PACCHETTO SEAC FULL - II SEMESTRE 2018

Il Pacchetto Seac Full 2° Semestre ti offre una serie di titoli in ambito fiscale e dell'Amministrazione del Personale di rilevante utilità nel lavoro quotidiano dello studio. Il pacchetto è costituito da tutto il catalogo editoria Seac secondo semestre 2018 ovvero, 10 testi Fiscali + 3 della Normativa Lavoro.

Una soluzione che ti permette di risparmiare 78,96 Euro e di ricevere in OMAGGIO il Codice Tributario e Codice Civile edizione di settembre 2018 aggiornato al D.Lgs. n. 101/2018 + calamita porta cellulare per auto personalizzata Seac

I testi del Pacchetto ti verranno spediti tramite corriere espresso gratuito man mano che saranno disponibili. L'invio avverrà automaticamente, senza la necessità di monitorare lo stato di avanzamento dell'ordine. . Per ulteriori informazioni sui testi in prenotazione e la modalità di spedizione clicca qui

Offerta valida fino al 31 settembre.

storage Pacchetto
297,04 €
376,00 €  -21%
Iva inclusa

update Verificare la disponibilità dei singoli prodotti

Prodotti nel pacchetto


37,00 €
29,23 € Risparmia 21%
Disponibile a fine settembre


29,00 €
22,91 € Risparmia 21%
Disponibilità immediata


34,00 €
26,86 € Risparmia 21%
Disponibile a fine settembre


30,00 €
23,70 € Risparmia 21%
Disponibile a fine settembre


30,00 €
23,70 € Risparmia 21%
Disponibile ad ottobre


32,00 €
25,28 € Risparmia 21%
Disponibile a inizio novembre


36,00 €
28,44 € Risparmia 21%
Disponibile a inizio ottobre


32,00 €
25,28 € Risparmia 21%
Disponibile ad ottobre


35,00 €
27,65 € Risparmia 21%
Disponibile ad ottobre


33,00 €
26,07 € Risparmia 21%
Disponibile ad ottobre


33,00 €
26,07 € Risparmia 21%
Disponibile a settembre


15,00 €
11,85 € Risparmia 21%
Disponibilità immediata


0,00 €
Omaggio
Disponibile il 26 settembre

E-COMMERCE E BITCOIN

La presente guida ci porta passo per passo nel mondo regolatorio dell’E-commerce e si rivolge alle imprese e a chi fornisce consulenza legale/economica/fiscale nel settore dell’E-commerce. Novità 2018 BitCoin!


E-Commerce, una delle più grandi invenzioni del terzo millennio per la sua essenzialità nel semplificare la vita quotidiana di chi acquista e nell'aumentare i fatturati di chi decide di distribuire i propri prodotti tramite la rete.

Ma siamo davvero sicuri di conoscerlo? Da sempre, quando spunta una novità, spesso c’è un po’ di improvvisazione. O semplicemente manca la conoscenza delle norme. Siamo sicuri di padroneggiare davvero il mare magnum della normativa sulle transazioni on-line e che non trascuriamo nulla in merito ai profili legali nonché economico/fiscali?

Questa guida è stata concepita per portarvi passo per passo nel mondo delle norme dell’E-commerce, rivolgendosi alle imprese e a chi fornisce consulenza legale/economica/fiscale nel settore.

Niente discussioni teoriche, ma un vero prontuario per risolvere le questioni dell’E-commerce. Partiamo dalle basi: quante sono le forme e i tipi di commercio elettronico? Come vedremo, tante. Inoltre, come ci si deve comportare con il nuovo obbligo di fattura elettronica a decorrere dal 1° gennaio 2019? Anche in questo caso analizzeremo le varie fasi operative.

Come si avvia un’attività di E-commerce? Troverete una lista puntuale degli adempimenti organizzativi e amministrativi. E poi, ecco il cuore dell’analisi: l’individuazione dei problemi di fiscalità indiretta che più spesso si verificano nella pratica con le relative soluzioni nonché numerose esemplificazioni.

Si esaminano i presupposti impositivi IVA nel commercio elettronico, per poi passare ad analizzare la problematica IVA sia nel commercio elettronico diretto, che nel commercio elettronico indiretto, ponendo all’attenzione dei lettori casistiche reali che si potrebbero incontrare operando nell’ambito E-commerce, non dimenticando le novità dal 1° gennaio 2019 con riferimento al commercio elettronico diretto e dal 1° gennaio 2021 in merito al commercio elettronico indiretto.

È analizzata anche la tematica legata ai Bitcoin, tema che negli ultimi anni ha suscitato molto interesse sia a livello internazionale che nazionale. L’approccio è ancora una volta pratico per accompagnare il lettore, interessato ad approfondire questo nuovo tema, verso l’acquisto e l’utilizzo del Bitcoin, sia in ottica di mantenimento sia – soprattutto – quale utile strumento di pagamento anche nell’ambito dell’E-commerce. Il tutto senza ovviamente tralasciare gli aspetti fiscali, suggerendo comportamenti che, seppur di fronte ad un vuoto normativo pressoché totale, permettano ai contribuenti di assumere un approccio virtuoso e prudente.

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Stefano Setti - Riccardo Lambri
Anno:
2018
ISBN:
9788868245542
Modello:
06FX922

IL REGIME IVA DEI BENI USATI

Il presente testo vuole costituire una utile e completa guida per i soggetti maggiormente interessati all’applicazione del regime dei beni usati di cui al D.L. n. 41/1995...


  • Soggetti interessati

  • Determinazione del margine: sistema analitico, forfetario e globale

  • Operazioni con l'estero

  • Adempimenti dichiarativi

  • Rivendita veicoli usati

  • Numerosi casi pratici

Nell’ambito della disciplina IVA, un particolare regime di applicazione dell’imposta è riservato alle operazioni aventi ad oggetto beni usati
Il presente testo vuole costituire una utile e completa guida per i soggetti maggiormente interessati all'applicazione del regime dei beni usati di cui al D.L. n. 41/1995
Viene analizzata dettagliatamente la normativa riguardante il commercio degli autoveicoli “usati” sia in campo nazionale che internazionale e con numerosi esempi si cercherà di dirimere i dubbi del particolare settore. 
Allo stesso tempo il testo è di estrema utilità anche per i contribuenti che solo occasionalmente applicano tale regime speciale, come nel caso della cessione di beni strumentali usati da parte di imprenditori o professionisti. 
Vengono esaminati i tre sistemi di applicazione del regime speciale in questione (ordinario, forfetario e globale) sia da un punto di vista dei soggetti interessati e dei beni rientranti in detto regime, che dell’applicazione operativa, anche con riguardo alla fatturazione e alla registrazione delle operazioni, proponendo sempre esempi pratici. 
Infine, sono analizzate le implicazioni che le cessioni e gli acquisti di beni usati hanno sulla dichiarazione annuale IVA, nonché sulla comunicazione delle liquidazioni periodiche IVA

Struttura del Libro:

