Sospensione dell'attività imprenditoriale: no al rimborso di quanto pagato per il provvedimento di revoca

  seacinfo

Con la Nota n. 7401/2019, l'Ispettorato nazionale del lavoro ha fornito chiarimenti sulla sussistenza del diritto ad ottenere la restituzione di quanto versato in aggiunta (2.000/3.200 euro) ai fini dell'emissione del provvedimento di revoca della sospensione dell'attività imprenditoriale, nell'ipotesi di perdita di efficacia da parte del provvedimento stesso a causa della mancata adozione della decisione sul ricorso amministrativo.L'INL specifica che la decadenza del suddetto provvedimento, a seguito dello spirare del termine di 15 giorni, opera ex nunc, non andando ad intaccare gli effetti già precedentemente maturati. Di conseguenza l'azienda non ha alcun diritto al rimborso di quanto pagato.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più