DETRAZIONI PER RECUPERO EDILIZIO - BONUS ARREDO E RISPARMIO ENERGETICO
Prezzo scontato Nuovo - 10%
Scheda tecnica
Formato:
A4
Autore:
Centro Studi Fiscali
Anno:
2018
ISBN:
9788868245054
Modello:
06FX913
Numero Pagine:
448
Aggiornato a:
Maggio 2018

DETRAZIONI PER RECUPERO EDILIZIO - BONUS ARREDO E RISPARMIO ENERGETICO

descriptionCartaceo

devices E-book
  • Proroga agevolazioni e novità Legge di Bilancio 2018

  • Iter e adempimenti richiesti

  • Cessione del credito

  • Sisma bonus

  • Bonus verde

  • Aggiornato con nuove regole per il rilascio del visto di conformità

  • CIRCOLARE AGENZIA ENTRATE n. 7/2018

Il testo illustra la disciplina delle detrazioni spettanti ai contribuenti che investono nel miglioramento dei propri immobili, in termini di: 

  • recupero del patrimonio edilizio (cd. detrazione del 50%);
  • interventi per la riduzione del rischio sismico (cd. sisma bonus);
  • riqualificazione energetica degli edifici (cd. detrazione del 65%);
  • acquisto di mobili e grandi elettrodomestici per l’arredo degli immobili ristrutturati (cd. bonus arredo).

Nell’ambito della trattazione, particolare evidenza è data alle novità e chiarimenti di prassi intervenuti nel corso del 2017 nonché alle nuove previsioni della Legge di Bilancio 2018 la quale:

  • proroga le agevolazioni esistenti, disponendo tuttavia una riduzione della detrazione spettante per taluni interventi di risparmio energetico;
  • introduce una nuova detrazione del 36% per i soggetti che sistemano a verde aree e giardini (cd. “bonus verde”).

Ogni agevolazione è trattata nel dettaglio: sono analizzati gli aspetti generali (soggetti, immobili ed interventi interessati), l’iter da seguire per poter fruire del beneficio in dichiarazione dei redditi e le regole di calcolo ed attribuzione della detrazione. La trattazione è completata da tabelle, schemi riassuntivi ed esempi di documentazione, al fine di rendere più agevole la lettura e la comprensione dei concetti illustrati.

Struttura del libro:

Premessa

  • Interventi per il recupero del patrimonio edilizio
  • Interventi per il risparmio energetico
  • Bonus arredo
  • Interventi di riduzione del rischio sismico (c.d. “Sisma bonus”)
  • Interventi di sistemazione a verde (c.d. “Bonus verde”)
  • Struttura del testo

Parte Prima - INTERVENTI DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO

Sezione Prima - Immobili interessati

Immobili residenziali e pertinenze

  • Immobili residenziali
  • Pertinenze
  • Iscrizione in catasto e pagamento IMU

Condominio e parti comuni

  • Condominio “minimo”
  • Condomìni con unità a destinazione non abitativa

Sezione Seconda -  Soggetti interessati

Premessa

Proprietari, titolari di diritti di godimento e detentori

  • Proprietario e nudo proprietario
  • Titolari di diritti reali di godimento
  • Detentori

Soggetti conviventi con i possessori o detentori

  • Familiari conviventi
  • Conviventi non legati da rapporti di parentela

Altri soggetti interessati

  • Condominio
  • Coniuge separato assegnatario della casa coniugale
  • Imprenditore individuale
  • Società semplice, Sas, Snc e impresa familiare
  • Soci di cooperativa edilizia

Schema riassuntivo

Sezione Terza - Interventi agevolabili

Inquadramento generale

Interventi di recupero del patrimonio edilizio

  • Inquadramento degli interventi
  • Manutenzione ordinaria - lettera a)
  • Manutenzione straordinaria - lettera b)
  • Restauro e risanamento conservativo - lettera c)
  • Ristrutturazione edilizia - lettera d)
  • Spese ammesse alla detrazione

Altri interventi agevolabili

  • Inquadramento degli interventi
  • Interventi su immobili danneggiati da eventi calamitosi - lett. c)
  • Interventi per favorire la mobilità dei disabili - lett. e)
  • Misure di prevenzione degli illeciti di terzi - lett. f)
  • Cablatura degli edifici e contenimento dell’inquinamento acustico - lett. g)
  • Interventi di risparmio energetico - lett. h)
  • Opere per la sicurezza statica, antisismica e di messa a norma - lett. i)
  • Bonifica dall’amianto e opere per evitare infortuni domestici - lett. l)
  • Spese ammesse alla detrazione