Sezione Prima - DISCIPLINA CIVILISTICA

Premessa

Soggetti interessati

  • Condizioni
  • Oggetti d’arte importati o acquistati dall’autore – eredi – legatari
  • Esclusioni

Beni soggetti al regime

Sezione Seconda - I TRE SISTEMI DI DETERMINAZIONE DEL MARGINE

Sistema del margine analitico

  • Spese di riparazione e accessorie
  • Fatturazione
  • Registrazione
  • Aspetti contabili - contabilità ordinaria
  • Scelta per la determinazione dell’IVA con le regole ordinarie

Sistema del margine forfetario

  • Fatturazione
  • Registrazione
  • Determinazione dell’imposta

Sistema del margine globale

  • Soggetti interessati
  • Casi di esclusione
  • Indetraibilità dell’IVA sugli acquisti
  • Margine positivo o eccedenza di costo
  • Rettifiche dell’ammontare degli acquisti
  • Fatturazione
  • Registrazione
  • Determinazione del margine con aliquote IVA diverse
  • Rideterminazione del margine su base annuale
  • Opzione per il sistema del margine analitico
  • Aspetti contabili
  • Applicazione congiunta del sistema analitico e del sistema globale

I tre sistemi in sintesi

Le opzioni in sintesi

Sezione Terza - OPERAZIONI CON L’ESTERO

Esportazioni e importazioni

  • Esportazioni
  • Importazioni

Operazioni intracomunitarie

  • Acquisto intracomunitario
  • Cessione intracomunitaria

Sezione Quarta - ADEMPIMENTI DICHIARATIVI

Comunicazione delle liquidazioni periodiche IVA

  • Termini e modalità di presentazione
  • Compilazione del quadro VP in regime dei beni usati
  • Ricevute di presentazione
  • Alcuni casi particolari
  • Caso pratico di compilazione della comunicazione liquidazioni periodiche IVA

Dichiarazione annuale IVA

  • Determinazione del volume d’affari
  • Operazioni con il margine e relativi costi
  • Prospetto B - Parte 1 - Margine analitico (art. 36, comma 1, D.L. 41/95)
  • Prospetto B - Parte 2 - Margine globale (art. 36 comma 6, D.L. n. 41/95)
  • Prospetto B - Parte 3 - Margine forfetario (art. 36, comma 5, D.L. n. 41/95)
  • Agenzie di vendite all’asta

Sezione Quinta - OPERAZIONI NEL SETTORE AUTOMOBILISTICO

Rivenditori di veicoli usati

  • Fatturazione
  • Registrazione
  • Cedenti “occasionali” di veicoli usati
  • Commercio di autoveicoli usati in ambito comunitario
  • Rivenditori di veicoli usati
  • Tabella riassuntiva
  • Tabella riassuntiva
  • Documentazione per l’immatricolazione dei veicoli di provenienza UE
  • Acquisti UE di auto usate e responsabilità dell’acquirente nazionale

Cessioni di contratti di leasing

  • La cessione del contratto di leasing

Esemplificazioni

  • Caso n. 1: Cessione di auto acquistata senza aver detratto l’IVA
  • Caso n. 2: Cessione di autovettura acquistata con detrazione parziale
  • Caso n. 3: Cessione di autovettura acquistata da soggetto privato
  • Caso n. 4: Cessione di autovettura acquistata da soggetto in regime dei minimi
  • Caso n. 5: Cessione di autovettura acquistata da soggetto che ha detratto integralmente l’imposta
  • Caso n. 6: Cessione di autovettura acquistata da rivenditore di auto, da soggetto che ha detratto parzialmente l’imposta
  • Caso n. 7: Cessione di autovettura destinata all’esportazione
  • Caso n. 8: Cessione di autovettura destinata all’esportazione-rivenditore abituale
  • Caso n. 9: Cessione di autovettura usata precedentemente importata
  • Caso n. 10: Acquirente italiano soggetto passivo IVA - Cedente comunitario soggetto passivo IVA
  • Caso n. 11: Acquirente italiano soggetto passivo IVA - Cedente comunitario soggetto passivo IVA
  • Caso n. 12: Acquirente italiano soggetto passivo IVA - Cedente comunitario soggetto privato
  • Caso n. 13: Acquirente italiano soggetto privato - Cedente comunitario soggetto passivo IVA
  • Caso n. 14: Cedente soggetto passivo comunitario - Acquirente rivenditore italiano
  • Caso n. 15: Cedente privato comunitario - Acquirente rivenditore italiano
  • Caso n. 16: Cedente rivenditore italiano - Acquirente soggetto passivo estero
  • Caso n. 17: Cedente rivenditore italiano - Acquirente soggetto privato comunitario
  • Caso n. 18: cessione bene strumentale usato con IVA al concessionario

Sezione Sesta - SOGGETTI PARTICOLARI

Ambulanti

Antiquari

Agenzie vendite all’asta

Determinazione del margine

Cessioni di oro e di oggetti preziosi (“compro oro”)

Oro da investimento

Oro industriale

Requisiti per poter effettuare il commercio di “oro”

Cessioni di prodotti finiti (articoli di oreficeria) e regime del margine

Attività di “compro oro” e chiarimenti del MEF

Beni usati e rottami

Cessione di rottami e beni usati

Acquisto di bene usato rivenduto come rottame

Esemplificazioni

Caso n. 1 - Acquisti di oggetti d’arte da parte di una galleria d’arte

Caso n. 2 - Acquisto bene usato con applicazione dell’IVA

Sezione Settima - SANZIONI

Sanzioni

Sezione Ottava - NORMATIVA

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
M. Barone e Centro Studi Fiscali Seac
Anno:
2018
ISBN:
9788868245566
Modello:
06FX923
Numero Pagine:
240

L'IVA NEL SETTORE EDILE - IMMOBILIARE

Il testo ripercorre, con taglio pratico ed operativo, tutta la disciplina IVA concernente il settore edile-immobiliare, oggetto negli ultimi mesi di importanti novità normative.

 

 


Il testo ripercorre, con taglio pratico ed operativo, tutta la disciplina IVA, nonché quella relativa alle imposte indirette correlate, concernente il settore edile-immobiliare.

Con la Legge n. 205/2017 sono state introdotte rilevanti novità, in materia di interventi di recupero e di ristrutturazione, concernenti i c.d. “beni significativi”, oggetto, fra l’altro, di chiarimenti con la recente circolare dell’Agenzia delle entrate n. 15/2018, dall’altro la disciplina relativa all’agevolazione c.d. “prima casa” è stata modificata al fine di consentire una maggiore applicazione del beneficio fiscale.

Allo stesso tempo, una fondamentale innovazione nell’ambito della fiscalità immobiliare è senz’altro rappresentata dalla tanto attesa introduzione, ad opera del regolamento UE n. 1042/2013, di una definizione comunitaria della nozione di “bene immobile”, in vigore dal 1° gennaio 2017.

