. Indennità di trasferimento e di prima sistemazione
  • 3.1. Criteri distintivi rispetto alle trasferte
  • 3.2. Quantificazione dell’indennità esente
  • 3.3. Rimborso di talune spese da parte del datore di lavoro
  • 3.4. Irrilevanza del cambiamento della residenza anagrafica
  • 3.5. Rimborsi analitici delle spese di viaggio
  • 3.6. Indennità al personale distaccato
  • 4. Assegni di sede e altre indennità per servizi all’estero
  • 5. Determinazione del reddito dei lavoratori dipendenti all’estero
  • 5.1. Condizioni per la determinazione del reddito sulla base delle retribuzioni convenzionali
  • 5.2. Computo dei giorni effettivamente prestati all’estero
  • 5.3. Determinazione della base imponibile secondo le retribuzioni convenzionali
  • 6. Lavoratori frontalieri

Redditi del dipendente soggetti a tassazione separata

  • 1. La tassazione del trattamento di fine rapporto
  • 2. Il trattamento fiscale del TFR corrisposto alla cessazione del rapporto di lavoro
  • 2.1. TFR maturato fino al 31 dicembre 2000
  • 2.2. TFR maturato dal 1° gennaio 2001
  • 2.3. TFR maturato prima del 1° giugno 1982
  • 3. Detrazioni d’imposta per rapporti a tempo determinato e cessati negli anni 2001 2005
  • 4. Ulteriore detrazione d’imposta per cessazioni avvenute dal 31 marzo 2008
  • 5. Anticipazioni e acconti di TFR
  • 6. Rivalutazioni del TFR ed applicazione dell’imposta sostitutiva
  • 6.1. TFR trasferito al Fondo di Tesoreria presso l’INPS
  • 7. Liquidazione mensile del TFR in busta paga
  • 8. Indennità equipollenti al trattamento di fine rapporto
  • 9. Tassazione delle altre indennità e somme percepite alla cessazione del rapporto di lavoro
  • 9.1. Indennità e somme maturate fino al 31 dicembre 2000 
  • 9.2. Somme corrisposte agli eredi
  • 10. Indennità di mobilità e trattamento di cassa integrazione guadagni corrisposti anticipatamente
  • 10.1. Determinazione dell’imposta
  • 11. Indennità relative alla cessazione dei rapporti di co.co.co. 
  • 12. Emolumenti arretrati 
  • 13. Riliquidazione dell’imposta da parte dell’Amministrazione finanziaria
  • 13.1. Clausola di salvaguardia
  • 13.2. Esclusione dell’iscrizione a ruolo o dei rimborsi per gli importi inferiori a € 100
  • 14. Concorso del TFR al reddito complessivo IRPEF
  • 14.1. Redditi interessati
  • 14.2. Soggetti interessati
  • 14.3. TFR, indennità equipollenti, altre indennità e somme
  • 14.4. Superamento del limite, anticipazioni e acconti

Tassazione premi di risultato e loro sostituzione con beni e servizi di welfare aziendale

  • 1. Lavoratori destinatari dell’agevolazione
  • 2. Importo di premio agevolabile
  • 3. Coinvolgimento paritetico dei lavoratori
  • 4. Conversione del premio di risultato con beni e servizi di cui all’articolo 51, comma 4, D.P.R. n. 917/1986
  • 4.1. La Conversione del premio di risultato con azioni
  • 5. Premi di risultato erogati da più datori di lavoro: limiti di premio agevolabile
  • 6. Premi di risultato erogati ai lavoratori dipendenti in misura differenziata
  • 7. Premi erogati in assenza di rappresentanze sindacali aziendale
  • 8. Registrazione del contratto 
  • 9. Risultati aziendali territoriali o di gruppo
  • 9.1. Chiarimenti Interpello n. 550 del 17 novembre 2020
  • 10. Anticipazioni e acconti di premi di risultato
  • 11. Benefit sostitutivi di premi di risultato erogati mediante voucher: momento di percezione

