Le Ispezioni In Materia Di Lavoro E Di Sicurezza
Nuovo
Scheda tecnica
Formato:
E-book DRM Adobe - Multiplo Dispositivo
Autore:
Manuela Sgro, Biagio Mugnieco
Anno:
2022
ISBN:
9791254650783
Modello:
06LD213

LE ISPEZIONI IN MATERIA DI LAVORO E DI SICUREZZA

devicesE-book

description Cartaceo
  • I poteri dell’organo di vigilanza e la procedura ispettiva

  • Il procedimento sanzionatorio

  • Gli strumenti di tutela: dall’accesso agli atti ai ricorsi 

  • Il lavoro nero 

  • La sospensione 

  • Il lavoro autonomo e la riqualificazione

  • Le collaborazioni coordinate e continuative

  • L’appalto, il distacco e la somministrazione

  • Il distacco trasnazionale

  • L’apprendistato e il tirocinio formativo

  • Le irregolarità in tema di orario di lavoro e di collocamento mirato

  • Le procedure per la valutazione dei rischi

  • I modelli di organizzazione e gestione

  • I nuovi obblighi dei preposti

  • La formazione dei lavoratori, dei datori di lavoro, dei dirigenti e dei preposti

Le ispezioni in azienda investono un vasto ambito d’intervento, dal controllo alla regolare costituzione e del corretto svolgimento dei rapporti di lavoro, siano essi subordinati, parasubordinati o autonomi, anche in termini di assolvimento degli obblighi contributivi ed assicurativi, alla verifica del rispetto della disciplina in materia di salute e sicurezza sul lavoro, secondo le competenze da ultimo delineate dal D.L. n. 146/2021 convertito dalla Legge n. 215/2021.

L’opera approfondisce, quindi, i temi relativi alle procedure, alle modalità di esecuzione dei controlli ed agli strumenti di tutela, per poi analizzare nel concreto i principali fenomeni di irregolarità, curando l’illustrazione delle rispettive conseguenze sanzionatorie.

A tal fine, sono stati trattati i seguenti argomenti:

  • gli organi di vigilanza: classificazione, normativa di riferimento e competenza;
  • il procedimento ispettivo e i poteri dell’organo di vigilanza: la disposizione, la diffida accertativa;
  • l’accertamento di illeciti amministrativi: la disposizione, la diffida ex art. 13 D.Lgs. n. 124/2004 e l’ordinanza-ingiunzione;
  • l’accertamento di omissione e di evasione contributiva: la genesi dell’obbligo contributivo e assicurativo, l’accertamento di evasione/omissione contributiva e di illeciti amministrativi e penali, e la regolarità contributiva;
  • gli strumenti di tutela: il diritto di accesso, i ricorsi amministrativi e il ricorso giurisdizionale;
  • l’accertamento di illeciti penali e la prescrizione ex D.Lgs. n. 758/1994;
  • la conciliazione monocratica;
  • l’accertamento di crediti retributivi e la diffida accertativa;
  • le varie casistiche di accertamento, fra cui: i rapporti di lavoro non regolarizzati, le collaborazioni etero-organizzate, le diverse ipotesi di riqualificazione del rapporto di lavoro, gli illeciti in materia di appalto e somministrazione, il distacco e il distacco transnazionale; l’apprendistato e i tirocini formativi extracurricolari; le sanzioni in materia di orario di lavoro e di collocamento mirato.