Impattano, inoltre, in modo consistente sul settore edile-immobiliare anche le nuove norme in materia di detrazione IVA, previste dal D.L. n. 50/2017 ed oggetto, altresì, della importante circolare AE n. 1/2018.

Sullo sfondo, infine, i rilevanti chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Entrate con la circolare n. 16/2017 in materia di sanzioni amministrative legate all’applicazione del c.d. “reverse charge”. 

Particolare rilevanza viene data, altresì, ai numerosi e significativi interventi di prassi e giurisprudenza succedutisi negli ultimi mesi. 

Il testo illustra in maniera chiara ed esaustiva tali novità, analizzando, più in generale, tutta la normativa e la relativa prassi concernente il settore edile-immobiliare. 

Vengono, inoltre, descritti gli adempimenti fiscali connessi alle diverse operazioni rilevanti ai fini IVA e viene fornita soluzione operativa alle molteplici problematiche esistenti in tale settore. 

L’utilizzo di molteplici schemi e la presenza di numerosi esempi (anche  concernenti la modulistica) nonché di tabelle riassuntive consentono, inoltre, al contribuente di essere in grado di applicare senza problemi la complessa disciplina IVA relativa al settore immobiliare.

Non manca, infine, il richiamo alla normativa comunitaria e alle sentenze della Corte di Giustizia della UE, al fine di comprendere al meglio la normativa introdotta dal legislatore nazionale nonché di risolvere eventuali problematiche che dovessero sorgere in relazione all’interpretazione della stessa.

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
D'Alfonso
Anno:
2018
ISBN:
9788868245559
Modello:
06FX924

AUTOVEICOLI E FISCO

Il testo tratta ed approfondisce le principali problematiche connesse alla disciplina fiscale e contabile degli autoveicoli. In particolare, si segnala l’introduzione della nuova disciplina della fatturazione elettronica nel B2B che entrerà in vigore a partire dal 2019 sostituendo la scheda carburanti.


Il testo tratta ed approfondisce le principali problematiche connesse alla disciplina fiscale e contabile degli autoveicoli.

In particolare, si segnala l’introduzione della nuova disciplina della fatturazione elettronica nel B2B che entrerà in vigore a partire dal 2019 sostituendo la scheda carburanti. Inoltre, dal 1° luglio 2018, è stato introdotto l’obbligo di acquisto del carburante con mezzi tracciabili, pena la perdita della detrazione IVA e della deduzione dei costi.

La pubblicazione analizza, in specifiche Sezioni, la vigente disciplina ai fini IVA, imposte sui redditi ed IRAP, da applicare alle principali operazioni (acquisto, leasing, noleggio, impiego e cessione) aventi ad oggetto gli autoveicoli utilizzati:

  • come beni strumentali per l’impresa;
  • come beni “promiscui” per l’impresa;
  • dagli agenti e rappresentanti;
  • dai professionisti.

Un’apposita Sezione è dedicata agli autoveicoli quali fringe benefit assegnati:

  • ai dipendenti; 
  • agli amministratori;

sia dal lato dell’impresa/professionista concedente sia dal lato del contribuente beneficiario.

Nell’ambito della trattazione sono inoltre affrontate le questioni relative all’acquisto di autoveicoli all’estero ovvero di veicoli usati e le specifiche disposizioni relative a settori particolari, come ad esempio quello degli autotrasportatori. 

Sono, infine, illustrate le agevolazioni fiscali sugli autoveicoli per soggetti diversamente abili.

La pubblicazione risulta essere un’utile guida teorico - pratica sia per gli operatori del settore fiscale, sia per le imprese, per i professionisti, per agenti e rappresentanti di commercio che vogliono comprendere la normativa fiscale sugli autoveicoli.

Ricca di schemi ed esempi pratici, la pubblicazione, oltre a fornire un’ampia panoramica sulla disciplina in esame, si propone quale utile strumento per la comprensione delle articolate e sovrapposte novità normative che hanno interessato la materia negli ultimi anni. 

Scheda tecnica

Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2018
ISBN:
9788868245580
Modello:
06FX925

L'ESERCENTE ARTI E PROFESSIONI

Il testo è aggiornato ai più recenti provvedimenti normativi e chiarimenti di prassi, che hanno comportato, tra l’altro, l’obbligo di fatturazione elettronica, l’abrogazione della scheda carburanti, la proroga del maxi ammortamento e nuove modalità di deduzione di taluni costi.


Il presente testo, illustra la disciplina tributaria e previdenziale degli esercenti arti e professioni, con un’analisi dei seguenti aspetti: 

  • adempimenti di inizio attività;
  • regimi contabili e di determinazione del reddito; 
  • libri contabili; 
  • analisi dei singoli componenti positivi e negativi che concorrono alla determinazione del reddito di lavoro autonomo. Ad ogni voce è dedicato uno specifico capitolo, nel quale è individuato il trattamento ai fini IVA (detrazione) e imposte sui redditi (deducibilità del costo);
  • dichiarazioni fiscali ed adempimenti connessi; 
  • indici sintetici di affidabilità (ISA); 
  • disciplina IRAP e IVA, con particolare attenzione alle peculiarità proprie dei professionisti;
  • ritenute d’acconto subìte ed effettuate dal professionista e adempimenti connessi (Mod. 770 e Certificazione Unica);
  • aspetti contributivi e previdenziali. 

Il testo è aggiornato ai più recenti provvedimenti normativi e chiarimenti di prassi, che hanno comportato, tra l’altro, l’obbligo di fatturazione elettronica, l’abrogazione della scheda carburanti, la proroga del maxi ammortamento e nuove modalità di deduzione di taluni costi (es. spese di formazione e aggiornamento, spese di vitto e alloggio, etc.).

Nel testo è inoltre presente un inquadramento delle forme societarie in cui è possibile esercitare la professione (società tra professionisti, società tra avvocati, etc.). 

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
ISBN:
9788868245573
Modello:
06FX926

ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE

Il testo analizza dettagliatamente gli adempimenti di interesse per le associazioni sportive dilettantistiche, alla luce delle recenti novità normative intercorse, in merito alle quali l’Agenzia delle Entrate ha fornito corposi chiarimenti forniti nella propria Circolare 1° agosto 2018, n. 18. 


Il testo analizza dettagliatamente gli adempimenti di interesse per le associazioni sportive dilettantistiche, alla luce delle recenti novità normative intercorse, in merito alle quali l’Agenzia delle Entrate ha fornito corposi chiarimenti forniti nella propria Circolare 1° agosto 2018, n. 18. 

Dopo un’introduzione di carattere civilistico (riconoscimento della personalità giuridica, costituzione e fasi di vita dell’associazione, iscrizione al registro telematico tenuto dal CONI, etc.) il testo descrive gli adempimenti contabili e fiscali delle associazioni con particolare attenzione alle agevolazioni previste ai fini fiscali (es. regime Legge n. 398/91, agevolazioni artt. 145 e 148, TUIR e art. 4, D.P.R. n. 633/1972, etc.).