Deduzioni e detrazioni per lavoro dipendente

  • 1. Contributi previdenziali ed assistenziali versati a gestioni obbligatorie
  • 2. Contributi e premi versati alle forme pensionistiche complementari
  • 2.1. La deducibilità dei contributi versati alle forme pensionistiche complementari 
  • 2.2. Lavoratori di prima occupazione successiva al 1 gennaio 2007
  • 3. Contributi versati ai fondi sanitari integrativi 
  • 3.1. Limite di deducibilità
  • 4. Detrazioni d’imposta per i redditi di lavoro dipendente ed alcuni assimilati
  • 4.1. Modalità di determinazione delle detrazioni
  • 4.2. Reddito complessivo fino ad € 8.000
  • 4.3. Reddito complessivo superiore ad € 8.000 e fino ad € 28.000
  • 4.4. Reddito complessivo superiore ad € 28.000 e fino ad € 55.000
  • 4.5. Reddito complessivo superiore ad € 55.000
  • 4.6. Ulteriore detrazione spettante per il secondo semestre 2020
  • 5. Detrazioni d’imposta per gli altri redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente
  • 5.1. Reddito complessivo fino ad € 4.800
  • 5.2. Reddito complessivo compreso tra € 4.800,01 ed € 55.000,00
  • 5.3. Reddito complessivo superiore ad € 55.000,00
  • 6. Applicazione delle ritenute sui redditi di lavoro dipendente e assimilati
  • 7. Detrazioni di imposta per i dipendenti che trasferiscono la residenza per motivi di lavoro
  • 7.1. Contratti di locazione interessati
  • 7.2. Misura della detrazione
  • 7.3. Divieto di cumulo delle detrazioni per canoni di locazione
  • 8. La detrazione IRPEF per gli abbonamenti per il servizio di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale
  • 8.1. La documentazione da conservare

Normativa e Prassi

Normativa

  • Decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917 (estratto)
  • Art. 11, Decreto Legislativo 18 febbraio 2000 n. 47
  • Art. 7-quinquies, Decreto Legge 22 ottobre 2016 n. 193

Prassi

  • Circolare del 23 dicembre 1997 n. 326 - Min. Finanze - Dip. Entrate Aff. Giuridici Serv. III

Scheda tecnica

Formato:
A4 - 21x29,7 cm
Autore:
Sandro Cerato
Anno:
2020
ISBN:
9788868248154
Modello:
06FX042
Numero Pagine:
248
Aggiornato a:
25 Novembre 2020

FISCALITA' DEL LAVORO DIPENDENTE - PACK


Data di registrazione: 24 novembre 2020

Durata: 2 ore

Docente: Dott. Sandro Cerato – Dottore Commercialista, Revisore Legale e pubblicista, rivolgo la mia attività di consulenza principalmente alle società di capitali. Ricopro incarichi di sindaco in alcune società di capitali e svolgo l’attività di relatore in convegni e seminari con argomenti fiscali. Pubblico articoli nelle principali riviste cartacee e on line, e redigo libri in materia fiscale.

Programma:

  • Nozione di reddito di lavoro dipendente: principio di onnicomprensività
  • Gli elementi che compongono il reddito di lavoro dipendente
  • I compensi in natura: determinazione del valore normale
  • La deroga al valore “normale” per auto ed immobili assegnati al dipendente
  • Le auto assegnate dal 1° luglio 2020 e l’impatto sul reddito 
  • I rimborsi spese a dipendente ed amministratori
  • L’innalzamento della soglia di non tassabilità per le cessioni ai dipendenti (Decreto Agosto)
  • Gli amministratori e la tassazione del TFM
  • Analisi della recente prassi dell’Agenzia in materia di lavori dipendente

Vai al singolo corso

Scheda tecnica

Tipologia
VideoCorso
Tipo Differita
Non registrata