L’opera affronta inoltre gli aspetti normativi in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro previsti dal D.Lgs. n. 81/2008 e s.m. e i., e comprendenti le ultime, importantissime, novità introdotte dal Capo III “Rafforzamento della disciplina in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro” del Decreto Legge 21 ottobre 2021, n. 146 recante “Misure urgenti in materia economica e fiscale, a tutela del lavoro e per esigenze indifferibili” convertito con modificazioni dalla Legge 17 dicembre 2021, n. 215. Tali novità, tra le altre cose, riguardano:

  • l'obbligo di individuazione dei preposti, ai quali vengono affidati precisi compiti di vigilanza sull'operato dei lavoratori nonché di intervento immediato per prevenire gli incidenti;
  • la nuova formulazione dell'art. 14 relativo all'adozione dei provvedimenti di sospensione sia nel caso di lavoro irregolare che nel gaso di gravi violazioni in materia di sicurezza sul lavoro;
  • gli obblighi di formazione per datori di lavoro e preposti;
  • l'attribuzione agli Ispettori del lavoro delle competenze di vigilanza che precedentemente rientravano nelle competenze esclusive dei Servizi di prevenzione delle Aziende Sanitarie Locali.

Il testo è particolarmente indicato per chi voglia conoscere nel dettaglio la tematica dei controlli in materia di lavoro, oltre che per chi intenda approfondire alcuni istituti contrattuali per verificarne la corretta applicazione nella gestione dei rapporti di lavoro rispetto alle potenziali conseguenze di un’ispezione, nonché per chi debba affrontare l’esame di abilitazione all’esercizio della professione di consulente del lavoro. È altresì utile per conoscere i molteplici adempimenti in tema di sicurezza sul lavoro, e d’ausilio, a tal fine, per la verifica e la gestione delle procedure di sicurezza da parte di imprese, lavoratori autonomi, R.s.p.p., committenti, coordinatori per la sicurezza, etc. 

A completamento della trattazione, è presente un’appendice contenente tutte le circolari e le note ufficiali relative agli argomenti affrontati, nonché delle schede fac-simile utilizzabili per il controllo e la gestione delle procedure di sicurezza aziendali.

STRUTTURA DEL LIBRO:

Prefazione

PARTE PRIMA - ISPEZIONI SUL LAVORO

  • Sezione Prima - ORGANI DI VIGILANZA
  • Classificazione e normativa di riferimento
  • L’Ispettorato Nazionale del Lavoro
  • Gli Ufficiali di Polizia Giudiziaria 
  • La competenza generale
  • Il coordinamento unico
  • Il Nucleo Carabinieri
  • Aziende sanitarie locali e agenzie regionali
  • Il codice di comportamento dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro
  • Il contenuto
  • La violazione del Codice di comportamento e le conseguenze
  • NORMATIVA
  • Sezione Seconda - PROCEDIMENTO ISPETTIVO
  • L’accesso ispettivo
  • L’inviolabilità del domicilio
  • Modalità di accesso
  • Il verbale di primo accesso
  • L’acquisizione di dichiarazioni
  • La visione e l’acquisizione degli elementi di prova 
  • La richiesta di ulteriore documentazione
  • La specificazione dell’oggetto dell’accertamento nel verbale di primo accesso o nel verbale interlocutorio
  • La notifica del Verbale di primo accesso
  • Il valore probatorio
  • L’informazione da parte dell’Ispettore e l’interpello
  • L’attività di accertamento
  • L’ambito di estensione dell’accertamento
  • La competenza territoriale
  • Il verbale interlocutorio
  • La condotta non collaborativa del soggetto ispezionato 
  • Il ruolo del consulente del lavoro 
  • L’accertamento e il procedimento di certificazione 
  • La comunicazione di definizione dell’accertamento senza emissione di provvedimenti
  • La disposizione 
  • L’accertamento di illeciti e le ulteriori conseguenze: rinvio 
  • L’accertamento e l’art. 36 del D.P.R. n. 600/1973
  • NORMATIVA