Nel testo sono inoltre trattati gli effetti della riforma del terzo settore (D.Lgs. n. 117/2017) sulle associazioni sportive dilettantistiche.  

Una specifica sezione è inoltre dedicata ad altri aspetti di interesse per le associazioni sportive dilettantistiche, tra cui le agevolazioni fiscali previste per i sostenitori, la certificazione dei corrispettivi per spettacoli sportivi, la gestione del bar, pesche di beneficienza etc.

Scheda tecnica

Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2018
ISBN:
9788868245641
Modello:
06FX927

LA CESSIONE D'AZIENDA A TITOLO ONEROSO

Il volume affronta gli aspetti civilistici relativi all’istituto (trasferimento dei crediti e debiti, cessione dei contratti, subentro nelle locazioni immobiliari, responsabilità solidale del cedente e dell’acquirente, etc.) con ampi stralci della giurisprudenza. Specifici capitoli sono dedicati alla chiara e schematica esposizione degli aspetti fiscali, sia sotto il profilo delle imposte sui redditi e Irap, sia per quanto riguarda le imposte di registro, ipotecaria e catastale.


  • Aspetti civilistici: contratto di cessione, successione nei contratti, trasferimento di crediti e debiti, responsabilità del cedente, ecc...

  • Aspetti fiscali: Imposte Indirette e Imposte dirette

  • Aspetti contabili: le scritture del cedente e del cessionario

  • Criteri di valutazione dell'azienda

Questa seconda edizione del Libro risulta profondamente modificata e integrata, poiché in questi anni il legislatore ha apportato rilevanti innovazioni alla disciplina della cessione d’azienda: responsabilità tributaria dell’acquirente, irrilevanza ai fini delle imposte sui redditi del maggior valore utilizzato per la rettifica dell’imposta di registro, irrilevanza della plusvalenza/minusvalenza ai fini Irap e ai fini del ROL, solo per citarne alcune.

Peraltro, la pratica contrattuale ha introdotto innovative forme di acquisizione come il rent to buy d’azienda, istituto sconosciuto dal legislatore ma di fatto frequentemente praticato. Pure la Cassazione, sia civile sia fiscale, è intervenuta su molti temi riferiti alla cessione d’azienda, così come la prassi dell’Agenzia delle entrate: a titolo di esempio, dopo anni di incertezza, è oramai chiara (condivisibile o meno) l’interpretazione circa il trattamento della plusvalenza nell’ambito della cessione d’azienda dell’impresa familiare.

Il volume affronta gli aspetti civilistici relativi all’istituto (trasferimento dei crediti e debiti, cessione dei contratti, subentro nelle locazioni immobiliari, responsabilità solidale del cedente e dell’acquirente, etc.) con ampi stralci della giurisprudenza. Specifici capitoli sono dedicati alla chiara e schematica esposizione degli aspetti fiscali, sia sotto il profilo delle imposte sui redditi e Irap, sia per quanto riguarda le imposte di registro, ipotecaria e catastale.

Una parte del volume è dedicata alla valutazione d’azienda con una breve disamina delle varie metodologie nonché alla due diligence, indispensabile attività propedeutica all’acquisizione dell’azienda. Sono forniti a corredo, facsimile di perizie, schemi di accordi precontrattuali, attestazione del rispetto della privacy, check-list e carte di lavoro.

Un’analisi degli Interpelli in cui si è espresso il Comitato antielusivo fornisce anche l’occasione per analizzare l’operazione di ingegneria finanziaria di cui la cessione è fatta parte, principalmente nell’ambito di gruppi societari articolati.

Il testo contiene anche le rilevazioni contabili, sulla base dei nuovi OIC, sia del cedente sia del cessionario, con relativi esempi numerici e la modulistica per le comunicazioni all’Ufficio dell’Agenzia delle Entrate connesse al passaggio di proprietà dell’azienda.

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
L. Cacciapaglia
Anno:
2018
ISBN:
9788868245627
Modello:
06FX928

LOCAZIONI IMMOBILIARI - Aspetti civilistici fiscali e adempimenti

Locazioni Immobiliari ed. 2018 costituisce una completa guida sui contratti di locazione offrendo una panoramica  a 360 gradi di tutte le problematiche sia di natura contrattuale che fiscale inerenti le varie tipologie di contratto...


  • Fac-simile contratti di locazione

  • Registrazione contratti e adempimenti successivi

  • Cedolare secca

  • Il Modello RLI

  • Regime fiscale delle locazioni brevi

  • Rent to buy

Il testo costituisce una completa guida sui contratti di locazione, offrendo una panoramica a 360 gradi di tutti gli aspetti di natura contrattuale e fiscale inerenti le varie tipologie di contratto.

La pubblicazione è suddivisa in sezioni, ed analizza:

i vari tipi di contratti di locazione:

- ad uso abitativo (contratti liberi, convenzionati, transitori, transitori per studenti, ecc.);

- ad uso diverso (contratti commerciali, artigianali, alberghieri, ecc.);

gli eventi che caratterizzano ciascuna tipologia di contratto: registrazione, deposito cauzionale, rinnovo tacito, proroga, recesso, disdetta, cessione del contratto, aggiornamento canoni, ecc.;

gli aspetti fiscali ed i connessi oneri dichiarativi relativi alle locazioni, variabili a seconda della tipologia di tassazione scelta (cedolare secca o tassazione ordinaria). 

Un capitolo apposito è inoltre dedicato al Modello RLI, da utilizzare per registrare i contratti di locazione e affitto di immobili (optando o meno per la cedolare secca) e per comunicare eventuali proroghe, cessioni, risoluzioni o subentri.

Il manuale è completato dall’esame delle principali problematiche in tema di accertamento, aspetti sanzionatori e ravvedimento operoso, nonché dall’analisi del regime fiscale applicabile alle locazioni brevi e della tipologia contrattuale del rent to buy.

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2018
ISBN:
9788868245597
Modello:
06FX929

OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE E MODELLI INTRASTAT - Disciplina IVA e Adempimenti

Il testo spazia dal trattamento IVA delle operazioni intracomunitarie (acquisti/cessioni di beni e prestazioni di servizi intracomunitarie rese/ricevute), agli adempimenti contabili, ai riflessi di tali operazioni sulla dichiarazione annuale IVA.


  • Cessioni e acquisti di beni

  • Prestazioni di servizi

  • Operazioni triangolari

  • Acquisti in sospensione d'imposta e plafond

  • Contribuenti minimi e forfettari

  • Modelli Instrastat per beni e servizi

  • Esempi di compilazione Modelli Instrastat

La presente pubblicazione si propone come supporto essenziale per il professionista, un punto fermo nella variegata e intricata materia degli scambi intracomunitari di beni e servizi.

Va infatti evidenziato che la materia è stata oggetto di importanti interventi normativi di adeguamento del D.P.R. n. 633/1972 e del D.L. n. 331/1993 alle direttive comunitarie emanate nel corso degli anni. Va altresì precisato che numerosi sono stati i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate e che non mancano nuovi orientamenti giurisprudenziali in materia, oltreché l’emanazione del Regolamento del Consiglio dell’Unione europea n. 282/2011 in materia di prestazioni di servizi.

