Soluzioni Alternative Al Licenziamento
Prezzo scontato Nuovo - 5%
Scheda tecnica
Formato:
Saggistica - 17x24 cm
Autore:
Alberto Bosco
Anno:
2021
ISBN:
9788868248970
Modello:
06LX113
Numero Pagine:
240
Aggiornato a:
Febbraio 2021

SOLUZIONI ALTERNATIVE AL LICENZIAMENTO

descriptionCartaceo

devices E-book
  • Trasformazione da tempo pieno a parziale

  • Mutamento di mansioni

  • Trasferimento e distacco del lavoratore

  • Fondo nuove competenze

  • Contratto di espansione e di rete

  • Dimissioni e risoluzione consensuale

  • Lavoro agile

  • Tentativo obbligatorio di conciliazione in ITL

  • Accordo collettivo di incentivo alla risoluzione del rapporto

  • Isopensione

  • Cessione del contratto

La grave crisi conseguente alla diffusione del virus Covid-19 ha dato luogo all’emanazione di una pressoché ininterrotta serie di atti normativi “emergenziali”. In tale contesto, notevole rilevanza hanno quelli che impattano sul rapporto di lavoro e, in particolare, sulla disciplina dei licenziamenti collettivi e individuali per giustificato motivo oggettivo.

Alla luce dei “blocchi” imposti dalla normativa emergenziale, ecco quindi l’importanza del “censimento” e dell’analisi degli istituti “alternativi”, ossia che consentono il mantenimento del posto di lavoro (riducendo i costi) o di risolvere il rapporto in maniera “concordata”.

A tal fine, tra gli altri, sono esaminati i seguenti argomenti:

  • trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale;
  • mutamento di mansioni, con particolare attenzione al cd. demansionamento;
  • trasferimento e distacco per evitare licenziamento e cassa integrazione;
  • Fondo Nuove Competenze;
  • contratto di rete “ordinario” e con causale di “solidarietà”;
  • dimissioni e risoluzione consensuale;
  • lavoro agile;
  • procedura di conciliazione in Ispettorato ex art. 7 Legge n. 604/1966;
  • accordo di risoluzione del rapporto di lavoro con incentivo;
  • cessione del contratto di lavoro.

Ogni argomento è stato esaminato con riguardo ai suoi aspetti generali e alla sua “idoneità” a consentire la prosecuzione del rapporto di lavoro, allegando ove necessario uno o più facsimile.


Struttura del Libro

Introduzione

1. Premessa

  • 1.1 Fattispecie di risoluzione del rapporto di lavoro
  • 1.2 Soluzioni alternative al licenziamento

2. Trasformazione del rapporto da tempo pieno a parziale

  • 2.1 Premessa
  • 2.2 Forma del contratto
  • 2.3 Divieti
  • 2.4 Trasformazione da tempo pieno a parziale: obbligo
  • 2.5 Trasformazione da tempo pieno a parziale: indicazioni ministeriali sull’obbligo
  • 2.6 Trasformazione da tempo pieno a parziale: priorità
  • 2.7 Trasformazione da tempo pieno a parziale: accordo delle parti
  • 2.8 Trasformazione da tempo pieno a parziale: nuove assunzioni a tempo parziale
  • 2.9 Trasformazione da tempo pieno a parziale: rifiuto del lavoratore
  • 2.10 Trasformazione da tempo pieno a parziale e rifiuto del lavoratore: considerazioni operative
  • 2.11 Trasformazione da tempo pieno a parziale: istituti da regolare
  • 2.12 Trasformazione da tempo parziale a tempo pieno: diritto di precedenza

3. Mutamento di mansioni

  • 3.1 Premessa
  • 3.2 Procedura di licenziamento collettivo
  • 3.3 Articolo 2103 del Codice civile: disciplina ante Jobs Act
  • 3.4 Articolo 2103 del Codice civile: disciplina post Jobs Act
  • 3.5 Mansioni da svolgere: ipotesi ordinaria
  • 3.6 Demansionamento parziale: modifica degli assetti organizzativi
  • 3.7 Demansionamento parziale: contrattazione collettiva
  • 3.8 Demansionamento “totale”
  • 3.9 Mansioni superiori

4. Trasferimento del lavoratore

  • 4.1 Premessa
  • 4.2 Trasferimento richiesto dal lavoratore
  • 4.3 Trasferimento per decisione del datore di lavoro
  • 4.4 Comunicazione dei motivi
  • 4.5 Rifiuto del trasferimento e NASpI
  • 4.6 Potere di controllo del giudice
  • 4.7 Impugnazione del trasferimento
  • 4.8 Trasferimento per evitare il licenziamento

