Proroga dei versamenti – nuovi criteri di rateizzazione

  seacinfo

Con Risoluzione 1° agosto 2019, n. 71, l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti relativamente al calendario per la rateizzazione dei pagamenti delle somme derivanti dalle dichiarazioni annuali, i cui termini di versamento sono stati prorogati al 30 settembre 2019 dal D.L. n. 34/2019, per i soggetti ISA.In primo luogo viene precisato che è possibile il versamento in un'unica soluzione, con scadenza al 30 settembre 2019, oppure al 30 ottobre 2019 con maggiorazione dello 0,40%.Diverse invece le modalità di pagamento rateale:titolari di partita IVA: pagamento in tre rate, la prima il 30 settembre, la seconda il 16 ottobre (interessi 0,18%) e la terza il 18 novembre (interessi 0,51%); in alternativa la prima rata il 30 ottobre (con maggiorazione dello 0,40%) e la seconda il 18 novembre (interessi 0,18%);non titolari di partita IVA: pagamento in tre rate, la prima il 30 settembre, la seconda il 31 ottobre (interessi 0,33%) e la terza il 2 dicembre (interessi 0,66%); in alternativa prima rata il 30 ottobre (con maggiorazione dello 0,40%), la seconda il 31 ottobre (senza interessi) e la terza il 2 dicembre (interessi 0,33%).Viene infine ricordato che i contribuenti che hanno scelto di non usufruire della proroga possono avvalersi degli ordinari piani di rateazione e quindi versare entro il 30 settembre 2019 le prime quattro rate senza interessi oppure, per chi si avvale del pagamento differito di 30 giorni (maggiorazione 0,40%), le prime tre rate senza maggiorazione ed interessi.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più