Acquisto o costruzione di box o posto auto pertinenziale

  • Inquadramento degli interventi
  • Acquisto da impresa costruttrice o cooperativa edilizia
  • Costruzione “in proprio”
  • Spese ammesse alla detrazione

Acquisto di immobili ristrutturati da impresa o cooperativa edilizia

  • Inquadramento degli interventi
  • I termini da rispettare
  • Spese ammesse alla detrazione
  • Versamento di acconti

Interventi agevolabili: elenco dell’Agenzia delle Entrate

Sezione Quarta -  Adempimenti necessari

Interventi edilizi su singole unità e pertinenze

  • Documentazione edilizia
  • Comunicazione alla ASL
  • Dichiarazione di consenso del possessore all’esecuzione dei lavori
  • Attestazione di convivenza
  • Documentazione attestante le spese sostenute
  • Ricevute di pagamento delle spese
  • Comunicazione all’ENEA
  • Documentazione da conservare
  • Adempimenti soppressi

Acquisto di box o posto auto pertinenziale

  • Atto di acquisto o contratto preliminare
  • Attestazione delle spese di realizzazione
  • Ricevute di pagamento delle spese
  • Documentazione da conservare
  • Adempimenti soppressi

Interventi sulle parti comuni condominiali

  • Richiesta di attribuzione del codice fiscale al condominio
  • Documentazione edilizia
  • Comunicazione alla ASL
  • Documentazione attestante le spese sostenute
  • Ricevute di pagamento delle spese
  • Comunicazione degli amministratori di condominio
  • Documentazione da conservare
  • Comunicazione all’ENEA
  • adempimenti soppressi

Acquisto o assegnazione di immobili ristrutturati

  • Atto di acquisto o assegnazione
  • Fattura
  • Pagamento delle spese
  • Documentazione da conservare

Sezione Quinta -  Aspetti fiscali

Aspetti generali

  • Momento di detraibilità delle spese
  • Attribuzione della detrazione
  • Utilizzo della detrazione

Regime di detraibilità (spese sostenute dal 26 giugno 2012)

  • Percentuale di detrazione
  • Limite massimo di spesa agevolabile
  • Ripartizione in quote annuali

Regime di detraibilità (spese sostenute fino al 25 giugno 2012)

  • Percentuale di detrazione
  • Limite massimo di spesa agevolabile
  • Ripartizione in quote annuali

Documentazione necessaria

  • Interventi di recupero del patrimonio edilizio
  • Interventi su parti comuni
  • Acquisto di box o posto auto pertinenziale
  • Acquisto di immobili ristrutturati
  • Controlli del CAF o Professionista abilitato sulla documentazione

Cumulabilità con altre agevolazioni

  • Mezzi per favorire la mobilità delle persone con disabilità
  • Mutui ipotecari per costruzione abitazione principale
  • Spese per beni soggetti a regime vincolistico
  • Detrazione per risparmio energetico
  • Erogazione di contributi pubblici
  • Impianti fotovoltaici per produzione elettricità
  • Detrazione 50% IVA su acquisto di abitazioni di classe energetica A o B
  • Credito d’imposta per spese videosorveglianza
  • Acquisto di immobili destinati alla locazione

Sezione Sesta -  Trasferimento dell’agevolazione e decadenza

Trasferimento dell’agevolazione

  • Cessione dell’immobile con atto tra vivi
  • Decesso dell’avente diritto

Decadenza dall’agevolazione ed errori sanabili

  • Registrazione del rogito/preliminare dopo il pagamento
  • Pagamento con strumenti diversi dallo specifico bonifico con ritenuta
  • Interventi su parti comuni del cd. “condominio minimo” privo di codice fiscale
  • errori inerenti l’intestazione dei documenti
  • Altri errori sanabili
  • Violazione degli adempimenti richiesti
  • Ipotesi di decadenza non più valide dal 14 maggio 2011

Parte Seconda - BONUS ARREDO

Soggetti interessati

Presupposti necessari

  • Sostenimento spese per interventi di recupero edilizio
  • Termini da rispettare

Beni agevolabili

  • Inquadramento dei beni
  • Destinazione dei beni ad arredo dell’immobile oggetto dei lavori edilizi

Spesa agevolabile

  • Sostenimento delle spese da parte di più soggetti
  • Sostenimento delle spese per più unità immobiliari
  • Spese per arredo sostenute su più anni