Il testo spazia dal trattamento IVA delle operazioni intracomunitarie (acquisti/cessioni di beni e prestazioni di servizi intracomunitarie rese/ricevute), agli adempimenti contabili, ai riflessi di tali operazioni sulla dichiarazione annuale IVA. 

Sono, inoltre, affrontate le problematiche inerenti gli acquisti intracomunitari di automezzi, le operazioni di tentata vendita in ambito comunitario, il commercio elettronico, la cessione dei beni usati rientranti nel regime del margine, i depositi IVA, l'immissione in libera pratica di merci in altro Stato comunitario, il particolare regime dell'editoria, nonché le modalità di compilazione e presentazione degli elenchi INTRASTAT, evidenziando i soggetti obbligati, le operazioni oggetto di riepilogo, le caratteristiche dei modelli, i termini di presentazione e le sanzioni.

Con particolare riferimento a questi ultimi modelli sono forniti numerosi esempi di compilazione considerando varie fattispecie: acquisti di beni/servizi ricevuti, cessioni di beni/servizi resi, note di variazione, triangolazioni, lavorazioni intracomunitarie, triangolazioni con lavorazione, ecc.

Il volume è aggiornato con le semplificazioni dei modelli Intrastat previste dal D.L. n. 244/2016 ed attuate congiuntamente dall’Agenzia delle Entrate, dall’Agenzia delle Dogane e dall’ISTAT, con Provvedimento 25 settembre 2017, nonché con la Determinazione 8 febbraio 2018, n. 13799/RU, con cui sono state approvate le nuove istruzioni per la compilazione degli elenchi riepilogativi delle cessioni e degli acquisti intracomunitari di beni e dei servizi resi e ricevuti.

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
M. Barone e Centro Studi Fiscali Seac
Anno:
2018
ISBN:
9788868245610
Modello:
06FX930

PREMI DI RISULTATO E WELFARE AZIENDALE

La presente pubblicazione propone un'ampia panoramica delle norme in vigore in materia di premi di risultato e welfare aziendale anche alla luce delle indicazioni fornite dall’Agenzia delle Entrate. 


Premi di risultato e Welfare aziendale rappresentano sempre più, per le aziende, dei validi strumenti volti, da un lato, ad incentivare la produttività e l’efficienza dei lavoratori e, dall’altro, a favorirne la fidelizzazione. Per promuovere il ricorso a tali strumenti è previsto un regime fiscale di favore.

Con riferimento ai premi di risultato, erogati in esecuzione di contratti aziendali o territoriali, a fronte di incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione, è disposto l’assoggettamento ad imposta sostituiva del 10%, entro il limite massimo di euro 3.000 (c.d. detassazione).

In aggiunta al beneficio fiscale, è stata introdotta una parziale decontribuzione sui premi di risultato corrisposti in forza di accordi collettivi sottoscritti a partire dal 24 aprile 2017. La condizione richiesta, ai fini dell’applicazione di questa ulteriore agevolazione, è il coinvolgimento paritetico effettivo dei lavoratori nell’organizzazione del lavoro.

Ancora più convenienti, risultano essere le opportunità collegate alle misure di welfare aziendale, in gran parte totalmente decontribuite e detassate. Si tratta di erogazioni di beni, servizi e prestazioni, quali i ticket restaurant, gli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico, i rimborsi delle spese di istruzione per i figli o di assistenza ai familiari anziani e non autosufficienti, i premi per assicurazioni extra professionali, il rimborso degli interessi sul mutuo, i contributi versati per la previdenza complementare oppure per l’assistenza sanitaria, ecc. Tali benefit, se espressamente previsto, in presenza di un premio di risultato detassabile, potrebbero essere fruiti in sostituzione di quest’ultimo.

La presente pubblicazione propone un'ampia panoramica delle norme in vigore in materia di premi di risultato e welfare aziendale anche alla luce delle indicazioni fornite dall’Agenzia delle Entrate. Viene prestata particolare attenzione agli adempimenti che, di volta in volta, gravano sul datore di lavoro in termini di compilazione di eventuale modulistica, verifiche e valutazioni per la corretta applicazione del regime fiscale agevolato, elaborazione del Lul, compilazione della Certificazione Unica. A supporto della trattazione sono proposti numerosi esempi pratici.

Da ultimo, ma non meno importante, viene affrontato il ruolo e i requisiti delle fonti contrattuali che legittimano il ricorso alle misure di natura premiale e agli strumenti di welfare aziendale.

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Normativa del Lavoro
Anno:
2018
ISBN:
9788868245504
Modello:
06LX269

IL COSTO DEL LAVORO: Consuntivazione, Analisi e Budget

L’analisi del costo del lavoro, soprattutto in organizzazioni con una struttura dei costi ad alta incidenza di mano d’opera, è vitale sia al fine della corretta analisi della gestione aziendale, sia quale supporto tecnico per la direzione del personale.


L’analisi del costo del lavoro, soprattutto in organizzazioni con una struttura dei costi ad alta incidenza di mano d’opera, è vitale sia al fine della corretta analisi della gestione aziendale, sia quale supporto tecnico per la direzione del personale.

Un efficace analisi del costo del lavoro deve avvenire partendo dalle metodologie consolidate di controllo di gestione.

In primo luogo, si devono conoscere le variabili che influenzano il costo del lavoro che, pur non essendo particolarmente complesse, devono essere esaminate attentamente in quanto molto numerose. Le singole variazioni devono essere analizzate quindi sia singolarmente che congiuntamente in modo da valutarne in modo compiuto gli effetti sul costo del lavoro. La corretta consuntivazione e l’approccio metodologico corretto nell’analisi dei dati costituiscono un presupposto necessario per procedere ad un efficace controllo di gestione. Molte volte infatti si rischia di investire molto tempo esaminando un numero elevato di informazioni senza però riuscire ad interpretare correttamente la dinamica del costo del lavoro.

Il secondo livello del controllo di gestione del costo del lavoro si realizza con la redazione del Budget del personale che deve essere redatto seguendo una procedura che consenta di ottenere in modo efficace un report finale chiaro e sintetico da cui emergano le variabili utilizzate e le ipotesi assunte. Il Budget del personale, facendo parte del budget aziendale, potrà subire continue variazioni fino alla stesura della versione finale definitiva. Sarà quindi condizionato e condizionerà gli altri budget settoriali.

In presenza di un utilizzo del personale su più commesse e centri di costo diventa necessario l’utilizzo dei costi standard che consentono di controllare le due principali variabili del costo del lavoro: il costo effettivo e la risorsa tempo messa a disposizione dell’organizzazione da parte dei lavoratori (ore, giorni mesi).