Sezione Terza - ACCERTAMENTO ILLECITI AMMININISTRATIVI

  • La diffida
  • Il contenuto
  • I termini
  • La diffida ora per allora
  • I principi della Legge n. 689/1981
  • I destinatari della diffida e della diffida ora per allora 
  • L’elemento soggettivo
  • Il concorso di norme
  • La reiterazione delle violazioni
  • Il principio di legalità 
  • Il principio di specialità 
  • La diffida in materia di sicurezza
  • Notificazione d’illecito amministrativo
  • Il contenuto 
  • I termini
  • La non applicabilità della sanzione “ridotta”
  • Il verbale unico di accertamento e notificazione di illeciti amministrativi
  • Il verbale unico e l’accertamento in materia assicurativo-previdenziale 
  • Inottemperanza e/o omesso pagamento delle sanzioni
  • Il contenuto e le caratteristiche del rapporto 
  • L’ordinanza-ingiunzione 
  • Il contenuto 
  • Il calcolo dell’importo delle sanzioni
  • Il cumulo giuridico 
  • La rateazione della sanzione 
  • L’iscrizione a ruolo 
  • NORMATIVA

Sezione Quarta - ACCERTAMENTO IN MATERIA CONTRIBUTIVA ED ASSICURATIVA

  • Accertamento in materia contributiva ed assicurativa
  • La genesi dell’obbligo contributivo e assicurativo
  • La differenza fra evasione ed omissione contributiva
  • Sanzioni civili
  • Le oggettive incertezze sull’obbligo contributivo 
  • La riduzione delle sanzioni civili  
  • Sanzioni amministrative
  • Il disconoscimento delle somme versate a titolo di “trasferta” e le infedeli registrazioni sul LUL
  • Approfondimento circa le sanzioni in tema di LUL
  • L’omesso versamento delle ritenute previdenziali e assistenziali 
  • La fattispecie amministrativa prevista dall’art. 316-ter C.p.
  • Verbale di accertamento in materia assicurativo - previdenziale
  • I minimali di retribuzione e di contribuzione
  • I contratti di prossimità 
  • L’accertamento ispettivo e il calcolo della retribuzione
  • L’illecita riduzione dell’orario di lavoro ed il recupero contributivo 
  • Il minimale contributivo per i soci lavoratori di cooperativa in ipotesi di piano di crisi aziendale adottato ai sensi dell’art. 6 della Legge n. 142/2001”
  • Effetto preclusivo dell’accertamento in materia assicurativo-contributiva
  • Sanzioni penali
  • L’omesso versamento delle ritenute previdenziali e assistenziali o delle trattenute di pensione operate sulle retribuzioni dei lavoratori
  • Il reato per omissione o falsità di registrazione o denuncia obbligatoria
  • La falsa dichiarazione all’INPS e l’indebita compensazione delle somme a credito del datore di lavoro con quelle da lui dovute all’Istituto a titolo di contributi previdenziali e assistenziali
  • L’indebita percezione del trattamento di cassa integrazione guadagni e la rilevanza penale della condotta 
  • La prescrizione dei contributi
  • Regolarità contributiva
  • La regolarità contributiva e la fruizione di benefici contributivi e normativi
  • Accertamento di irregolarità e fruizione dei benefici contributivi e normativi
  • La valutazione del “rispetto” dei contratti c.d. “leader”
  • La prevalenza dell’attività edile
  • La verbalizzazione da parte dell’Ispettore
  • Inquadramento previdenziale delle aziende
  • I principi generali dell’inquadramento operato dall’INPS
  • La descrizione dei vari settori di attività
  • La Nota n. 23 e le precisazioni sull’inquadramento nel settore agricoltura
  • L’inquadramento previdenziale e le attività plurime
  • L’inquadramento previdenziale e attività ausiliarie
  • L’attività ispettiva e la procedura di reinquadramento
  • L’attività ispettiva e la verifica dell’applicazione del CCNL corretto
  • Fac simile verbale di reinquadramento
  • Omissione dei versamenti ai fondi integrativi di previdenza complementare
  • NORMATIVA

Sezione Quinta - LA CONCILIAZIONE MONOCRATICA

  • La conciliazione monocratica
  • La conciliazione monocratica preventiva 
  • L’esclusione 
  • La conciliazione monocratica contestuale 
  • La procedura 
  • L’esito della conciliazione monocratica
  • L’accordo
  • NORMATIVA

