IL PIGNORAMENTO PRESO TERZI
Prezzo scontato - 10%
Scheda tecnica
Formato:
PDF
Autore:
Centro Studi Normativa del Lavoro
Anno:
2016
ISBN:
9788868243319
Modello:
06LP050
Numero Pagine:
32
Aggiornato a:
Aprile 2016

IL PIGNORAMENTO PRESSO TERZI

devicesE-book

Con Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 3 marzo 2010, è stata data attuazione all’articolo 15 del D.L. n. 78/2009, che, modificando l’articolo 21, comma 15, Legge n. 449/1997, ha stabilito che, nell’ipotesi di pignoramento di somme presso terzi che rivestono la qualifica di sostituti d’imposta, questi ultimi sono tenuti a operare, all’atto del pagamento, una ritenuta nella misura del 20% a titolo di acconto dell’IRPEF dovuta dal creditore pignoratizio. Ciò a condizione che il credito si riferisca a somme o valori assoggettabili a ritenuta alla fonte ai sensi del Titolo III, D.P.R. n. 600/1973.
Il provvedimento in parola ha destato non pochi dubbi in merito alla sua concreta attuazione soprattutto qualora siano coinvolti a vario titolo il datore di lavoro e il lavoratore.
L’Agenzia delle Entrate, con la Circolare n. 8/E del 2 marzo 2011, interviene per fornire gli opportuni chiarimenti definendo gli adempimenti posti a carico dei soggetti coinvolti ovvero, debitore, creditore pignoratizio e terzo erogatore.


- Disciplina generale

- Pignoramento presso terzi sostituti d’imposta

- Adempimenti terzo erogatore /debitore / creditore pignoratizio

- Esempi

devices E-book info_outline
5.40
6,24 €
+ IVA
file_download Disponibile con download immediato
Qta