5. Distacco del lavoratore

  • 5.1 Premessa
  • 5.2 Disciplina generale
  • 5.3 Consenso o rifiuto del dipendente
  • 5.4 Mutamento di mansioni e/o trasferimento a una sede ubicata a più di 50 chilometri
  • 5.5 Distacco e contratto a tempo determinato
  • 5.6 Distacco dell’apprendista
  • 5.7 Salute e sicurezza sul lavoro
  • 5.8 Distacco tra imprese in rete
  • 5.9 Società appartenenti al medesimo gruppo ma non “in rete”
  • 5.10 Aspetti economici
  • 5.11 Distacco illecito: sanzioni
  • 5.12 Distacco per evitare la cassa integrazione
  • 5.13 Distacco per evitare i licenziamenti

6. Fondo Nuove Competenze

  • 6.1 Premessa
  • 6.2 Finalità
  • 6.3 Destinatari
  • 6.4 Contratti Collettivi di II livello
  • 6.5 Accordo collettivo di rimodulazione dell’orario di lavoro: requisiti
  • 6.6 Progetto per lo sviluppo delle competenze
  • 6.7 Sviluppo delle competenze: limite orario e conclusione attività
  • 6.8 Soggetti erogatori dei percorsi formativi
  • 6.9 Presentazione dell’istanza di contributo
  • 6.10 Istruttoria delle istanze
  • 6.11  Determinazione e modalità di erogazione del contributo
  • 6.12 Modalità e strumenti per presentare e gestire le istanze e le richieste di saldo
  • 6.13 Monitoraggio e controlli
  • 6.14 Fondi Paritetici Interprofessionali e Fondo per la formazione e il sostegno al reddito dei lavoratori
  • 6.15 Risorse stanziate

7. Contratto di espansione

  • 7.1 Premessa
  • 7.2 Finalità e datori di lavoro interessati
  • 7.3 Computo dell’organico
  • 7.4 Contenuto del contratto
  • 7.5 Procedura
  • 7.6 Progetto di formazione e di riqualificazione
  • 7.7 Riduzione dell’orario con intervento del trattamento straordinario di integrazione salariale
  • 7.8 Risoluzione anticipata del rapporto: imprese con almeno 500 dipendenti (2021)
  • 7.9 Risoluzione anticipata del rapporto: imprese con almeno 250 dipendenti (2021)
  • 7.10 Risoluzione anticipata del rapporto: imprese o gruppi oltre i 1.000 dipendenti che attuino piani di riorganizzazione o ristrutturazione di particolare rilevanza strategica (2021)
  • 7.11 Compatibilità con altri strumenti
  • 7.12 Verifiche

8. Contratto di rete

  • 8.1 Premessa
  • 8.2 Nozione
  • 8.3 Iscrizione nel registro delle imprese
  • 8.4 Contratto di rete e distacco
  • 8.5 Contratto di rete e codatorialità
  • 8.6 Assunzioni congiunte in agricoltura

9. Contratto di rete con causale di solidarietà

  • 9.1 Premessa
  • 9.2 Nozione e finalità
  • 9.3 Pubblicità
  • 9.4 Chiarimenti di RetImpresa
  • 9.5 Prime indicazioni del Ministero dello sviluppo economico

10. Lavoro agile

  • 10.1 Premessa
  • 10.2 Nozione
  • 10.3 Forma e contenuti dell’accordo relativo alla modalità di lavoro agile
  • 10.4 Trattamento del lavoratore
  • 10.5 Esercizio del potere di controllo del datore di lavoro
  • 10.6 Sicurezza sul lavoro
  • 10.7 Assicurazione obbligatoria per gli infortuni e le malattie professionali
  • 10.8 Incentivi
  • 10.9 Criteri di computo
  • 10.10 Casi particolari
  • 10.11 Recesso
  • 10.12 Benefici economici e non per tutte le parti del rapporto

11. Ferie “solidali”

  • 11.1 Premessa
  • 11.2 Finalità dell’istituto
  • 11.3 Vantaggi per entrambe le parti
  • 11.4 Contenuto della norma
  • 11.5 Giorni di ferie e riposo “cedibili”
  • 11.6 Condizioni di attuazione: accordo collettivo
  • 11.7 Contenuti da prevedere
  • 11.8 Problemi operativi