Sezione Sesta - LA DIFFIDA ACCERTATIVA

  • La diffida accertativa
  • I presupposti 
  • Le condizioni di adottabilità
  • Le tipologie di crediti 
  • La procedura e il contenuto 
  • Gli acconti già versati al lavoratore 
  • I destinatari del provvedimento
  • Alcune ipotesi dubbie circa l’adottabilità della diffida accertativa
  • I termini di prescrizione e di decadenza come limiti alla diffida accertativa
  • Gli effetti dell’avvenuta notifica
  • La conciliazione monocratica
  • Il ricorso 
  • Il fallimento, la procedura di sovraindebitamento e la cancellazione della ditta debitrice
  • L’interferenza fra diffida accertativa e conciliazione
  • NORMATIVA

Sezione Settima - STRUMENTI DI TUTELA

  • Gli strumenti di tutela
  • Il diritto di accesso agli atti
  • Le memorie difensive e la richiesta di audizione 
  • I ricorsi amministrativi
  • Il ricorso ex art. 16 
  • Il ricorso ex art. 17 
  • Gli atti impugnabili ex art. 17 e quelli non impugnabili e i relativi ricorsi
  • Le questioni di pregiudizialità
  • Il pagamento della sanzione e l’impugnabilità dell’atto
  • I ricorsi giurisdizionali
  • L’opposizione avverso l’ordinanza-ingiunzione emessa dall’ITL
  • Il pagamento della sanzione e l’opposizione all’ordinanza
  • I ricorsi giurisdizionali in materia previdenziale ed assicurativa
  • L’autotutela
  • NORMATIVA

Sezione Ottava - ACCERTAMENTO ILLECITI PENALI

  • Accertamento illeciti penali
  • Il reato di adibizione al lavoro di straniero privo del permesso di soggiorno
  • La procedura di estinzione delle contravvenzioni
  • La prescrizione “ora per allora”
  • La non impugnabilità in sede amministrativa della prescrizione 
  • La condizione di procedibilità dell’azione penale 
  • Il pagamento della sanzione in via amministrativa 
  • La possibilità di rimborso della sanzione amministrativa pagata in ritardo
  • Casistica di fattispecie contravvenzionali in materia di lavoro, legislazione sociale e sicurezza
  • L’installazione e l’utilizzo illecito di impianti di videosorveglianza 
  • L’impedimento all’esercizio dei poteri di vigilanza 
  • La somministrazione fraudolenta 
  • Le contravvenzioni in materia di lavoro dei minori 
  • Le principali fattispecie contravvenzionali in materia di igiene e sicurezza sul lavoro
  • La responsabilità per la violazione degli obblighi a tutela dal contagio da virus SARS-COV-2 
  • NORMATIVA

Sezione Nona - ACCERTAMENTO DI RAPPORTI DI LAVORO NON IN REGOLA

  • Il lavoro nero
  • La “maxisanzione”
  • Il Verbale Unico e i diversi contenuti della diffida
  • Il lavoro “in nero” al momento dell’accesso ispettivo
  • L’inadempimento alla diffida entro i 120 giorni
  • Il lavoro “in nero” pregresso all’avvio dell’accertamento ispettivo
  • La diffida “ora per allora”
  • La progressività della “maxisanzione”
  • La “maxisanzione” per impiego di stranieri, minori e beneficiari di Rdc
  • L’evasione contributiva connessa al lavoro “in nero”
  • L’eventuale diffida accertativa a favore del lavoratore “in nero”
  • La fruizione della cassa integrazione e la prestazione di lavoro
  • Il pagamento in contanti delle retribuzioni e il lavoro “in nero”
  • I criteri per l’applicazione della sanzione
  • La retribuzione in contanti nel lavoro non in regola
  • Il lavoro non in regola e il reddito di cittadinanza
  • L’ipotesi di reato 
  • La decadenza e la revoca 
  • Le sanzioni amministrative – aggravante “maxisanzione” 
  • Il rapporto di lavoro dei familiari e le eventuali irregolarità
  • La nozione 
  • Le diverse tipologie di prestazioni di lavoro del familiare 
  • L’occasionalità e la gratuità 
  • I parametri quantitativi e l’accertamento della regolarità della collaborazione 
  • Lavoro occasionale accessorio ed eventuali irregolarità
  • Nozione e tipologie
  • I limiti e i divieti
  • Il regime sanzionatorio
  • NORMATIVA