Il budget non è uno strumento statico ma dinamico che viene continuamente controllato attraverso il recepimento dei consuntivi, l’analisi degli scostamenti e la redazione di forecast (aggiornamento del budget inziale)

L’utilizzo del budget non deve essere considerato solo uno strumento contabile di controllo del costo del lavoro ma soprattutto un sistema di gestione aziendale attraverso il quale la direzione e tutti centri di responsabilità (reparti, filiali, settori, ecc.) vengono aiutati a prendere le decisioni ed a controllare la struttura aziendale.

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Normativa del Lavoro
Anno:
2018
ISBN:
9788868245511
Modello:
06LX270

IL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO seconda ed. 2018

La presente pubblicazione, oltre ad illustrare le ultime novità intervenute, analizza gli elementi necessari per una corretta gestione del rapporto di lavoro a termine, dal momento della sua instaurazione a quello della risoluzione. La guida contiene le novità del c.d. “Decreto Dignità”.

 

 


AGGIORNATA ALLA LEGGE DI CONVERSIONE DEL DECRETO DIGNITÀ (LEGGE N. 96 DELL’11.8.2018)

  • Aumento dell’aliquota contributiva in caso di rinnovo del contratto

  • Riduzione della durata massima a 24 mesi

  • Aumento al 30% della percentuale di contingentamento

  • Reintroduzione delle causali giustificative

  • Periodo transitorio per rinnovi e proroghe fino al 31 ottobre 2018

  • Riduzione del numero massimo di proroghe

  • Disciplina prevista dai principali CCNL

La disciplina del contratto di lavoro a tempo determinato è stata oggetto negli ultimi anni di vari interventi legislativi, che hanno modificato gli aspetti principali di tale fattispecie contrattuale.

Da ultimo, il c.d. “Decreto Dignità” (Decreto Legge n. 87 del 12 luglio 2018 convertito, con modificazioni, nella Legge n. 96 dell’11 agosto 2018), in vigore dal 12 agosto 2018, ha apportato significative modifiche alla disciplina del contratto a termine, prevedendo, al fine di favorire i rapporti a tempo indeterminato:

·        l’incremento, nella misura dello 0,5%, dell’aliquota contributiva a carico del datore di lavoro (attualmente pari all’1,4%), per ciascun rinnovo dopo il primo contratto, con esclusione dei rapporti di lavoro domestico;

·        la riduzione da 36 a 24 mesi della durata massima complessiva del rapporto a tempo determinato;

·        la reintroduzione di specifiche causali per l’apposizione del termine, per i contratti con durata superiore a 12 mesi;

·        la modifica delle disposizioni relative alle proroghe ed ai rinnovi contrattuali, con la reintroduzione della disciplina delle causali;

·     la riduzione da 5 a 4 del numero massimo di proroghe, a prescindere dal numero di contratti, pena la conversione del rapporto a tempo indeterminato;

·        l’ampliamento dei termini per la proposizione del ricorso giudiziario.

La presente pubblicazione, oltre ad illustrare le ultime novità legislative, analizza gli elementi necessari per una corretta gestione del rapporto di lavoro a termine, dal momento della sua instaurazione a quello della risoluzione.

A completamento della trattazione generale, è prevista un’apposita sezione dedicata all’analisi della disciplina del contratto a tempo determinato contenuta in oltre 180 CCNL attualmente in vigore.

Struttura del libro:

Introduzione

Sezione Prima - DISCIPLINA NORMATIVA

Quadro normativo

  • Evoluzione della disciplina legislativa
  • Le modifiche del Jobs Act
  • Ultime novità
  • Tavola sinottica
  • Disposizioni abrogate
  • Periodo transitorio dei limiti di durata
  • Ambito applicativo
  • Discipline specifiche
  • Formazione e informazioni

Sezione Seconda - INSTAURAZIONE DEL RAPPORTO

Apposizione del termine

  • Cosa prevede la norma
  • Il ritorno alle causali giustificative
  • Evoluzione normativa
  • Assunzione in sostituzione
  • Ipotesi particolari
  • esclusioni
  • Cosa prevede la norma
  • Tipologie contrattuali escluse
  • Forma scritta
  • Patto di prova
  • Contenuto del contratto
  • Consegna copia del contratto
  • Fac-simile lettere di assunzione con contratto a termine
  • Fac-simile assunzione a tempo determinato (durata fino a 12 mesi “acausale”)
  • Fac simile assunzione per sostituzione lavoratrice in maternità
  • UNILAV
  • Libro Unico del Lavoro (LUL)

Durata massima del contratto ed eccezioni

  • Disciplina previgente
  • Limite massimo: cosa prevede la norma
  • Identità delle parti e mansioni
  • Computo del limite massimo
  • Trasformazione del contratto
  • Deroghe al limite temporale
  • Stipula di un ulteriore contratto (“deroga assistita”)
  • Start-up innovative

Scadenza del termine

  • Prosecuzione del rapporto
  • Proroga
  • Esclusioni
  • entrata in vigore
  • Fac simile lettera di proroga a causale
  • Riassunzione: intervalli temporali
  • Computo dei periodi
  • Contratto di lavoro intermittente

Diritto di precedenza

  • Disciplina previgente
  • Regime attuale
  • LE ipotesi di precedenza

Limiti quantitativi

  • Limiti numerici: contratti stipulabili
  • Contingentamento legale
  • Esenzioni
  • Limite contrattuale
  • Regime sanzionatorio
  • Disciplina transitoria

Sezione Terza - SVOLGIMENTO ED ESTINZIONE DEL RAPPORTO

Computo lavoratori a termine nell’organico aziendale

  • Organico aziendale e lavoratori a termine
  • Statuto dei lavoratori
  • Le novità introdotte dal “Jobs Act”

Sostituzione per maternità e congedo parentale

  • Maternità e congedo parentale: sostituzione del lavoratore/trice
  • Assunzione a termine
  • Sostituzione per “scorrimento”
  • Agevolazioni contributive
  • Flessibilità del congedo
  • Autocertificazione
  • La denuncia uniemens
  • Agevolazioni INAIL
  • Requisito del DURC “interno”

Rapporto a termine con dirigenti e altri soggetti

  • Dirigenti assunti a tempo determinato
  • Disciplina del rapporto
  • Rapporto a termine con altri soggetti
  • Diritto al lavoro dei disabili
  • Tossicodipendenti
  • Somministrazione
  • Lavoro intermittente

Trattamento economico e particolari aspetti fIscali e previdenziali

  • Trattamento economico
  • Tassazione
  • Detrazione per redditi da lavoro dipendente
  • Detrazioni d’imposta per carichi di famiglia
  • Trattamento di fine rapporto
  • Altri aspetti previdenziali
  • Crediti retributivi
  • Contribuzione aggiuntiva
  • Incremento del contributo addizionale
  • Restituzione della contribuzione aggiuntiva

Indennità di malattia

  • Cosa prevede la norma
  • Corresponsione
  • Lavoratori stagionali
  • Lavoratori agricoli

