No licenziamento per uso improprio del permesso 104 se non c'è premeditazione

  seacinfo

La Corte di Cassazione ha statuito che è illegittimo il licenziamento del dipendente per utilizzo improprio del permesso 104 per attività estranea all'assistenza del familiare disabile, nel caso in cui la condotta non sia preordinata. Con la Sentenza n. 26956 del 22 ottobre 2019, la Suprema Corte ha sottolineato che il licenziamento deve essere proporzionato alla mancanza rilevata, prerequisito che non sussiste nel caso di improvviso impedimento che costringa il lavoratore a venir meno all'assistenza del familiare. I giudici hanno quindi concluso che si ha abuso del diritto solo quando manca il nesso tra l'assenza dal servizio e l'assistenza al disabile.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più