Sezione Decima - LA SOSPENSIONE DELL’ATTIVITÀ IMPRENDITORIALE

  • La sospensione dell’attività imprenditoriale
  • La sospensione per gravi e reiterate violazioni in materia della tutela e sicurezza sul lavoro
  • L’assenza di discrezionalità nell’adozione del provvedimento di sospensione e la decorrenza
  • L’ambito di efficacia 
  • La micro-impresa 
  • La determinazione della base di computo
  • La regolarizzazione durante l’accesso ispettivo 
  • La notifica del provvedimento di sospensione 
  • La revoca della sospensione 
  • La revoca ed i soggetti non assumibili 
  • La comunicazione della sospensione alle autorità
  • L’inottemperanza al provvedimento di sospensione 
  • L’annullamento in autotutela del provvedimento di sospensione 
  • Il ricorso avverso il provvedimento di sospensione
  • La sospensione su segnalazione
  • La sospensione e il sequestro penale
  • NORMATIVA

Sezione Undicesima - ACCERTAMENTO DA CUI DERIVI LA RIQUALIFICAZIONE DI RAPPORTI DI LAVORO

  • Accertamento e riqualificazione di rapporti di lavoro
  • Il lavoro autonomo e riqualificazione
  • La collaborazione coordinata e continuativa
  • L’art. 2, comma 1, D.Lgs n. 81/2015 
  • La Circolare n. 7 del 30 ottobre 2020 dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro
  • Le collaborazioni e l’organizzazione mediante piattaforme anche digitali
  • La tutela del lavoro tramite piattaforme digitali
  • Le fattispecie escluse dall’applicazione dell’art. 2, comma 1
  • Le conseguenze della riqualificazione
  • Violazione di norme di legge e riqualificazione
  • La violazione di norme positive e la trasformazione: casistica
  • Le violazioni in materia di apprendistato
  • Il disconoscimento del tirocinio formativo extracurricolare
  • L’omessa effettuazione della valutazione dei rischi
  • L’integrazione della disciplina contrattuale e la rappresentatività
  • Verbale unico di accertamento e notificazione
  • Il recupero contributivo
  • Le eventuali prescrizioni penali
  • La riqualificazione e gli sgravi contributivi
  • Disconoscimento di rapporto di lavoro subordinato
  • NORMATIVA