Risoluzione del rapporto

  • Estinzione del rapporto
  • Risoluzione prima del termine

Impugnazione giudiziale e risarcimento

  • Impugnazione del licenziamento
  • Le modifiche della Riforma Fornero
  • Le modifiche del Decreto Dignità
  • Risarcimento del danno

Sezione Quarta - DISCIPLINA LAVORO A TERMINE NEI CCNL

Previsioni CCNL

  • ABBIGLIAMENTO – LAVORAZIONI CONTO TERZI FACON - CNAI
  • ABBIGLIAMENTO E CONFEZIONI – AZIENDE INDUSTRIALI
  • ACCONCIATURA ED ESTETICA
  • AEROFOTOGRAMMETRIA
  • AGENZIE IMMOBILIARI
  • AGENZIE MARITTIME ED AEREE
  • AGRICOLTURA – ALLEVATORI E CONSORZI ZOOTECNICI
  • AGRICOLTURA – AZIENDE COOPERATIVE
  • AGRICOLTURA – CNAI
  • AGRICOLTURA – CONSORZI AGRARI
  • AGRICOLTURA – CONSORZI DI BONIFICA
  • AGRICOLTURA – CONTOTERZISTI
  • AGRICOLTURA – IMPIEGATI
  • AGRICOLTURA – OPERAI
  • AGRICOLTURA – SISTEMAZIONE IDRAULICO-FORESTALE
  • ALIMENTARI – AZIENDE COOPERATIVE
  • ALIMENTARI – AZIENDE INDUSTRIALI
  • ALIMENTARI – CNAI
  • ALIMENTARI – PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA
  • ALIMENTARI E PANIFICAZIONE - AZIENDE ARTIGIANE
  • AMMINISTRATORI DI CONDOMINIO - SACI
  • ARTIGIANATO - PICCOLE IMPRESE COOPERATIVE - CNAI
  • ASSICURAZIONI – AGENZIE IN GESTIONE LIBERA – SNA – CONFSAL
  • ASSICURAZIONI – AGENZIE IN GESTIONE LIBERA – ANAPA - UNAPASS
  • ASSICURAZIONI – PERSONALE AMMINISTRATIVO E ADDETTO ALLA PRODUZIONE
  • ASSOCIAZIONI
  • AUTORIMESSE E NOLEGGIO AUTOMEZZI
  • AUTOSCUOLE
  • AUTOSTRADE E STRADE - ANAS
  • AUTOSTRADE E TRAFORI – CONCESSIONARI
  • AUTOTRASPORTO MERCI E LOGISTICA
  • CALZATURE AZIENDE INDUSTRIALI
  • CANAPA AZIENDE INDUSTRIALI
  • CARTA AZIENDE INDUSTRIALI
  • CASE DI CURA PRIVATE – PERSONALE MEDICO
  • CASE DI CURA PRIVATE – PERSONALE NON MEDICO
  • CEMENTO AZIENDE INDUSTRIALI
  • CEMENTO PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA – CONFIMI
  • CEMENTO PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA - CONFAPI
  • CENTRI ELABORAZIONI DATI - CED
  • CERAMICA AZIENDE INDUSTRIALI
  • CHIMICA AZIENDE INDUSTRIALI
  • CHIMICA CERAMICA AZIENDE ARTIGIANE
  • CHIMICA GOMMA VETRO PICCOLA MEDIA INDUSTRIA
  • CINEMATOGRAFI ESERCIZI
  • CINEMATOGRAFIA - ADDETTI ALLE TROUPES
  • CINEMATOGRAFIA DOPPIAGGIO FILMS
  • CINEMATOGRAFIA PRODUZIONE
  • CLERO
  • COIBENTI AZIENDE INDUSTRIALI
  • COLLABORATORI FAMILIARI
  • COMMERCIO - ANPIT - CISAL
  • COMMERCIO - CNAI - Aziende cooperative fino a 14 dipendenti
  • COMMERCIO - CNAI - Aziende cooperative oltre 14 dipendenti
  • COMMERCIO - CNAI - Aziende da 15 a 50 dipendenti
  • COMMERCIO - CNAI - Aziende fino a 14 dipendenti
  • cOMMERCIO - CNAI - Aziende oltre 50 dipendenti
  • COMUNICAZIONE – AZIENDE ARTIGIANE
  • COMUNICAZIONE PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA
  • CONCERIE AZIENDE INDUSTRIALI
  • CONCESSIONARI RISCOSSIONE TRIBUTI
  • COOPERATIVE SOCIALI
  • CREDITO
  • CREDITO COOPERATIVO
  • DECORAZIONE PIASTRELLE IN TERZO FUOCO
  • EDILIZIA AZIENDE ARTIGIANE
  • EDILIZIA AZIENDE COOPERATIVE
  • EDILIZIA AZIENDE INDUSTRIALI
  • EDILIZIA PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA - CONFAPI
  • EDILIZIA PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA - CONFIMI
  • EDILIZIA POPOLARE - FEDERCASA
  • ELETTRICITÀ
  • ENERGIA E PETROLIO
  • ENTI CULTURALI E RICREATIVI - FEDERCULTURE
  • ENTI PREVIDENZIALI PRIVATIZZATI
  • FARMACIE AZIENDE MUNICIPALIZZATE
  • FARMACIE AZIENDE PRIVATE
  • FIORI RECISI
  • FORMAZIONE PROFESSIONALE
  • FOTOLABORATORI
  • GAS-ACQUA
  • GIOCATTOLI AZIENDE INDUSTRIALI
  • GIOCATTOLI PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA
  • GIORNALI RIVENDITORI
  • GIORNALISTI
  • GIORNALISTI EMITTENTI LOCALI
  • GOMMA E PLASTICA AZIENDE INDUSTRIALI
  • GRAFICA ED EDITORIA AZIENDE INDUSTRIALI
  • GRAFICA ED EDITORIALE CNAI
  • GUARDIE AI FUOCHI
  • IGIENE AMBIENTALE AZIENDE MUNICIPALIZZATE
  • IGIENE AMBIENTALE AZIENDE PRIVATE
  • IMPIANTI E ATTIVITà SPORTIVE PROFIT E NO PROFIT
  • LABORATORI DI ANALISI FEDERLAB - CIFA
  • LAPIDEI AZIENDE INDUSTRIALI
  • LAPIDEI PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA
  • LATERIZI AZIENDE INDUSTRIALI
  • LATERIZI PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA - confapi
  • LATERIZI PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA - confimi
  • LAVANDERIE AZIENDE INDUSTRIALI
  • LAVORO TEMPORANEO - IMPRESE FORNITRICI
  • LEGNO E ARREDAMENTO - AZIENDE INDUSTRIALI
  • LEGNO E ARREDAMENTO - PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA
  • LEGNO E LAPIDEI - AZIENDE ARTIGIANE
  • METALMECCANICA - AZIENDE COOPERATIVE
  • METALMECCANICA - AZIENDE INDUSTRIALI
  • METALMECCANICA - PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA - CONFAPI
  • METALMECCANICA - PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA - CONFIMI
  • METALMECCANICA, OREFICERIA, ODONTOTECNICA - AZIENDE ARTIGIANE
  • MINIERE - AZIENDE INDUSTRIALI
  • MOBILITÀ
  • OCCHIALI - AZIENDE INDUSTRIALI
  • OREFICERIA AZIENDE INDUSTRIALI
  • ORTOFRUTTICOLI ED AGRUMARI
  • PANIFICATORI - FEDERPANIFICATORI - fiesa
  • PELLI E CUOIO – AZIENDE INDUSTRIALI
  • PENNE SPAZZOLE E PENNELLI - AZIENDE INDUSTRIALI
  • PESCA MARITTIMA - IMPRESE COOPERATIVE - Personale imbarcato
  • PESCA MARITTIMA - IMPRESE COOPERATIVE - Personale non imbarcato
  • PESCA MARITTIMA - IMPRESE PRIVATE
  • POLIGRAFICI
  • POMPE FUNEBRI - AZIENDE MUNICIPALIZZATE
  • POMPE FUNEBRI - AZIENDE PRIVATE
  • PORTI
  • PROPRIETARI DI FABBRICATI - Dipendenti
  • PUBBLICI ESERCIZI - Personale artistico
  • PUBBLICI ESERCIZI, RISTORAZIONE E TURISMO
  • RADIOTELEVISIONE - EMITTENTI PRIVATE
  • RADIOTELEVISIONE - EMITTENTI PRIVATE LOCALI
  • RADIOTELEVISIONE - EMITTENTI PRIVATE LOCALI - CGIL, CISL, UIL
  • RESIDENZE SANITARIE ASSISTENZIALI - AIOP
  • RESIDENZE SANITARIE ASSISTENZIALI - ARIS
  • RETIFICI MECCANICI DA PESCA
  • SACRISTI
  • SCUDERIE CORSE AL GALOPPO
  • SCUDERIE CORSE AL TROTTO
  • SCUOLE NON STATALI - ASILS
  • SCUOLE PRIVATE LAICHE
  • SCUOLE PRIVATE MATERNE - FISM
  • SCUOLE PRIVATE RELIGIOSE
  • SERVIZI - ANPIT
  • SERVIZI ASSISTENZIALI - AGIDAE
  • SERVIZI ASSISTENZIALI - AIAS
  • SERVIZI ASSISTENZIALI - ANASTE - CGIL, CISL E UIL
  • SERVIZI ASSISTENZIALI - ANFFAS
  • SERVIZI ASSISTENZIALI - ANPAS
  • SERVIZI ASSISTENZIALI - AVIS
  • SERVIZI ASSISTENZIALI - FENASCOP
  • SERVIZI ASSISTENZIALI – ISTITUTI VALDESI
  • SERVIZI ASSISTENZIALI – MISERICORDIE
  • SERVIZI ASSISTENZIALI – UNEBA
  • SERVIZI DI PULIZIA – AZIENDE ARTIGIANE
  • SERVIZI DI PULIZIA – AZIENDE INDUSTRIALI
  • SERVIZI POSTALI IN APPALTO
  • SICUREZZA SUSSIDIARIA E INVESTIGAZIONI - AISS
  • SICUREZZA SUSSIDIARIA NON ARMATA E INVESTIGAZIONI - FEDERPOL
  • SOCIETÀ DI CORSE DEI CAVALLI
  • SORVEGLIANZA ANTINCENDIO
  • STUDI PROFESSIONALI
  • TABACCO
  • TAXI – AZIENDE COOPERATIVE
  • TEATRI – IMPIEGATI E TECNICI
  • TEATRI - Personale artistico e tecnico
  • TELECOMUNICAZIONI – Servizi di telefonia
  • TERME
  • TERZIARIO – Confcommercio
  • TERZIARIO – Confesercenti
  • TERZIARIO – Cooperative di consumo
  • TERZIARIO – Servizi - CNAI
  • TERZIARIO - Servizi - CNAI - Aziende cooperative
  • TERZIARIO - Sistema commercio e impresa
  • TESSILI - MODA - Aziende artigiane
  • TESSILI ABBIGLIAMENTO CALZATURE - Piccola e media industria
  • TESSILI E AFFINI - Piccola e media industria
  • TRASPORTO A FUNE
  • TRASPORTO AEREO - Attività aeroportuali
  • TURISMO - CNAI - Aziende fino a 14 dipendenti
  • TURISMO - CNAI - Aziende oltre 14 dipendenti
  • TURISMO - Confcommercio
  • TURISMO - Confesercenti
  • TURISMO - Confindustria
  • TURISMO - Sistema commercio e impresa
  • VETRO, LAMPADE E DISPLAY - Aziende industriali
  • VIDEOFONOGRAFICA

