Assegno al Nucleo Familiare: nuovi importi dal 1° luglio 2018

Assegno al Nucleo Familiare: nuovi importi dal 1° luglio 2018

L’assegno al nucleo familiare (ANF) consiste in una prestazione previdenziale in denaro erogata mensilmente dall'INPS - oppure tramite i datori di lavoro - ai lavoratori che si trovano in determinate situazioni di reddito e familiari.

In particolare, l’assegno viene corrisposto in misura differenziata in base al numero dei componenti ed al reddito del nucleo familiare, nel periodo di riferimento della domanda, dei lavoratori richiedenti.

Annualmente i livelli di reddito cui fare riferimento per la corresponsione dell’assegno al nucleo familiare sono sottoposti a rivalutazione in base alla variazione in percentuale dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo. Tale variazione, tra l’anno 2016 e l’anno 2017, è risultata pari all’1,1% e, di conseguenza, i livelli di reddito e gli importi mensili dell’assegno sono stati rivalutati rispetto a quelli in vigore fino al 30 giugno 2018.

I limiti di reddito e le tabelle da utilizzare ai fini della determinazione dell’assegno al nucleo familiare, applicabili a decorrere dal 1° luglio 2018 al 30 giugno 2019, sono stati comunicati dall'INPS con la Circolare n. 68 dell’11 maggio 2018.

NEWS realizzata dal team del Centro Studi Seac, responsabile dell'editoria e dei servizi: Informative Quotidiane, Schede Operative, Circolari 730, Settimana Professionale, Notiziario e Mondo Paghe. Scopri di più