Sezione Dodicesima - ACCERTAMENTO IN MATERIA DI APPALTI, DISTACCO, DISTACCO TRANSNAZIONALE E SOMMINISTRAZIONE

  • Accertamento in materia di appalti
  • L’appalto
  • La verifica della genuinità dell’appalto
  • La responsabilità retributiva e contributiva
  • L’applicazione dell’art. 29, comma 2, al contratto di subfornitura
  • I contratti di trasporto e similari e applicazione dell’art. 29, comma 2, D.Lgs n. 276/2003
  • La responsabilità del committente in ordine agli adempimenti in ambito fiscale dell’appaltatore
  • La sicurezza e la responsabilità solidale
  • La responsabilità solidale nell’appalto pubblico
  • Il subappalto nell’appalto pubblico
  • Il cambio di appalto e il trasferimento d’azienda ex art. 2112 C.c.
  • Il cambio di appalto e le questioni di applicabilità di altre discipline
  • L’appalto illecito e le conseguenze sanzionatorie
  • Il distacco
  • L’interesse del distaccante
  • Il distacco difensivo in edilizia
  • Gli obblighi formali connessi al distacco
  • La retribuzione e il trattamento normativo
  • La responsabilità solidale nel distacco
  • Il distacco e la tutela dell’igiene e sicurezza
  • Le aziende in rete: distacco e codatorialità
  • Le assunzioni congiunte nelle imprese agricole
  • Il distacco illecito
  • Il distacco transnazionale
  • Nozione e fonti normative
  • Il distacco transnazionale e le agenzie di somministrazione
  • La prestazione di servizi
  • Il distacco transnazionale e l’attività di autotrasporto
  • Le condizioni di lavoro e di occupazione
  • Il distacco di lunga durata
  • Il Modello A1
  • Il nuovo Modello UNI_distacco_UE
  • L’attività di vigilanza e la verifica del rispetto della disciplina
  • La violazione della disciplina e le conseguenze sanzionatorie
  • La verifica della non autenticità del distacco transnazionale e i profili sanzionatori 
  • Il distacco transnazionale non autentico e la somministrazione fraudolenta
  • Il distacco transnazionale e la filiera di appalti
  • Il distacco transnazionale e l’applicabilità della “maxisanzione”
  • Il distacco da parte di agenzie di somministrazione di lavoro stabilite in un altro Stato membro e le possibili irregolarità
  • La somministrazione
  • La somministrazione illecita e la somministrazione irregolare
  • La somministrazione illecita e i fruitori privati
  • La somministrazione fraudolenta e l’appalto illecito
  • L’attività di intermediazione illecita 
  • L’art. 603-bis C.p.: l’intermediazione illecita e lo sfruttamento del lavoro 
  • NORMATIVA

Sezione Tredicesima - ACCERTAMENTO IN MATERIA DI APPRENDISTATO E TIROCINI FORMATIVI

  • Accertamento in materia di apprendistato
  • Nozione e tipologie
  • Le possibili irregolarità 
  • L’apprendistato e il distacco 
  • Alcune possibili problematiche connesse alla formazione
  • L’apprendistato professionalizzante e la formazione
  • La trasformazione dell’apprendistato di 1° livello in apprendistato di alta formazione
  • Gli eventuali illeciti penali soggetti a prescrizione 
  • Accertamento in materia di tirocini extracurricolari
  • Nozione
  • Le definizioni ed i criteri cui uniformare la disciplina dei tirocini extracurricolari
  • I tirocini extracurricolari e la vigilanza 
  • NORMATIVA

Sezione Quattordicesima - ACCERTAMENTO IN MATERIA DI ORARIO DI LAVORO

  • Accertamento in materia di orario di lavoro
  • Nozione e fonti normative
  • L’orario normale di lavoro e la durata massima
  • Le conseguenze del superamento dell’orario massimo
  • Il lavoro straordinario e le violazioni della relativa disciplina
  • Il riposo giornaliero, le pause e la violazione della relativa disciplina
  • Il riposo settimanale e la violazione della relativa disciplina
  • Il diritto alle ferie e la violazione della relativa disciplina
  • Il lavoro notturno e le violazioni della relativa disciplina
  • La delimitazione dell’orario di lavoro
  • NORMATIVA

Sezione Quindicesima - ACCERTAMENTO IN MATERIA DI COLLOCAMENTO MIRATO

  • Accertamento in materia di collocamento mirato
  • Le assunzioni obbligatorie
  • La procedura
  • Le sanzioni applicabili nelle ipotesi di violazione della normativa
  • NORMATIVA

Sezione Sedicesima - ACCERTAMENTO IN MATERIA DI VIOLAZIONI FORMALI

  • Accertamento di violazioni formali
  • Le informazioni al lavoratore
  • La comunicazione del lavoro agile
  • La comunicazione nel contratto di lavoro intermittente
  • La richiesta del certificato del casellario giudiziale
  • La consegna del prospetto di paga
  • NORMATIVA