12. Tentativo obbligatorio di conciliazione PRESSO L’Ispettorato del Lavoro

  • 12.1 Premessa
  • 12.2 Campo di applicazione: licenziamento per giustificato motivo oggettivo
  • 12.3 Campo di applicazione: indicazioni ministeriali
  • 12.4 Individuazione dei datori di lavoro di maggiori dimensioni
  • 12.5 Criteri di computo dell’organico
  • 12.6 Onere della prova del numero di dipendenti
  • 12.7 Momento in cui effettuare il computo dell’organico
  • 12.8 Numero di lavoratori interessati
  • 12.9 Lavoratori esclusi: tutele crescenti
  • 12.10 Avvio della procedura: comunicazione del datore
  • 12.12 Assistenza alle parti
  • 12.13 Casi di recesso esclusi dalla procedura
  • 12.14 Svolgimento della procedura
  • 12.15 Durata della procedura
  • 12.16 Esito negativo del tentativo di conciliazione
  • 12.17 Esito negativo del tentativo di conciliazione: licenziamento
  • 12.18 Obblighi di comunicazione del licenziamento
  • 12.19 Esito positivo del tentativo di conciliazione
  • 12.20 Convalida della risoluzione consensuale
  • 12.21 Altre indennità e somme
  • 12.22 Assenza e condotta delle parti
  • 12.23 Violazione della procedura: conseguenze

13. Dimissioni

  • 13.1 Premessa
  • 13.2 Nozione
  • 13.3 Contratto a tempo determinato e di apprendistato
  • 13.4 Modalità di presentazione delle dimissioni
  • 13.5 Preavviso
  • 13.6 Revoca
  • 13.7 Comunicazione di cessazione del rapporto
  • 13.8 Regime sanzionatorio

14. Risoluzione consensuale

  • 14.1 Premessa
  • 14.2 Nozione
  • 14.3 Contratto a tempo determinato e apprendistato
  • 14.4 Modalità di comunicazione della risoluzione consensuale
  • 14.5 Preavviso
  • 14.6 Revoca
  • 14.7 Comunicazione di cessazione del rapporto
  • 14.8 Regime sanzionatorio

15. Accordo collettivo di incentivo alla risoluzione del rapporto

  • 15.1 Premessa
  • 15.2 Le eccezioni al divieto di licenziamento
  • 15.3 Accordo collettivo aziendale (e individuale) con NASpI
  • 15.4 Accordo aziendale: soggetti stipulanti
  • 15.5 Incentivo alla risoluzione del rapporto
  • 15.6 Contenuti dell’accordo: clausole da inserire
  • 15.7 Accordo collettivo “semplificato”
  • 15.8 Accordo collettivo “dettagliato”
  • 15.9 Deposito dell’accordo collettivo: si o no?
  • 15.10 Adesione del singolo lavoratore
  • 15.11 Riconoscimento della NASpI
  • 15.12 Trattamento fiscale e contributivo dell’incentivo

16. Isopensione

  • 16.1 Premessa
  • 16.2 Oggetto
  • 16.3 Fattispecie previste
  • 16.4 Requisiti del datore di lavoro
  • 16.5 Requisiti dei lavoratori
  • 16.6 Accordo aziendale
  • 16.7 Procedura e ruolo dell’INPS
  • 16.8 Prospetto di quantificazione
  • 16.9 Fideiussione
  • 16.10 Presentazione della domanda
  • 16.11 Calcolo e pagamento della prestazione
  • 16.12 Agevolazioni contributive
  • 16.13 Altre agevolazioni

17. Cessione del contratto

  • 17.1 Premessa
  • 17.2 Nozione
  • 17.3 Consenso del lavoratore
  • 17.4 Forma
  • 17.5 Rapporti tra le parti della cessione
  • 17.6 Effetti sul rapporto di lavoro
  • 17.7 Differenze con altri istituti
  • 17.8 Retrocessione del contratto

18. Lavoratori disabili

  • 18.1 Premessa
  • 18.2 Campo di applicazione
  • 18.3 Accertamento della disabilità
  • 18.4 Quota di riserva
  • 18.5 Criteri di computo dell’organico
  • 18.6 Criteri di computo della quota di riserva
  • 18.7 Sospensioni, esclusioni ed esoneri
  • 18.8 Modalità di assunzione
  • 18.9 Lavoratori che diventano inabili per infortunio o malattia
  • 18.10 Aggravamento delle condizioni di salute e variazioni dell’organizzazione del lavoro
  • 18.11 Annullabilità del recesso
description Cartaceo
28.50 €
30 € -5%
Iva inclusa
local_shipping Disponibilità immediata
Qta