Scheda tecnica

Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Normativa del Lavoro
Anno:
2018
ISBN:
9788868245634
Modello:
06LX272
Numero Pagine:
221
Aggiornato a:
Settembre 2018

CODICE TRIBUTARIO E CODICE CIVILE ed. settembre 2018 - OMAGGIO

Il testo è uno strumento di lavoro estremamente interessante e completo per qualunque operatore di settore: in un unico volume, infatti, è possibile reperire le norme tributarie e quelle civilistiche, spesso richiamate dalle prime, e pertanto indispensabili nella quotidiana attività del professionista.


Il testo è uno strumento di lavoro estremamente interessante e completo per qualunque operatore di settore: in un unico volume, infatti, è possibile reperire le norme tributarie e quelle civilistiche, spesso richiamate dalle prime, e pertanto indispensabili nella quotidiana attività del professionista.

Con riferimento alla sezione dedicata alla normativa tributaria la pubblicazione raccoglie i principali testi di legge, corredati da note esplicative in merito alle disposizioni modificative degli stessi e alla loro decorrenza.

I provvedimenti normativi contenuti sono in particolare: testo unico delle imposte sui redditi e addizionale regionale e comunale; regime fiscale agevolato (forfetario); società di comodo; imposta regionale sulle attività produttive; accertamento delle imposte sui redditi; imposta sul valore aggiunto; disposizioni sulla riscossione delle imposte; imposta di registro; imposta sulle successioni e donazioni; imposte ipotecarie e catastali; imposta di bollo; contenzioso tributario; sanzioni tributarie; accertamento con adesione e conciliazione giudiziale; presentazione dichiarazioni redditi, IRAP, IVA; IUC; statuto del contribuente; terzo settore.

La sezione “Codice Civile” oltre a riportare l’intero testo della suddetta norma, con relative note e decorrenze, è arricchita dalle principali leggi collegate, tra cui quelle in materia di antiriciclaggio, fallimento, locazioni, mediazione, privacy, revisione legale dei conti, società, titoli di credito.

La pubblicazione è aggiornata alle modifiche apportate dai provvedimenti legislativi emanati fino al 1° gennaio 2018.

Scheda tecnica

Formato:
A5
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2018
ISBN:
9788868244736
Modello:
06FX918
Aggiornato a:
10 settembre 2018