PARTE SECONDA- SICUREZZA DEL LAVORO

Sezione Prima - IL QUADRO NORMATIVO

  • Il quadro normativo in materia di tutela e sicurezza del lavoro
  • Il D.Lgs n. 81/2008: un Testo Unico in continua trasformazione
  • L’organizzazione del D.Lgs n. 81/2008
  • Gli obiettivi e il campo di applicazione del D.Lgs n. 81/2008 
  • Il sistema Informativo Nazionale per la Prevenzione 
  • Modelli di organizzazione e gestione
  • Modelli di organizzazione e gestione per le piccole e medie imprese
  • Servizio di prevenzione e protezione
  • Riunione periodica
  • Gestione delle emergenze e prevenzione incendi
  • Tipologie di imprese
  • Definizioni del D.Lgs n. 81/2008 e tipologie di imprese
  • Adempimenti per la tipologia di imprese: casi particolari

Sezione Seconda - LA VALUTAZIONE DEI RISCHI E L’OBBLIGO GESTIONALE-FORMATIVO

  • La valutazione dei rischi nell’ambiente di lavoro
  • Il processo di valutazione dei rischi
  • Le ricadute applicative e organizzative della valutazione del rischio
  • Obblighi di formalizzazione e custodia della valutazione dei rischi
  • Contenuti del documento di valutazione dei rischi
  • Procedura standardizzata per la redazione del documento di valutazione dei rischi
  • Rischio stress lavoro-correlato
  • Titolo VI - Movimentazione manuale dei carichi
  • Titolo VII - Attrezzature munite di videoterminali
  • Titolo VIII - Agenti fisici
  • Titolo IX - Sostanze pericolose
  • Titolo X - Esposizione ad agenti biologici
  • Rischio da Covid-19
  • Titolo X-Bis - Protezione dalle ferite da taglio e da punta nel settore ospedaliero e sanitario
  • Titolo XI - Protezione da atmosfere esplosive
  • La sorveglianza sanitaria
  • Quando è obbligatoria?
  • Il ruolo del medico competente e il giudizio di idoneità
  • Organizzazione della sorveglianza sanitaria
  • Sorveglianza sanitaria dei lavoratori stagionali del settore agricolo
  • Il ruolo del medico competente durante l’epidemia da SARS-CoV-2
  • Informazione, formazione e addestramento
  • L’informazione
  • La formazione
  • Informazione e formazione dei lavoratori stagionali del settore agricolo
  • Formazione dei lavoratori in distacco e dei lavoratori somministrati
  • Formazione specifica dei lavoratori addetti all’uso di attrezzature per lavori in quota
  • Formazione specifica degli operatori addetti alla conduzione di particolari attrezzature di lavoro
  • L’addestramento
  • Luoghi di lavoro, attrezzature e dispositivi di protezione individuale
  • Disposizioni relative ai luoghi di lavoro
  • Disposizioni relative agli ambienti sospetti di inquinamento o confinati
  • Disposizioni relative all’uso delle attrezzature di lavoro
  • Disposizioni relative all’uso dei dispositivi di protezione individuale
  • Obblighi dei lavoratori
  • Cantieri temporanei o mobili
  • Definizioni e ruoli nei cantieri edili
  • Gli adempimenti del committente e del responsabile dei lavori
  • La verifica dell’idoneità tecnico-professionale di imprese con sede legale all’estero
  • Gli adempimenti dei coordinatori per la sicurezza
  • Gli adempimenti delle imprese e dei lavoratori autonomi
  • Modelli semplificati per la redazione del piano operativo di sicurezza, del piano di sicurezza sostitutivo, del piano di sicurezza e del fascicolo dell’opera
  • Disposizioni relative alle attività di allestimento dei palchi per pubblici spettacoli e per le manifestazioni fieristiche
  • Appalti e subappalti
  • Obblighi relativi alla gestione degli appalti e subappalti
  • Lavoratori autonomi e imprese familiari