Adempimenti

  • Modalità di pagamento
  • Documentazione da conservare

Parte Terza - INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO

Sezione Prima -   Nozioni generali

Immobili interessati

  • Tipologie di edifici
  • Requisiti necessari

Soggetti interessati

  • Proprietario e nudo proprietario
  • Usufruttuario e titolare del diritto di abitazione
  • Inquilino, comodatario
  • Soggetti conviventi con i possessori o detentori
  • Coniuge separato assegnatario della casa coniugale
  • Condominio
  • Socio di cooperativa edilizia
  • Utilizzatore (interventi eseguiti tramite contratto di leasing)
  • Istituti Autonomi per le Case Popolari (IACP)
  • Trasferimento dell’immobile (vendita, donazione, decesso)
  • Cessione del credito

Sezione Seconda -  Interventi agevolabili

Premessa

Riqualificazione energetica dell’edificio

  • inquadramento degli interventi
  • Requisiti dell’intervento
  • Spese ammissibili
  • Documentazione necessaria
  • Limite di spesa agevolabile

Interventi sull’involucro degli edifici

  • Inquadramento degli interventi
  • Requisiti dell’intervento
  • Spese ammissibili
  • Documentazione necessaria
  • Limite di spesa agevolabile

Pannelli solari per produzione acqua calda

  • Inquadramento degli interventi
  • Requisiti dell’intervento
  • Spese ammissibili
  • Documentazione necessaria
  • Limite di spesa agevolabile

sostituzione di Impianti di climatizzazione invernale

  • Inquadramento degli interventi
  • Interventi esclusi
  • Requisiti richiesti
  • Spese agevolabili
  • Documentazione necessaria
  • Spesa massima agevolabile

Installazione di schermature solari

  • Inquadramento degli interventi
  • Requisiti tecnici
  • Spese ammissibili
  • Documentazione necessaria
  • Limite di spesa agevolabile

caldaie a biomassa

  • Inquadramento degli interventi
  • Spese ammissibili
  • Documentazione necessaria
  • limite di spesa agevolabile

Dispositivi multimediali per il controllo da remoto (cd. “building automation”)

  • Inquadramento dell’intervento
  • Spese ammissibili
  • Documentazione necessaria
  • Limite di spesa agevolabile

Microcogeneratori

  • Inquadramento degli interventi
  • Spese ammissibili
  • Documentazione necessaria
  • Limite di spesa agevolabile

Riqualificazione energetica di parti comuni condominiali

  • inquadramento degli interventi
  • Documentazione necessaria
  • Limite di spesa agevolabile

Sezione Terza - Adempimenti necessari

L’iter da seguire

  • Documentazione edilizia
  • Comunicazione all’ASL
  • Dichiarazione di consenso del possessore all’esecuzione dei lavori
  • Attestazione di convivenza
  • Asseverazione dell’intervento e attestato di prestazione energetica
  • Computo delle spese e modalità di pagamento
  • Invio documentazione all’ENEA
  • Comunicazione per lavori su più periodi di imposta (soppressa)
  • Comunicazione amministratori per spese su parti comuni del condominio

Asseverazione intervento e prestazione energetica edificio

  • Asseverazione dell’intervento
  • Attestato di Prestazione Energetica (APE)
  • Tabella riassuntiva

Invio documentazione all’ENEA

  • Termini di invio della documentazione
  • Modalità di invio
  • Rettifica della documentazione (oltre i 90 giorni dalla fine lavori)
  • “Remissione in bonis” dell’omesso invio della documentazione
  • Comunicazioni annullate
  • Comunicazioni compilate ma non inviate

Computo delle spese e modalità di pagamento

  • Spese agevolabili
  • Periodo di imposta nel quale imputare le spese
  • Modalità di pagamento delle spese

Sezione Quarta -  Aspetti fiscali

Criteri generali di detrazione

  • Criteri di imputazione delle spese (cassa o competenza)
  • Attribuzione della detrazione
  • Utilizzo della detrazione
  • Cessione della detrazione a soggetti terzi

Regime di detraibilità

  • Limiti agevolabili e detrazione spettante
  • Rateizzazione della detrazione

Documentazione necessaria

  • documenti richiesti per la generalità degli interventi
  • Documenti tecnici specifici per tipologia di intervento
  • Documentazione da controllare per visto di conformità (Mod. 730/2018)

Cumulabilità con altre agevolazioni

  • Detrazione per recupero del patrimonio edilizio
  • Detrazione per interventi “antisismici” (cd. “Sisma bonus”)
  • Spese per beni soggetti a regime vincolistico
  • Titoli di efficienza energetica (cd. “certificati bianchi”)
  • Altri incentivi comunitari, regionali o locali
  • Tariffa incentivante per impianti fotovoltaici
  • Agevolazione “Tremonti”
  • Maxi ammortamento

Cessione della detrazione ai fornitori ed altri soggetti

  • Disciplina in vigore per il 2016
  • Disciplina in vigore per il 2017
  • disciplina in vigore per il 2018

Sezione Quinta -  Trasferimento dell’agevolazione e decadenza

  • Decadenza dall’agevolazione ed errori sanabili
  • Pagamento con strumenti diversi dallo specifico bonifico con ritenuta
  • Interventi su parti comuni del cd. “condominio minimo” privo di codice fiscale
  • Errori inerenti i nominativi nelle intestazioni dei documenti
  • Violazione degli adempimenti richiesti

Trasferimento degli immobili oggetto di interventi

  • Vendita o donazione dell’immobile
  • Trasferimento dell’immobile “mortis causa” (decesso)
  • Cessazione del contratto di locazione/comodato
  • Decesso del conduttore/comodatario

Parte Quarta - INTERVENTI PER RIDUZIONE RISCHIO SISMICO (C.D. “SISMA BONUS”)

Premessa

Sisma bonus: disciplina in vigore fino al 2016

  • Immobili interessati
  • Soggetti interessati
  • Tipologie di interventi
  • Regime di detraibilità
  • Altri aspetti di interesse
  • Sisma bonus: disciplina in vigore dal 2017
  • Immobili interessati
  • Soggetti interessati
  • Tipologie di interventi
  • 1. Adozione di misure antisismiche
  • 2. Adozione di misure antisismiche con riduzione del rischio sismico
  • 3. Acquisto di immobili ristrutturati o ricostruiti siti in zona sismica 1
  • Cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante
  • Ambito soggettivo
  • Credito cedibile
  • Adempimenti necessari per la cessione del credito
  • Utilizzo in compensazione

Parte Quinta - INTERVENTI DI SISTEMAZIONE A VERDE (C.D. “BONUS VERDE”)

Premessa

Ambito di applicazione

  • Soggetti interessati
  • Immobili interessati
  • Interventi agevolabili
  • Adempimenti necessari

Aspetti fiscali

  • Regime di detraibilità
  • Cumulabilità, cessione dell’immobile e decesso dell’avente diritto

Parte Sesta - ASPETTI DI INTERESSE COMUNE

Sanzioni e ravvedimento operoso

  • Errori rilevabili in sede di liquidazione o controllo formale delle imposte
  • Infedele dichiarazione

IVA 10% su interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria

  • Iter normativo
  • Immobili agevolabili
  • Interventi agevolabili
  • Beni significativi
  • Richiesta applicazione IVA al 10%

Ritenuta d’acconto sui bonifici per spese detraibili

  • Pagamenti interessati ed esclusi dalla ritenuta
  • Applicazione della ritenuta
  • Adempimenti connessi con l’effettuazione della ritenuta
  • Utilizzo in compensazione della ritenuta
  • Bonifico incompleto e ritenuta d’acconto

Comunicazione degli amministratori di condominio

  • Soggetti obbligati
  • Modalità e termini di invio
  • Dati da comunicare
  • Esempio di compilazione

Parte Settima - LE RISPOSTE DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

Sezione Prima -  Detrazione per recupero edilizio

Risposte dell’Agenzia delle Entrate sulla detrazione per recupero edilizio

  • Eliminazione barriere architettoniche e mobilità dei portatori di handicap
  • Varie
  • altri chiarimenti

Sezione Seconda -  Bonus arredo

Risposte dell’Agenzia delle Entrate sul bonus mobili

Sezione Terza -  Detrazione per risparmio energetico

Risposte dell’Agenzia delle Entrate sulla detrazione per risparmio energetico

NORMATIVA E PRASSI

  • Recupero edilizio, “Sisma bonus” e “Bonus verde”
  • Bonus arredo
  • Risparmio energetico
description Cartaceo
29,70 €
33,00 €  -10%
Iva inclusa
local_shipping Disponibilità immediata
Qta

In caso di prenotazione, il prodotto verrà spedito entro 48 ore appena sarà disponibile.


Ti potrebbe interessare anche

Detrazioni 2018 - Indice

Se non disponi di un plugin PDF per il tuo browser puoi scaricare l'indice direttamente in file PDF cliccando qui