Sezione Terza - LA MODULISTICA

  • Allegato A01
  • Scheda analisi iniziale
  • Allegato A02
  • Piano di miglioramento – modulo pianificazione obiettivi e attuazione della politica
  • Allegato A03
  • Elenco normativa applicabile
  • Allegato A04
  • Scheda manutenzione macchina
  • Allegato A05
  • Scheda consegna DPI
  • Allegato A05bis
  • Esempio di lettera consegna DPI 
  • Allegato A06
  • Programma annuale di formazione, informazione e addestramento
  • Allegato A07
  • Registro presenze partecipanti
  • Allegato A08
  • Scheda formazione – informazione - addestramento lavoratore
  • Allegato A08bis
  • Esempio di verbale di riunione sulle informazioni date ai lavoratori
  • Allegato A08ter
  • Altro esempio di verbale di riunione sulle informazioni date ai lavoratori
  • Allegato A09
  • Registro addestramento lavoratore
  • Allegato A10
  • Elenco documentazione obbligatoria
  • Allegato A11
  • Modulo di rilevazione: situazione pericolosa / incidente / non conformità
  • Allegato A12
  • Modulo rilevazione infortunio
  • Allegato A13
  • Piano di monitoraggio
  • Allegato A14
  • Programma degli/dell’audit interno
  • Allegato A15
  • Piano di audit
  • Allegato A16
  • Verbale di audit
  • Allegato A17
  • Riesame periodico del modello organizzativo
  • Allegato A18
  • Riunione periodica
  • Allegato A18bis
  • Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza
  • Allegato A18ter
  • Richiesta designazione rappresentante dei lavoratori per la sicurezza
  • Allegato A18quater
  • Conferimento di incarico per ASPP
  • Allegato A18quinquies
  • Cassetta di pronto soccorso
  • Allegato A19
  • Tabelle per l’individuazione macrocategorie di rischio e corrispondenze con i codici ATECO 2002-2007
  • Allegato A20
  • Modulistica per la redazione del documento di valutazione dei rischi secondo la procedura standardizzata (D.M. 30/11/2012)
  • Allegato A21
  • Tabella riepilogativa sulle principali categorie di rischio
  • Allegato A22
  • Liste di controllo per la valutazione della conformità delle aziende
  • Lista di controllo per la valutazione della conformità
  • Allegato A22bis
  • Schema riassuntivo degli adempimenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro
  • Allegato A22ter
  • Check-list per datori di lavoro
  • Allegato A23
  • Esempio di lettera per affidamento attrezzature di lavoro
  • Allegato A24
  • Esempio di lettera per presa in carico attrezzature di lavoro
  • Allegato A25
  • Scheda di controllo per documentazione di cantiere
  • Allegato A26
  • Modello di comunicazione dei rischi nei contratti d’appalto e d’opera
  • Allegato A27
  • Esempio di verbale in caso di contratto d’appalto
  • Allegato A28
  • Verifiche che possono essere effettuate in azienda
  • Allegato A29
  • Verifiche che possono essere effettuate in cantiere
  • Allegato A30
  • Verifiche che possono essere effettuate in cantiere: adempimenti dei committenti
  • Allegato A31
  • Verifiche che possono essere effettuate in cantiere: adempimenti dei coordinatori
  • Allegato A32
  • Modello semplificato per la redazione del POS
  • Allegato A33
  • Modello semplificato per la redazione del PSS
  • Allegato A34
  • Modello semplificato per la redazione del PSC
  • Allegato A35
  • Modello semplificato per la redazione del FO
  • Allegato A36
  • Tabella di riepilogo delle classi di rischio Covid-19 e aggregazione sociale
  • Allegato A37
  • Check-list controlli anti Covid-19 da effettaure in azienda
devices E-book info_outline
31.40 €
+ IVA
file_download Disponibile con download immediato - multidispositivo
stampa 15%
Qta